OLIMPIADI. PERCORSI E ALTIMETRIE DELLE GARE

TOKYO 2020 | 23/07/2021 | 08:10
di Diego Barbera

Sarà un percorso impegnativo quello che attenderà gli atleti maschili e femminili alla prova in linea di ciclismo alle Olimpiadi di Tokyo 2020. E anche l’altimetria delle cronometro è tutt’altro che da altissime velocità. Facciamo il punto con tutto ciò che c’è da sapere sulle quattro prove.


Prova ciclismo maschile su strada

altimetria percorso ciclismo tokyo 2020


Con una lunghezza di 234 chilometri e un’altimetria con 4865 metri di dislivello, si può comprendere immediatamente che sarà una prova molto esigente quella maschile su strada che partirà dal Musashinonomori Park e arriverà al Fuji International Speedway nella mattina di sabato 24 luglio (dalle ore 4, copriremo questo e gli altri eventi in LIVE). 

 

La partenza della gara sarà semplice, con 40 km in pianura fino al primo Gpm di giornata di Doushi Road (4,3 km alla pendenza media del 6,1%). In vetta, i corridori saranno attesi da un tratto in falsopiano che porterà alla seconda ascesa del Kagosaka Pass (2,2 km al 4,6%), dunque una lunga discesa verso Gotemba che porterà al piatto forte ovvero la suggestiva scalata di uno dei simboli di Tokyo e del Giappone intero: il Monte Fuji, la cui vetta è a quasi 100 km dal traguardo.

 

Saranno 15 i km con una pendenza media del 6% e massima oltre il 10%. Si scenderà dunque verso il primo passaggio sul traguardo per poi recarsi al momento topico della prova, che verosimilmente deciderà la corsa ossia la salita impegnativa di Mikuni Pass (6,5 km al 10,6% con massima a ben 22%). Da quel momento, rimarrà poco terreno (34 km) per recuperare perché si proseguirà verso la seconda scalata del Kagosaka Pass e quindi gli ultimi veloci 21 km all’arrivo. 

Prova ciclismo femminile su strada

La prova femminile del 25 luglio si terrà su una distanza di 137 km sempre con partenza presso il Musashinonomori Park e traguardo a Fuji International Speedway con 2692 ostici metri di dislivello. A differenza degli uomini, non si scalerà il monte Fuji né il Mikuni Pass, ma si dovranno affrontare sia il Donushi Road sia il Kagosaka Pass, con un tracciato dunque molto simile ai colleghi con il finale che prevede una discesa per 14 km per completare un giro e mezzo del circuito ondulato finale. 

Cronometro maschile e femminile

Piuttosto semplice la descrizione del percorso della cronometro di Tokyo 2020 visto che uomini e donne utilizzeranno lo stesso tracciato, ma i primi completeranno due volte l’anello da 22.1 km. Come anticipato, non sarà affatto piatto, come si evince dai 423 metri di dislivello per giro: la partenza sarà molto veloce in discesa, dunque si affronterà la prima salita, si scenderà verso l'ingresso del Fuji Speedway e andrà di nuovo ad affrontare un tratto sempre in leggera ascesa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È un dominio assoluto e indiscutibile, quello della UAE Emirates al Giro di Svizzera. La quinta tappa ha portato la carovana da Ambrì a  Carì per 148, 6 km e in vetta alla salita conclusiva - davvero spettacolare - Adam...


Dopo la tripletta al Giro d’Italia, Tim Merlier torna alla vittoria sulle strade di casa: il velocista della Soudal Quick Step ha vinto infatti allo sprint la seconda tappa del Giro del Belgio. Sul traguardo della Merelbeke - Knokke Heist...


Le ragioni per cui si desidera una e-road sono tante. C’è chi la sceglie per conquistare salite altrimenti troppo impegnative, chi per esplorare percorsi lontano da casa, o chi per pedalare insieme agli amici più allenati. Qualunque sia la motivazione,...


Il conto alla rovescia per la quinta edizione della BERGHEM#molamia è cominciato. Domenica 16 giugno 2024 a Gazzaniga (Bergamo) sono attesi i 1647 ciclisti iscritti e che rappresentano un vero record per la manifestazione. Tra gli ospiti illustri annunciati dall’organizzazione...


Volata doveva essere e volata è stata a Cremona al Giro Next Gen 2024. Steffen De Schuyteneer (Lotto Dstny) si è aggiudicato la quinta tappa, saltando e battendo di pochi centimetri Tim Torn Teutenberg (Lidl-Trek), ancora secondo dopo la frazione di...


Ancora una volata serrata sulle strade del Giro di Slovenia: la seconda tappa - la Žalec-Rogaška Slatina di 177, 9 km - ha visto il successo del tedesco Phil Bauhaus che ha preceduto di pochi centimetri Alberto Dainese. Proprio le...


Amanuel Ghebreigzabhier si è laureato campione eritreo a cronometro per il secondo anno di fila. Il corridore di Asmara della Lidl Trek ha fatto segnare il miglior tempo sui 32 chilometri anticipando Henok Mulubrhan, della Astana Qazaqstan e Biniam Girmay...


A poco più di 40 giorni dall'appuntamento olimpico di Parig 2024 arrivano le prime convocazioni ufficilali. La Colombia ha deciso di affidare la maglia della nazionale a Dani Martinez ed Egan Bernal, compagni di squadra nella Ineos Grenadiers. Martinez, secondo...


La condizione di Tadej Pogacar in vista del Tour de France che lo aspetta, secondo il suo diesse in casa UAE Matxin. E poi, cosa pensano Gianni Motta, GB Baronchelli e Paolo Savoldelli dei due avversari più attesi alla...


È stata una giornata davvero sfortunata, quella di ieri per la EF Education Easypost: Richard Carapaz e Alberto Bettiol non saranno oggi al via della tappa 5 del Tour de Suisse a causa delle lesioni riportate nelle cadute che li...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi