ZAPPINGWEB: I SEGRETI DELL'ECO MODELLO OLANDESE. E A NEW YORK BIKE=BUSINESS

PROFESSIONISTI | 07/10/2019 | 07:44
di Pietro Illarietti

Una bella immagine viene dai Paesi Bassi. Il Primo Ministro olandese Mark Rutte si diverte a recarsi nel suo ufficio lì. E di recente ha fatto il viaggio in bici il più spesso possibile.

"Per 10 anni non ho pedalato ma negli ultimi 2 anni sono tornato in sella e, quando le condizioni meteo me lo permettono, vado in ufficio con la mia bici".

Mania ciclistica. Gli olandesi sono famosi per il loro amore per il ciclismo. Nel 2018, il paese aveva più biciclette che persone: 23 milioni contro i 17 milioni di abitanti. Più di un quarto di tutti i viaggi nel Paese sono fatti in bici e di questi, un quarto è per andre al lavoro lavoro, come Rutte. 

Il Primo Ministro spiega il perché di tale fenomeno: "Gli olandesi amano andare in bicicletta perché siamo un paese piccolo. Se dobbiamo andare da A a B  ovviamente possiamo prendere l'auto, ma aumentiamo il traffio e l'impatto ambientale. Da molto tempo, quasi dalla fine del 19 ° secolo, siamo abituati a prendere la bicicletta. "

MORFOLOGIA E INFRASTRUTTURE

Il paesaggio piatto è perfetto per i viaggi su due ruote. Ma gli olandesi hanno progettato con cura l'infrastruttura per il trasporto e la promozione del ciclismo. Ci sono oltre 35.000 km di piste ciclabili e la città di Utrecht ospita il più grande parcheggio sotterraneo di biciclette del mondo.

Rutte ammette di essere rimasto colpito da quanto sia oliato il sistema: “Sono rimasto sorpreso da quanti specifici semafori e piste ciclabili abbiamo ora - molto più di 10 anni fa. "Non sono solo in città, ma anche nelle comunità locali e tra le città, il che lo rende molto sicuro e facile, in particolare per i bambini piccoli quando vanno a scuola".

SANO PER LE PERSONE E PER IL PIANETA

I benefici del ciclismo sulla salute sono ben noti: riduce il rischio di malattie come il diabete e quelle cardiovascolari. Inoltre può aiutare a migliorare il benessere mentale. Uno studio del 2015 ha rilevato che oltre 6.000 decessi nei Paesi Bassi sono evitati ogni anno grazie al ciclismo e aggiunge sei mesi all'aspettativa di vita media. Ciò consente di far risparmiare all'economia del Paese più di $ 20 milioni all'anno.

Anche i benefici per l'ambiente sono enormi: il passaggio da un'auto a una bicicletta consente di risparmiare in media 150 grammi di anidride carbonica per chilometro (fonte: Istituto olandese per l'analisi delle politiche dei trasporti).

Un altro parametro su cui riflettere: Questo stile di vita produce un risparmio ambientale che equivale alla piantumazione di 54 milioni di alberi ogni anno". 

Come dice Rutte: "L'intero sistema sta spingendo le persone a fare uso di questa alternativa molto salutare".

####################

In una città caotica come New York si scopre invece che basta poco per rendere una città più vivibile..  più spazio alla mobilità e anche il business delle attività di prossimità vola del 400%. E allora perchè non farlo pure qui?

 

###################

 

Il ciclismo catalano ha ricordato una vittima della strada, il giovane dilettante spagnolo Modest Capell.

XX

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo aver realizzato il primo raduno in altura, a lockdown concluso, la Nazionale U23 non perde tempo e con una rappresentativa azzurra parteciperà all’appuntamento, all’insegna della multidisciplinarietà, in programma dal 17 al 26 luglio in Emilia...


Dopo essersi immerso nella cultura italiana alla Pinacoteca di Brera, cimentato ai fornelli come “Chef Sagan” e inventato sarto nell’Atelier di Ermenegildo Zegna con il Sindaco di Milano Giuseppe Sala a fargli da modello, il fuoriclasse slovacco della BORA –...


La decisione era nell'aria ed è arrivata puntuale: la Alecin Fenix rinuncia alla trasferta rumena e non sarà al via del Sibiu Tour. Di conseguenza, slitta l'esordio di Mathieu Van der Pel che a questo punto potrebbe riaprire la sua...


La Federazione, con delibera presidenziale n. 60 del 14 luglio, ha consentito, in via transitoria fino al 30 settembre 2020, il superamento del numero dei partenti nelle gare regionali e nazionali nella misura massima del 25% del...


Gli organizzatori dei Grands Prix Cyclistes de Québec et de Montréal - in programma rispettivamente l'11 e il 13 settembre - hanno fatto il punto della situazione sulle loro gare, entrambe di WorldTour. A otto settimane dall'evento, le restrizioni adottate...


Tutto è pronto per l’arrivo dei primi corridori sudamericani in Europa, con Richard Carapaz e Jhonatan Narváez, che sarebbero già su un aereo in volo verso la Spagna. Mentre, i corridori colombiani Egan Bernal, Nairo Quintana, Rigoberto Uran e molti...


  La serie dei rinvii delle gare ciclistiche in Toscana prosegue incessante. E’ di oggi la notizia che non ci sarà il 75° Gran Premio Industria del Cuoio e delle Pelli, classica nazionale per élite under 23, prevista in un...


È un Vincenzo Nibali estremamente motivato, quello che sta pedalando a Passo San Pellegrino. Il campione siciliano affida i suoi pensieri ai social network e twitta: «Pedalare finalmente insieme ai miei compagni di squadra mi fa sentire più forte: mi...


Questa volta si parte davvero. Il team Casillo Petroli Firenze Hopplà avrà un bel pò da fare. Sette gare in quattro giorni. Finalmente un pò di adrenalina. Si comincia a pedalare sul serio. Insomma, c'è tanto da correre e va...


Torna questa sera il tradizionale appuntamento con Radiocorsa, la rubrica di Raisport dedicata al ciclismo. Appuntamento fissato per le 19.30: vedremo, finalmente, le immagini della prima gara italiana post covid, una cronometro in Veneto vinta, in ambito femminile, dalla piemontese...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155