OKINAWA, MARANGONI CHIUDE LA CARRIERA CON UNA VITTORIA. GALLERY

PROFESSIONISTI | 11/11/2018 | 10:16

«Credevo che certi finali esistessero solo nelle favole, invece... Senza parole, solo un mare di emozioni dentro al cuore. @ Okinawa…»: con queste parole, scritte con le lacrime agli occhi, Alan Marangoni racconta la sua favola di corridore che all'ultima gara da professionista - il Tour de Okinawa - ha ottenuto il successo che aveva sempre rincorso.

Una favola sportiva per essere tale ha bisogno di un finale che lasci senza parole. Alan Marangoni questo finale se l’è costruito giorno dopo giorno e oggi, all’ultima gara da professionista della sua carriera, lo ha dimostrato. L’uomo squadra del team #OrangeBlue, oggi in veste di leader, conquista la sua prima vittoria da professionista al Tour de Okinawa, dopo una gara corsa da protagonista e con un finale ricco di attacchi e contro attacchi. 

Si chiude nel migliore dei modi anche la stagione della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini, che, proprio sulle strade di casa, conquista l’undicesimo successo stagionale. 

 


IL TOUR DE OKINAWA - LA GARA

Nel finale di stagione sono sempre le motivazioni a fare la differenza e oggi di motivazioni, Alan Marangoni ne aveva parecchie. Lo si capisce fin dai primi km di gara, quando, superati i 30km dalla partenza, il portacolori #OrangeBlue si inserisce nella decisiva fuga di giornata. Tutte le principali squadre sono rappresentate da questo gruppo di 11 corridori, che arriva a guadagnarsi fino a 8 minuti di vantaggio sui diretti inseguitori. Il ritmo alto e un percorso molto duro e impegnativo riesce a fare selezione sui fuggitivi al comando. Ai meno 10km dal traguardo solo 4 atleti, tra cui Alan Marangoni, si possono giocare la vittoria. Il primo ad attaccare sull’ultima salita è il Taiwanese della Bahrain Merida Chun Kai Feng che cerca di allungare senza ottenere il risultato sperato. Ripreso dal resto dei fuggitivi ai meno 4km dal traguardo finale, si assiste al contrattacco decisivo che determina le sorti finali della gara. Alan Marangoni si toglie il mantello del gregario indossato con onore durante tutta la sua carriera, per indossare quello del vincitore e, dopo aver fatto il vuoto tra se e gli altri inseguitori, andare a tagliare per primo il traguardo di Okinawa. Una vittoria ottenuta con Grinta, professionalità e una motivazioni che oggi non poteva che essere di gran lunga superiori a tutti gli altri

 

LE PAROLE DEL PROTAGONISTA

“È stata la giornata perfetta che ho sempre cercato nella mia carriera e che ho trovato proprio oggi”. Con queste parole ricche di emozioni Alan Marangoni commenta a caldo la vittoria appena raggiunta in Giappone durante l’ultimo atto della sua immensa carriera. “Mi sono preso il rischio di attaccare negli ultimi km perché volevo giocarmi tutte le carte per raggiungere questo traguardo, rincorso più volte durante la mia carriera. Alzare le braccia al cielo e vincere in una giornata che era già speciale di suo, è stata un’emozione di una potenza indescrivibile. È stato un mese di sacrifico lontano da casa, ma volevo chiudere in bellezza lasciando il segno. Un finale da favola che più volte ho sognato e che oggi è diventato realtà. 

Volevo ringraziare i miei compagni e tutto lo staff che mi hanno sostenuto in questo finale di stagione e che mi hanno permesso di raggiungere questo traguardo. Ora è tempo di tornare, perché una nuova avventura mi attende in un mondo, quello del ciclismo, che mai come oggi sento la mia casa.”

ORDINE D’ARRIVO

1. Marangoni Alan (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) in 5:05:04
2. Ovett Freddy (Australian Cycling Academy - Ride Sunshine Coast) a 0:18
3. Feng Chun Kai (Bahrain Merida)   
4. Beckeringh Derk Abel a 0:49
5. Onodera Rei (Utsunomiya Blitzen) a 1:28
6. Hatanaka Yusuke (Team UKYO),
7. Nakata Takuya (Shimano Racing Team)
8. Masuda Nariyuki (Utsunomiya Blitzen)
9. Leinau Louis (Team Sauerland NRW p/b SKS GERMANY)
10. Oka Atsushi (Utsunomiya Blitzen)

Copyright © TBW
COMMENTI
Bellissimo!
11 novembre 2018 17:28 Monti1970
Nell’ultima gara della carriera, ha ottenuto la sua prima vittoria!
Non ci sono parole.
Tutti vorrebbero chiudere con una vittoria

BELLISSIMO ULTIMO ATTO
11 novembre 2018 20:05 Romagnolo52
Dopo tante" torte quasi fatte" è arrivata non la ciliegina ma un bellissimo ciliegione ...... B R A V I S S I M O

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Questa mattina, alla Camera di Commercio di Varese, è stato presentato il programma delle tante iniziative allestite dalla Cycling Sport Promotion in occasione del “21° Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio”, gara inserita nel calendario UCI Women's WorldTour e...


Lo spagnolo Enrique Sanz ha vinto allo sprint la prima tappa della Volta ao Alentejo, precedendo nell'ordine Mendonça e De Mateus, entrambi portoghesi. Quella di Sanz è la prima vittoria stagionale ottenuta dal Team Euskadi Basque Country. ORDINE D'ARRIVO 1...


Cees Bol regala a sorpresa la prima vittoria della stagione al Team Sunweb. A sorpresa perché il capitano designato del team era Walscheid che però è finito a terra proprio sul rettilineo finale, in una caduta nella quale sono rimasti...


Vi proponiamo le immagini dello splendido successo ottenuto dalla Colpack nella Cronosquadre della Versilia.


Il Vademecum ACCPI 2019 celebra l'orgoglio azzurro. L’unico testo ufficiale del mondo delle due ruote, quest'anno sfoggia in copertina gli arrivi vittoriosi di Marta Bastianelli e Matteo Trentin al Campionato Europeo di Glasgow. «Abbiamo scelto due bellissime foto nelle quali...


Successo della giovane olandese Lorena Wiebes nella prima edizione della Danilith Nokere Koerse voor Dames per Elite, che si è disputata da Deinze a Nokere sulla distanza di 121 chilometri. La portacolori del team Parkhotel Valkenburg allo sprint ha regolato...


È stata presentata questa mattina presso l’Auditorium della Regione Emilia Romagna l’edizione 2019 della Settimana Internazionale Coppi e Bartali, la gara organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia che si disputerà dal 27 al 31 marzo. Nel corso della conferenza stampa alla...


«Felice, indovina chi è venuto a trovarmi?... ». Ernesto Colnago non sta più nella pelle, e chiama l’amico di sempre Felice Gimondi per dargli la lieta novella. «È qui da me. È venuto a trovarmi Ercole, Ercole Baldini…». La scena...


Una conferenza stampa per fare il punto della situazione e per confermare lo smantellamento di una vera e propria rete nata per assicurare doping ematico ad un nutrito numero di sportivi. Così a Monaco di Baviera si torna a sollevare...


Annunciati gli iscritti alla 110a Milano-Sanremo NamedSport, sabato 23 marzo, che vedrà al via molti campioni del pedale a partire dal vincitore della passata edizione, Vincenzo Nibali. Tra i nomi di spicco il Campione del Mondo su Strada UCI, Alejandro...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy