SAVIO: «SENZA UN INTERVENTO ALL’UCI LE SQUADRE PROFESSIONAL ITALIANE SCOMPARIRANNO»

POLITICA | 15/04/2019 | 09:47

Zero squadre Professional in Italia nel 2020? C’è da augurarsi che sia solo un cattivo pensiero, anche se realisticamente le prospettive per il movimento ciclistico italiano a questo portano a pensare. Perché la tanto annunciata riforma dell’Uci non sembra lasciare molto spazio alla sopravvivenza dei team di categoria Professional.

Al riguardo si è discusso, e tanto, anche all’assemblea della Lega Professionistica italiana venerdì scorso, in un giorno segnato, sembra quasi per ironia della sorte, da due successi di corridori di team italiani di “seconda fascia”. A Milano nei saloni del Coni, davanti a istituzioni e rappresentanze delle diverse categorie, si è fatto apprezzare l’intervento di Gianni Savio.

Il team manager di Androni Giocattoli Sidermec ha badato, una volta di più, alla concretezza senza pensare all’impossibile e sottolineando comunque «l’importanza dei team World Tour che portano a grandi investimenti nel mondo del ciclismo». Fatta la premessa, Savio, non venendo meno alla sua determinazione e con tutto il carisma che il mondo del ciclismo gli riconosce, ha analizzato la situazione e invitato la Lega del Ciclismo Professionistico a rivolgersi direttamente all’Uci. La proposta, vista la ventilata riduzione degli inviti ai grandi giri, che in fondo sono gli eventi a consentire alle squadre Professional di ritagliarsi una grande vetrina, è quella «di ottenere l’assegnazione di una wild card per una squadra del paese organizzatore della corsa».

Potrà non sembrare molto, ma di questi tempi potrebbe essere un modo per guardare al futuro almeno con un briciolo in più di ottimismo. «In questo modo sarebbe almeno possibile sperare di ottenere una wild card sicura al Giro per una squadra italiana, alla Vuelta per una spagnola e al Tour per una francese. Questo ci consentirebbe di portare avanti i nostri progetti e presentarci dai nostri sponsor almeno con una prospettiva». Per il resto ci sarà da presentarsi al meglio ad ogni corsa e cercare di ottenere buoni risultati, proprio come l’Androni Giocattoli Sidermec sta facendo.

comunicato stampa

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Superba prova della atleta trevigiana di Cimadolmo nella Classica olandese sulle colline del Limburgo, prova di apertura del Trittico delle Ardenne. Decisivo è stato l'ultimo passaggio sul Cauberg a meno di tre km dal traguardo: sull'erta finale l'attacco di Kasia...


L'edizione 2019 del TotA prende il via da Kufstein con una tappa dal profilo altimetrico accidentato anche se priva di lunghe salite. La frazione d’apertura si articola in due circuiti distinti: un primo, di circa 34, 5 km, da percorrere...


Il Tour of the Alps che scatta oggi, riporta l'attenzione sulla Ciclismo Cup. In attesa di conoscere se in palio ci sarà o meno anche per l'anno prossimo una wild card per il Girod'Italia, la classifica vede al comando la...


Se il weekend di Pasqua nel ciclismo professionistico rappresenta da sempre un crocevia fondamentale della stagione con le “classiche del nord”, nel mondo U23 il primo momento della verità coincide con i grandi appuntamenti internazionali in Italia. Il Giro del...


Ragazzi, Van der Poel è un fenomeno! Il capolavoro messo sui pedali ieri all’Amstel Gold Race è un numero che rimarrà decisamente negli annali del ciclismo che conta, questo è sicuro. In sella alla sua Canyon Ultimate Van der Poel...


  Finale emozionante nella “Primavera Cup in Memoria di Luciano Andreazzoli” e momento drammatico quando dietro all’ormai imprendibile vincitore Pietro Aimonetto della Bustese Olonia si lottava per il secondo posto in un gruppo di 40 corridori. A cento metri dalla...


Giovanissimi, esordienti e allievi sono ancora al centro del progetto 2019 dell’Alma Juventus Fano. Sono ottime basi per programmare e avviare al meglio la stagione con ottime prospettive e con un organico collaudato e rinforzato in tutti i settori, il...


  Un podio tutto toscano per la seconda edizione della Resceto Cup per allievi che ha preso il via dalla zona di Avenza a Massa, e si è conclusa ai quasi 600 metri di altitudine di Resceto, piccolo quanto grazioso...


Pretattica, ma non troppo. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Chris Froome (Team Sky) sono stati i grandi protagonisti della giornata di vigilia del 43° Tour of the Alps, tenutasi a Kufstein Domenica 21...


Esce a testa alta la Sangemini Trevigiani Mg.Kvis Vega dalla corsa a tappe internazionale Belgrade-Banja Luka (Bosnia Erzegovina) del calendario UCI Europa Tour 2.1.Dario Puccioni ottiene il settimo posto nella classifica generale a soli 10" dal polacco Franczak, vincitore della...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy