VAN DER POEL. «SE DEVO SCEGLIERE FRA TOUR E GIOCHI, VOTO PER LE OLIMPIADI»

PROFESSIONISTI | 30/12/2020 | 18:00
di Francesca Monzone

Con l'ennesima dimostrazione di forza, Mathieu van der Poel ha vinto oggi a Bredene la sua ultima gara di ciclocross del 2020, chiudendo l'anno solare con un bottino di 5 vittorie. Avrà una pausa breve, perché il 1° gennaio sarà gia sulla sua bici per un’altra corsa. Aspetta il Mondiale di Ostenda, Van der Poel e, riguardo la scelta tra Tour e Olimpiadi, l’olandese non ha dubbi: si vola dritti a Tokyo.


«E’ stata una bella gara quella di oggi, faticosa ma il finale è andato abbastanza bene». Il campionne del mondo ha vinto davanti a Toon Aerts e Michael Vanthourenhout. Una gara tecncica, quella di Bredene, che gli ha permesso di portare a casa la tredicesima vittoria stagionale, contando anche i successi su strada.


«Toon ha imposto un ritmo abbastanza elevato, sono stato bravo a portare avanti la corsa e ho sempre mantenuto alta la concentrazione. Penso che questo anno sia stato difficile per tutti, non solo per noi ciclisti. Dobbiamo essere soddisfatti per le corse che siamo riusciti a fare e sono felice che siamo riusciti a portare a termine la stagione sportiva. Speriamo che presto tutto torni alla normalità, con il pubblico nuovamente a vedere le corse».

Il 2020 si è chiuso e l’anno nuovo sta per arrivare, sarà un anno importante perché a Tokyo ci saranno le Olimpiadi. Anche se non ci sono ancora notizie ufficiali, dal Belgio si è sollevato il dubbio di una possibile quarantena preolimpica di 15 giorni e, se così fosse, sarebbe impossibile essere presenti al Tour che terminerà il 18 luglio, con le gare olimpiche, che per il ciclismo su strada prenderanno il via il 24. Se realmente questa notizia diffusa da uno dei tecnici della federazione belga dovesse essere confermata, allora i corridori si troverebbero nella condizione di dover scegliere. Van der Poel però non ha dubbi: Giochi Olimpici piuttosto che il Tour de France.

«La scelta è facile per me - ha detto l’olandese -. Sarà comunque come costruire un puzzle. Non ne ho ancora parlato con la squadra, ma se lascio parlare il mio cuore, allora scelgo i Giochi. Questo è un obiettivo sul quale sto lavorando da molto tempo».

Anche nel 2021 Van der Poel vuole essere unico. Sa perfettamente di essere l’unico corridore al mondo capace di competere vincere ai più alti livelli in tre diverse specialità. Già Campione del Mondo nel ciclocross, vuole conquistare l’oro alle Olimpiadi nella mountain bike, per poi pensare ad un Mondiale su strada.

«I Giochi sono solo ogni quattro anni mentre il Tour si tiene ogni anno. È una decisione difficile per una squadra, anche se non è una scelta difficile per me personalmente. Il titolo di Campione Olimpico è davvero molto speciale».

Per la cronaca, la notizia su una possibile quarantena pre-Giochi allo stato attuale non è stata ufficializzata dal Cio e neanche dall’UCI, ma resta comunque una ipotesi molto probabile.

Copyright © TBW
COMMENTI
.
30 dicembre 2020 22:20 Rallenta
Che atleta fenomenale, sia di testa che di fisico. Sempre generoso. Semplicemente esagerato

Tre giorni fa
30 dicembre 2020 23:54 lupin3
Ha preso tre minuti da Van Aert, ma lui é un fenomeno....

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anche a Besancon, nella settima prova della Coppa del Mondo di Ciclocross elite, si rinnova il duello fra i belgi Eli Iserbyt e Toon Aerts che in questo momento hanno la migliore condizione sugli altri avversari. A spuntarla è Iserbyt...


Lucinda Brand domina l'ottava prova della Coppa del Mondo di Ciclocross che si è disputata a Besancon, in Francia. L'iridata e campionessa europea ha offerto un'ennesima prova di superiorità tenendo in mano fin dal primo giro le redini della gara....


«La buona notizia è che le condizioni sono stabili e ha superato discretamente un'altra notte e aver superato le 48 ore è un fatto positivo - racconta a tuttobiciweb Alex Carera, fratello di Johnny, vittima venerdì notte di un gravissimo...


«In questo gruppo c'è lo spirito che ho sempre voluto. Far convivere tutti dentro un unico programma è praticamente impossibile, però ho sempre cercato di equilibrare i lavori in modo che alla fine del blocco tutti avessero lo stesso carico...


Dopo aver ricevuto l'Oscar TuttoBici quale miglior allieva del 2021, Federica Venturelli è volata in Francia per disputare l'internazionale di Ciclocross a Besancon per donne juniores. Sul circuito disegnato attorno a la Malcombe, l'azzurra della Selle Italia Guerciotti ha conquistato...


Grave incidente per l'ex corridore professionista Beñat Intxausti Elorriaga, classe '86 , portacolori di team come Saunier Duval, Movistar e Sky, e nel 2013 maglia rosa al Giro d'Italia nella tappa di Pescara, è stato protagonista ieri sera di un...


Successo di Alessia Bulleri nel Ciclocross Abadinoko Udala Saria (Durango) che si è svolto ad Abadino, in Spagna. La livornese, classe 1993 del cycling Cafe Racing Team ha vinto di forza anticipando di 45" la francese Viviane Rognant (Ocf Team...


Fine novembre, Spagna, e Oscar Fraile (Astana Premier Tech) trova la maniera di esultare nel Memorial Isabel Clavero gara su strada che si è svolta a Las Rozas nei pressi di Madrid. Il campione nazionale ha preceduto Raul Garcia Pierna,...


Ospite del canale televisivo Sporza durante la diretta della gara di ciclocross a Kortrijk, Wout van Aert ha raccontato del suo programma per il 2022, spiegando quali saranno i suoi obiettivi. Ci sarà la maglia verde del Tour de France...


Prima fila tutta del Team Piton alla quinta tappa del Giro d'Italia di Ciclocross, che oggi si è disputata a Mattinata in provincia di Foggia.Elisa Bianchi e Nicole Azzetti dominano la gara della categoria donne esordienti ragalando al sodalizio si...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI