OKINAWA, MARANGONI CHIUDE LA CARRIERA CON UNA VITTORIA. GALLERY

PROFESSIONISTI | 11/11/2018 | 10:16

«Credevo che certi finali esistessero solo nelle favole, invece... Senza parole, solo un mare di emozioni dentro al cuore. @ Okinawa…»: con queste parole, scritte con le lacrime agli occhi, Alan Marangoni racconta la sua favola di corridore che all'ultima gara da professionista - il Tour de Okinawa - ha ottenuto il successo che aveva sempre rincorso.

Una favola sportiva per essere tale ha bisogno di un finale che lasci senza parole. Alan Marangoni questo finale se l’è costruito giorno dopo giorno e oggi, all’ultima gara da professionista della sua carriera, lo ha dimostrato. L’uomo squadra del team #OrangeBlue, oggi in veste di leader, conquista la sua prima vittoria da professionista al Tour de Okinawa, dopo una gara corsa da protagonista e con un finale ricco di attacchi e contro attacchi. 

Si chiude nel migliore dei modi anche la stagione della NIPPO Vini Fantini Europa Ovini, che, proprio sulle strade di casa, conquista l’undicesimo successo stagionale. 

 


IL TOUR DE OKINAWA - LA GARA

Nel finale di stagione sono sempre le motivazioni a fare la differenza e oggi di motivazioni, Alan Marangoni ne aveva parecchie. Lo si capisce fin dai primi km di gara, quando, superati i 30km dalla partenza, il portacolori #OrangeBlue si inserisce nella decisiva fuga di giornata. Tutte le principali squadre sono rappresentate da questo gruppo di 11 corridori, che arriva a guadagnarsi fino a 8 minuti di vantaggio sui diretti inseguitori. Il ritmo alto e un percorso molto duro e impegnativo riesce a fare selezione sui fuggitivi al comando. Ai meno 10km dal traguardo solo 4 atleti, tra cui Alan Marangoni, si possono giocare la vittoria. Il primo ad attaccare sull’ultima salita è il Taiwanese della Bahrain Merida Chun Kai Feng che cerca di allungare senza ottenere il risultato sperato. Ripreso dal resto dei fuggitivi ai meno 4km dal traguardo finale, si assiste al contrattacco decisivo che determina le sorti finali della gara. Alan Marangoni si toglie il mantello del gregario indossato con onore durante tutta la sua carriera, per indossare quello del vincitore e, dopo aver fatto il vuoto tra se e gli altri inseguitori, andare a tagliare per primo il traguardo di Okinawa. Una vittoria ottenuta con Grinta, professionalità e una motivazioni che oggi non poteva che essere di gran lunga superiori a tutti gli altri

 

LE PAROLE DEL PROTAGONISTA

“È stata la giornata perfetta che ho sempre cercato nella mia carriera e che ho trovato proprio oggi”. Con queste parole ricche di emozioni Alan Marangoni commenta a caldo la vittoria appena raggiunta in Giappone durante l’ultimo atto della sua immensa carriera. “Mi sono preso il rischio di attaccare negli ultimi km perché volevo giocarmi tutte le carte per raggiungere questo traguardo, rincorso più volte durante la mia carriera. Alzare le braccia al cielo e vincere in una giornata che era già speciale di suo, è stata un’emozione di una potenza indescrivibile. È stato un mese di sacrifico lontano da casa, ma volevo chiudere in bellezza lasciando il segno. Un finale da favola che più volte ho sognato e che oggi è diventato realtà. 

Volevo ringraziare i miei compagni e tutto lo staff che mi hanno sostenuto in questo finale di stagione e che mi hanno permesso di raggiungere questo traguardo. Ora è tempo di tornare, perché una nuova avventura mi attende in un mondo, quello del ciclismo, che mai come oggi sento la mia casa.”

ORDINE D’ARRIVO

1. Marangoni Alan (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) in 5:05:04
2. Ovett Freddy (Australian Cycling Academy - Ride Sunshine Coast) a 0:18
3. Feng Chun Kai (Bahrain Merida)   
4. Beckeringh Derk Abel a 0:49
5. Onodera Rei (Utsunomiya Blitzen) a 1:28
6. Hatanaka Yusuke (Team UKYO),
7. Nakata Takuya (Shimano Racing Team)
8. Masuda Nariyuki (Utsunomiya Blitzen)
9. Leinau Louis (Team Sauerland NRW p/b SKS GERMANY)
10. Oka Atsushi (Utsunomiya Blitzen)

Copyright © TBW
COMMENTI
Bellissimo!
11 November 2018 17:28 Monti1970
Nell’ultima gara della carriera, ha ottenuto la sua prima vittoria!
Non ci sono parole.
Tutti vorrebbero chiudere con una vittoria

BELLISSIMO ULTIMO ATTO
11 November 2018 20:05 Romagnolo52
Dopo tante" torte quasi fatte" è arrivata non la ciliegina ma un bellissimo ciliegione ...... B R A V I S S I M O

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È stata una serata triste, seguita da una notte cupa, quella del Team Androni al quartier generale del Giro di Slovenia. La squadra è stata infatti raggiunta in serata dalla trafica notizia della scomparsa di Alvaro Pizzato, 65enne di Cossato,...


Continua il braccio di ferreo tra due ragazze da Oscar in testa alla classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Mapei. La piemontese Francesca Barale (Pedale Ossolano) guida infatti sull'abruzzese Francesca Ciabocco (Team Di Federico Pink): entrambe in carriera hanno già conquistato...


C'è Federica Venturelli, portacolori del Gs Cicli Fiorin, in testa alla classifica generale dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Androni Gicattoli. Ma la fuga dell'atleta piemontese è minacciata dall'incedere sostenuto delle inseguitrici: le toscane Beatrice Bertolini ed Emma Meucci, la veneta Greta...


Dopo la giornata di riposo agonistico con trasferimento dalla Toscana del sud all’Emilia-Romagna, zona nord, il Giro d’Italia under 23 affronta la sua seconda e decisiva parte. Dopo una prima metà di corsa scoppiettante, si riparte con il colombiano Andres...


Sarà il Tour of Slovenia che parte oggi l'ultimo step per la Neri Sottoli - Selle Italia - KTM in vista dei Campionati Nazionali di fine mese che vedranno la squadra di Angelo Citracca impegnata in Austria, Italia e Olanda....


Gli atleti del team Movistar possono stare tranquilli e freschi, infatti, chi di loro lo vorrà potrà utilizzarle nelle calde giornate di gara che ci saranno da qui alla fine dell’estate. Massimo comfort e prestazioni di fascia alta,  ora disponibili nella speciale colorazione...


Il Giro d’Italia Under 23 e Ca’ del Poggio pedalano per le popolazioni bellunesi colpite dalla tempesta Vaia dello scorso autunno.  Domenica 23 giugno, alle 9.30, l’arrivo della tappa conclusiva del Giro giovanile sarà preceduto da una manifestazione cicloturistica sulle...


Sarà un’edizione piena di novità la Tirreno Adriatico dell’educazione stradale che si svolgerà il 21, 22 e 23 giungo prossimo: partenza da Camaiore e arrivo a Cesenatico, località dove si terrà anche una tavola rotonda a conclusione della manifestazione con...


La spettacolarità del Tour of the Alps è l’aspetto che ha reso la corsa ciclistica Euroregionale così apprezzata e famosa in tutto il mondo. Spettacolarità non solo tecnica, grazie alle difficoltà dei percorsi e alle gesta dei grandi campioni, ma...


Il grande ciclismo su strada non abbandona la Val di Sole, e assieme ad esso, la passione per la maglia rosa. Dopo la festa del Giro d’Italia, scattato qualche settimana fa dagli impianti di Daolasa di Commezzadura in un meraviglioso...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy