TAGGIA, L'INCIDENTE E QUELLE TRANSENNE IRREGOLARI E PERICOLOSE

NEWS | 14/09/2020 | 14:31
di Guido La Marca

Ieri, a Taggia (IM), durante la gara degli Allievi, un concorrente è finito contro un’auto, procurandosi guai seri con il conseguente annullamento della gara stessa. Non si conoscono i particolari dell’incidente, se l’auto fosse in movimento oppure fosse ferma, se la corsa fosse bene organizzata o meno. Se ne occuperà chi di dovere. Inopportuna quindi qualsiasi considerazione sul caso, specie da chi, come noi, non era presente alla gara.

Un fatto però non abbiamo potuto nascondere ai nostri occhi: le foto pubblicate da Sanremo News tra cui quella della presunta zona di arrivo, con quella transenna anacronistica, irregolare e fortemente pericolosa.

Per favore, chi era presente, ci dica che si tratta di foto sbagliate, che non riguardano la gara in questione in cui hanno corso prima gli Esordienti e poi gli Allievi.

Perché altrimenti, ma soltanto dopo, diremo il nostro punto di vista su chi ha concesso questo e non ha detto nulla pur vedendo e lasciato che i giovani corridori affrontassero quasto inaccettabile pericolo.

Copyright © TBW
COMMENTI
Attacco diretto o articolo di scarsa fattura?!
14 settembre 2020 17:51 Danyb1987
Non capisco Sig. La Marca, che senso ha il suo articolo cosi "cattivo" nei confronti di una società cosi storica e stoica come la Ciclistica Arma, perchè insinuare che si voglia e si possa mettere a rischio l'incolumità dei ragazzi.
Indignarsi per un "arrivo fortemente pericoloso" presumendolo da una foto degli ultimi 15 metri.
Oltre a voler difendere la Ciclistica Arma, voglio difendere anche tutte le altre società che in questo periodo di magra si impegnano ad organizzare gare, invece che indignarsi ed insinuare qualsivoglia cattiva condotta, esca e vada a dedicare la sua Domenica al ciclismo giovanile, si renda partecipe.
Al ragazzo poteva andare molto peggio, per fortuna l'automobilista non ha fatto i danni che con quella manovra avrebbe potuto fare. Abbiamo visto tutti al Lombardia come sia difficile gestire gli indisciplinati, figuriamoci durante una gara giovanile.
Daniele

per daniele
15 settembre 2020 10:47 tralepieghe
completamente in sintonia con il tuo pensiero, per giudicare bisogna anche provare ad organizzare.
problemi economici ma sopratutto di viabilità nel quotidiano caos, non sono semplici da risolvere, quindi non demonizziamo chi organizza

PER DANILE E TRA LE PIEGHE
15 settembre 2020 13:46 pasquino
Ma secondo voi quelle transenne sono regolari???? Se poi come dite sono negli ultimi 15 metro.... PEGGIO!!!!!! Ma vi rendete contodi quello che avete scritto!!!!!!!

vedi pasquino
15 settembre 2020 15:30 tralepieghe
vai un pò in giro per le corse minori, a parte qualche provincia dove la serietà e da sempre una priorità, organizzazioni un pò ballerine le trovi dappertutto.
dove stanno chi dovrebbe vigilare su queste situazioni ?
e se andassero a vigilare ! tante corse scomparirebbero.
non significa però che la sicurezza debba venire a meno, però gli incidenti avvengano anche dove c'è la massima efficenza

SICUREZZA
15 settembre 2020 17:12 DANI62
Il regolamento tecnico della FCI parla chiaro all'articolo 84, il rettilineo di arrivo deve essere transennato (nella gare regionali) 70m prima dell'arrivo e 30m dopo l'arrivo. Li ci sono alcune transenne non continue con dei vuoti pericolosi. Per non parlare poi della vettura fine gara, il codice della strada prevede che il cartello sia posizionato ad una certa altezza, ben visibile, con lampeggiante e bandiera arancione (questa cosa viene citata anche nelle autorizzazioni emesse dagli organi competenti). Il direttore di corsa si è assunto un rischio non indifferente ad approvare tutte queste magagne. Covid o meno la sicurezza viene prima di tutto

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La nuova puntata di BlaBlaBike si occupa di due grandi appuntamenti: il primo appena terminato, e ci riferiamo al Tour de France, ed il secondo ormai all'orizzonte, e si tratta chiaramente del campionato mondiale. È Andrea Agostini, dirigente della UAE...


Se la Slovenia è entrata nella storia del Tour de France, a farlo è stato quest'anno anche lo Stato di Israele. Per la prima volta, infatti, il team Israel Start Up Nation ha preso parte alla Grande Boucle, ma questo...


Nel corso del Tour de France che si è concluso ieri la gendarmeria ha perquisito la stanza dell'hotel in cui soggiornava Nairo Quintana con la sua squadra. Lo scrive 'L'Equipe'. Secondo il quotidiano sportivo transalpino, nella serata di mercoledì i...


Saranno celebrate domani, martedì 22 settembre, le esequie di Vito Liverani, il grande fotogiornalista scomparso sabato all'età di 91 anni. La cerimonia si terrà alle ore 11 nella Chiesa di Santa Maria Beltrade in via Oxilia.


Il cinque volte vincitore del Tour de France Eddy Merckx non vuole rimanere in silenzio e critica il lavoro della Jumbo-Visma, spiegando perché, secondo lui, hanno perso il Tour. «Hanno giocato con il fuoco e per questo hanno perso. Hanno...


Il sogno tricolore di Kevin Pezzo Rosola si è infranto a pochi centimetri dal traguardo in località "Il Ciocco", a Barga nei pressi di Lucca, dove si sono svolti i Campionati Italiano di Mountain Bike 2020. Un secondo posto importante...


Sidi presenta la nuova Fast, un concentrato di performance e tecnologia che garantisce le caratteristiche di rigidità, morbidezza e flessibilità dei prodotti dell’azienda trevigiana con una facilità di regolazione precisa e migliorata. Anche in questo nuovo modello sono state testate...


Non aveva ancora sulle spalle la maglia gialla quando Tadej Pogacar ha inviato al Comitato Organizzatore dei Campionati del mondo UCI 2020 di Imola - Emilia Romagna questo video, ma già aveva nel mirino la rassegna iridata che andrà in...


Archiviata anche la passerella finale degli Champs Elysées, è il momento di fare i conti: il Tour de France 2020 ha raggiunto quota 30 ritiri. Di 176 corridori partiti il 29 agosto, 146 hanno preso parte alla decisiva crono di ieri....


Tom Pidcock, vincitore quest'anno del Giro d'Italia Under 23, è il primo acquisto del Team Ineos Grenadiers per la prossima stagione. Lo anticipa il Telegraph spiegando che il giovane britannico è solo il primo tassello della rifondazione che Sir Dave...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155