VINCERE CON UN OCCHIO INFORTUNATO: È SALEH, L'EROE MALESE

PROFESSIONISTI | 11/02/2020 | 13:56
di Nicolò Vallone

Per il secondo anno consecutivo, la Malesia può festeggiare la vittoria di tappa di un corridore locale nel Tour de Langkawi. Il corridore in questione è sempre lo stesso: Harrif Saleh, 31 anni, un’intera vita passata nella stessa squadra, la Terengganu. Nel 2019 vinse la 2^ frazione, oggi si è aggiudicato la 5^, in una volata di gruppo in cui è riuscito a mettere la sua ruota per centimetri, forse millimetri, davanti a quella del “gigante” Max Walscheid della NTT. Quei milli-centimetri che valgono la gioia di un uomo, prima che di un atleta, legatissimo alla sua terra e al ciclismo. Tanto da aver superato, pur di essere pronto per l’appuntamento di casa, un problema agli occhi che lo affligge da 3 mesi.

Queste le sue emozioni emerse nella conferenza stampa post-gara: «Sono davvero felice per me, per i miei compagni e per tutti quelli che mi hanno aiutato nel ciclismo. Walscheid? È molto forte, sapevo non sarebbe stato facile, ma io sono un bravo velocista e so che in ogni gara adatta a me posso contare sull’ottimo lavoro di squadra dei miei compagni. Sì, ho avuto un infortunio al nervo ottico, ma con la forza di volontà sono andato avanti lo stesso, anche con la vista un po’ annebbiata. Tuttora non ci vedo benissimo dall’occhio destro, ma cerco di non pensarci e restare concentrato sulla gara».

E alla nostra domanda se abbia mai pensato o sognato, dopo un’intera carriera votata alla Malesia e alla Terengganu, di provare il salto in categorie superiori, ci ha risposto così: «Sono nato nella Terengganu, amo la Terengganu. Se crescerò di livello, sarà insieme al team».

Non essendo un corridore da gare a tappe, dopo la super-scalata di ieri a Genting Highlands Saleh staziona nelle ultime 30 posizioni della classifica generale, a oltre mezz’ora di ritardo dal leader della generale Danilo Celano. Ma è per giornate come oggi che ci si prepara per mesi, per anni, per una vita intera. Tahniah, Harrif.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La nuova puntata di BlaBlaBike si occupa di due grandi appuntamenti: il primo appena terminato, e ci riferiamo al Tour de France, ed il secondo ormai all'orizzonte, e si tratta chiaramente del campionato mondiale. È Marco Marcato, gregario di fiducia...


Caro Direttore, quando si sostiene che il Ciclismo è uno Sport non si dice tutta verità. È molto di più di una forma di atletismo fisico, che già di suo ha i crismi della disciplina, ovvero di regole alle quali...


Finalmente i tifosi possono tornare a incitare i propri campioni dal vivo. Rispettando la distanza di sicurezza e indossando la mascherina, gli appassionati di ciclismo potranno assistere al Campionato del mondo UCI 2020 a Imola, in Emilia-Romagna. Da oggi sul sito ticketone sono in vendita gli ambiti...


Lo storico marchio transalpino ha recentemente presentato la nuova 765 Optimum+, una bici che fa della versatilità la sua arma migliore e punta a conquistare quel gruppo di ciclisti che non è ossessionato dal performance a tutti i costi. Questo...


Novità in casa Bardiani Csf Faizanè: con l’arrivo di Kevin Rivera e Jonathan Canaveral, entrambi già professionisti, il team della famiglia Reverberi abbandona dopo un decennio la linea interamente italiana, pur mantenendo le caratteristiche di Greenteam, basato su atleti giovani...


Sono ancora in custodia cautelare le due persone coinvolte nel caso di doping che ieri ha fatto tremare il mondo del ciclismo, al termine del Tour de France. Secondo il quotidiano L’Equipe, si tratterebbe del medico personale e del fisioterapista...


E' iniziata ufficialmente oggi l'avventura mondiale. Oggi a Riolo Terme sono arrivati gli atleti convocati dai CT Davide Cassani e Dino Salvoldi per #Imola2020. Un gruppo composto da 23 elementi: 12 uomini e 11 donne. Gli azzurri hanno raggiunto Riolo...


Dries De Bondt è il nuovo campione nazionale belga. Il portacolori della Alpecin Fenix si è imposto per distacco sul traguardo di Anzegem. Sul podio con lu sono saliti Iljo Keisse e Pieter Serry, entrambi della Deceuninck-Quick Step.   ORDINE...


È un momento magico per il ciclismo in Slovenia. Domenica sugli Champs-Elysèes a Parigi si è celebrato il picco più alto della sua storia: Tadej Pogacar (22 anni ieri), ha vinto il Tour de France ed è salito con la...


Dorian Godon, portacolori della AG2R La Mondiale, ha vinto l'81a edizione della Paris-Camembert, disputatasi sulle strade della Normandia. Godon ha battuto in uno sprint a due Maurits Lammertink (Circus-Wanty Gobert) mentre a otto secondi Nacer Bouhanni (Team Arkéa-Samsic) ha completato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155