IL TOUR OF THE ALPS FESTEGGIA LA PROMOZIONE ALLA PROSERIES

PROFESSIONISTI | 10/10/2019 | 07:32

Non sono passati nemmeno sei mesi dal finale del 43° Tour of the Alps, che consacrava agli occhi del mondo il talento di Pavel Sivakov, eppure la corsa verso l’edizione 2020 della gara a tappe euroregionale organizzata dal GS Alto Garda è già iniziata da tempo, e un primo importante traguardo è stato centrato oggi, 9 Ottobre, in occasione della pubblicazione dei calendari UCI 2020.

Il Tour of the Alps entra infatti a far parte delle UCI Pro Series, la nuova categoria del ciclismo mondiale che si colloca appena alle spalle delle gare World Tour, comprendente le prove di maggiore storia e prestigio a livello internazionale al di fuori delle grandi classiche del ciclismo – a tappe e in linea.

Un riconoscimento importantissimo per la storia ed il lavoro del GS Alto Garda, già all’opera da mesi per la 44a edizione della corsa a tappe euroregionale, che si svolgerà dal 20 al 24 Aprile 2020, con il 19 Aprile come consueta giornata di vigilia dedicata ad operazioni preliminari e presentazione delle squadre. Il percorso e le novità dell’edizione 2020 saranno presentati nell’ormai classico vernissage alla Sala Buzzati a Milano, sede di rappresentanza di RCS Sport, il prossimo martedì 29 Ottobre alle ore 11,30.

“Siamo grati all’Unione Ciclistica Internazionale e alla Federazione Ciclistica Italiana, che hanno sostenuto la nostra candidatura alle UCI Pro Series,” commenta il Presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini, “un risultato che premia non solo il successo del progetto Tour of the Alps, ma l’importante storia di 40 anni di Giro del Trentino sulla quale il nuovo corso ha posto le basi.

Solo pochi anni fa la storia della nostra corsa rischiava di interrompersi: la nuova partnership territoriale fra Tirolo, Alto Adige e Trentino, sotto l’egida dell’Euregio, ci ha restituito nuovo slancio e la possibilità di pensare sempre più in grande. A loro e a tutti i nostri partner, oltre che al nostro grande team organizzativo, dobbiamo dire grazie per questo traguardo, che ci lancia verso un futuro ancora più ambizioso.”

Anche nel 2020, il Tour of the Alps punterà a consolidare il trend di forte crescita delle ultime stagioni, fotografato dai lusinghieri numeri di esposizione della 43a edizione, che ha visto protagonisti – fra gli altri – anche Vincenzo Nibali e Chris Froome.

La valutazione media dell’evento svoltosi dal 22 al 26 Aprile scorso ha infatti sfiorato i 15 milioni di Euro, quasi 50 milioni di telespettatori fra distribuzione televisiva e streaming, oltre 60 milioni di visualizzazioni media stimate e una crescita del 50% delle visite sul sito ufficiale www.tourofthealps.eu rispetto all’edizione precedente.

Risultati di assoluto rilievo che premiano l’attenzione e l’impegno dedicato dal Tour of the Alps alle attività di marketing, comunicazione e promozione, ed un trend ascendente che l’organizzazione punta ad alimentare con nuovi progetti e iniziative, alcuni dei quali saranno svelati già in occasione della presentazione di Martedì 29 Ottobre.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Una cronometro di altissimo livello oggi a Imola, con l’oro conquistato da Filippo Ganna, mentre l’argento è andato ad un deluso Wout van Aert, che sperava di vincere la maglia iridata. «Non potevo andare meglio oggi. Al momento c'è ancora...


Vento forte su Imola, fortissimo, esagerato. E la struttura del traguardo mondiale non regge la violenza degli agenti atmosferici, si abbatte, si accartoccia su se stessa. Per fortuna nessun addetto ai lavori è rimasto ferito nel crollo. Un vero e...


Un oro è per sempre ma quello di Filippo Ganna è un oro speciale, è il primo che l’Italia vince nella cronometro iridata. Lo scorso anno il ragazzo di Verbania aveva conquistato il bronzo nello York Shire e, meglio di...


Dopo la vittoria all’Europeo, lo svizzero Stefan Küng è salito anche sul podio mondiale. Voleva la medaglia più preziosa, ma ha dovuto fare i conti con uno straordinario Filippo Ganna e con un altrettanto forte belga Wout...


Amore Infinito è lo slogan che da alcuni anni accompagna il Giro d'Italia e la Vini Zabù KTM, innamorata della Corsa Rosa, peresenta la selezione per quello che è il suo ritorno a due anni di distanza dall'ultima volta.BEVILACQUA SIMONE...


L'UCI  ha ufficializzato oggi il calendario della stagione su strada 2021. Sulla carta tutte le gare tornano nella loro sede naturale e la speranza è che la pandemia consenta davvero di ritrovare la regolarità della stagione. Una considerazione, mancano alcune...


Sono sei gli appuntamenti internazionali del calendario femminile italiano 2021. Da segnalare che non appare il Giro dell'Emilia mentre c'è il Gran Premio Beghelli, che quest'anno non si è disputato, e la novità della Tre Valli Varesine a fine stagione,...


Filippo Ganna scrive una grande pagina di storia del ciclismo italiano: mai un azzurro era riuscito a conquistare la maglia iridata nella prova a cronometro. Il gigante verbanese c'è riuscito a Imola, sulle strade di casa ha avuto la meglio...


Si dice sempre che i ciclisti siano degli eroi e non sono parole vane. L'ultimo esempio ce l'ha regalato Chloe Dygert che questa mattina ha posato sui social: «Quando sono caduta ho pensato: se recupero la bici posso ancora vincere?...


Una diversità funzionale, qualunque essa sia, non impedisce a nessuno di praticare uno sport meraviglioso come il ciclismo. Da qui nasce Idemticos, il nuovo progetto con cui la Fondazione Contador, grazie alla decisiva collaborazione di Cofidis, vuole promuovere l'attività ciclistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155