LANGKAWI. SECONDA TAPPA A HARRIF, GUARDINI SECONDO

PROFESSIONISTI | 07/04/2019 | 11:06
di Diego Barbera

Seconda tappe e seconda grande sorpresa con il successo di Harrif Salleh (TSG), che vince in volata la seconda tappa del Tour de Langkawi 2019 con partenza da Senawang e arrivo dopo 200,6 km a Melaka. Seconda posizione per Andrea Guardini (Bardiani CSF) e quarta per Marco Benfatto (Androni Giocattoli). Era la tappa più lunga di questa edizione.

Dopo la fatica e l’alto ritmo della frazione inaugurale vinta dal coraggioso fuggitivo Marcus Culey (Sapura), alle 12,09 sono ripartiti tutti e 124 i corridori che sono giunti ieri nel tempo massimo. Ricordiamo che erano rimasti fuori sette atleti, dei quali quattro cinesi.

La corsa malese ha puntato in modo arzigogolato verso sud per infarcire la prova con tre salite di terza categoria oltre che tre sprint.

Tanti gli attacchi nella prima parte di gara, soprattutto grazie al trampolino del primo gpm di terza categoria dopo appena 5,9 km. Passava primo in vetta il leader della classifica della montagna, Angus Lyons, ma la fuga non riusciva ancora a formarsi. Un problema meccanico per la maglia gialla obbligava l’australiano a una rincorsa non proprio breve sul gruppone.

Il tentativo buono si formava dopo circa 10 km con Zamri Salleh (TSG), Massimo Rosa (Neri), Alessandro Pessot (Bardiani), Cristian Raileanu (Sapura), Jonathan Clarke e Emile Jean (Floyd's), Hucker (Ukyo), Kim Jihun (KSPO), Andrews (Oliver's), Shotaro Iribe (Japan), Zulkiflie Nik (Malaysia) e il campione australiano Michael Freiberg (Sunshine), il meglio piazzato in classifica. Il primo sprint dopo 26.6 km e anche il secondo dopo 47,2 km andavano appannaggio di Salleh davanti proprio a Freiberg e al compagno della maglia gialla Raileanu in entrambi i casi. Il vantaggio massimo ha sfiorato i 4 minuti.

E mentre Salleh si faceva riassorbire, dopo circa 85 km rimanevano davanti avvantaggiati in re ossia Iribe, Kim e Nik. che allo sprint al km 142 sono transitati in queste posizioni: 1. Kim, 2. Nik, 3. Iribe. L’ultimo a cedere è stato il giapponese Iribe, ripreso quando mancavano circa 15 km.

Sul traguardo di Melaka, sul quale si era chiuso il Langkawi 2016 con la vittoria di Andrea Guardini, il velocista della Bardiani CSF non è però riuscito a ripetersi arrivando secondo dietro allo sprinter locale Harrif Salleh che ha rotto un lungo digiuno: era dal 2010 che non vinceva un malese (ed era la prima volta, peraltro), con Anuar Manan a Port Dickson.

ORDINE D'ARRIVO

1    Saleh Mohd Hariff    Terengganu Cycling Team    20    30    4:53:20
2    Guardini Andrea    Bardiani - CSF    10    18    ,,
3    Kuboki Kazushige    Japan    5    12    ,,
4    Benfatto Marco    Androni Giocattoli - Sidermec        7    ,,
5    Chen Zhiwen    Giant Cycling Team        4    ,,
6    Stash Mamyr    Gazprom-RusVelo        3    ,,
7    Simion Paolo    Bardiani - CSF        2    ,,
8    Kulyk Andriy    Shenzhen Xidesheng Cycling Team        1    ,,
9    Quick Blake    St George Continental Cycling Team            ,,
10    Julius Jayde    ProTouch            ,,
11    Marchetti Moreno    Neri Sottoli - Selle Italia - KTM            ,,
12    Reguigui Youcef    Terengganu Cycling Team            ,,
13    Bogdanovics Maris    Interpro Cycling Academy            ,,
14    Hendricks Clint    ProTouch            ,,
15    Freiberg Michael    Pro Racing Sunshine Coast            ,,

CLASSIFICA GENERALE

1    1    -    Culey Marcus    Team Sapura Cycling    5    9:13:47
2    2    -    Davids Brendon    Oliver's Real Food        0:09
3    3    -    McCabe Travis    Floyd's Pro Cycling        0:12
4    6    ▲2    Freiberg Michael    Pro Racing Sunshine Coast        0:13
5    4    ▼1    Hendricks Clint    ProTouch        0:14
6    31    ▲25    Kim Ji-Hun    KSPO Bianchi Asia Procycling        0:16
7    7    -    Simion Paolo    Bardiani - CSF        0:18
8    5    ▼3    Marchetti Moreno    Neri Sottoli - Selle Italia - KTM        ,,
9    12    ▲3    Julius Jayde    ProTouch        ,,
10    14    ▲4    Donohoe Alistair    Pro Racing Sunshine Coast        ,,
11    21    ▲10    Oram James    Mitchelton - BikeExchange        ,,
12    9    ▼3    Cherkasov Nikolay    Gazprom-RusVelo        ,,
13    19    ▲6    Savini Daniel    Bardiani - CSF        ,,
14    18    ▲4    Hucker Robbie    Team UKYO        ,,
15    11    ▼4    Shtein Grigoriy    Vino - Astana Motors        ,,

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ciclismo giovanile comasco fermo fino al 2021. Niente gare e dispersione di corridori che, fermi da marzo e senza la prospettiva di competizioni, non si stanno più ripresentando agli allenamenti. È un quadro a tinte fosche quello che riguarda l’attività...


Le abbiamo viste i piedi di Gilbert in mezzo alla polvere della Roubaix, ma anche osservate bene indossate da Geraint Thomas e Carapaz, vincitori rispettivamente di Tour de France 2018 e Giro d’Italia 2019. Insomma,  le Infinito R1 di Fi'zi:k...


Manca meno di un mese alla tanto attesa quanto desiderata ripartenza, con il WorldTour che scatterà il primo di agosto con la “Classica del Nord più a Sud d’Europa”, vale a dire le Strade Bianche. Ed è proprio da Siena...


Anche in Franci a ieri si è ricominicato a gareggiare ed è stato Thibault Guernalec, portacolori del Team Arkéa-Samsic, a conquistare il successo nella crono SportBreizh di Plouhinec. La prova, aperta a professionisti e dilettanti epoi alle categorie giovanili, si...


E’ il 3 giugno 1990, si corre la Moena-Aprica, sedicesima tappa del Giro d’Italia. Per la prima volta la corsa rosa affronta il Mortirolo, seppur dal versante di Monno, il meno ripido. All’inizio della salita un ragazzino romagnolo classe ’77...


Il cognome Bergamo, nel ciclismo professionistico, si declina con i nomi propri si Marcello, Emanuele – due fratelli – e Marco, professionista trentino della Val di Non, per quattro anni, nella seconda metà del decennio 1980. Per spessore e rilevanza...


L'ispirazione l'ha avuta dal fratello Marco, ma il suo modello è Tom Dumoulin. Nicola Plebani, fino allo scorso anno juniores nel Team F.lli Giorgi, fa parte della nuova generazione di giovani talenti del bergamasco. Classe 2001, diciannove anni a ottobre,...


Quando ripartiremo? Una domanda che anche il mondo del ciclismo, tecnici, atleti e appassionati si sono ripetuti ossessivamente per mesi. Oggi questa domanda ha finalmente una risposta: si ripartirà mercoledì 9 luglio con la prima prova del Master delle Piste che...


  L’intervista. Ilaria Sanguineti, “Sono pronta per il rientro in Spagna”Dopo due anni in maglia Valcar-Travel & Service (e altrettanti quando era ancora una junior) Ilaria Sanguineti si appresta a vivere una stagione spartiacque della sua carriera. Sì, perché il...


Il portoghese della UAE Team Emirates si è imposto nella “Prova de Reabertura” del calendario ciclistico portoghese corsa oggi ad Anadia. Costa ha coperto i 22 chilometri del percorso in 28’10”. Secondo posto per Rafael Reis (Feirense) in 28’13”; terzo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155