LETIZIA BORGHESI E LA RISCOSSA DEL CICLISMO ITALIANO

DONNE | 08/07/2019 | 14:33
di Giulia De Maio

Era due anni che un'italiana non vinceva una tappa al Giro Rosa: Marta Bastianelli, 2017. Per trovare un podio interamente tricolore dobbiamo tornare addirittura al 2015, alla Pioltello-Pozzo d'Adda con Cucinotta, Bastianelli e Cecchini. La quarta tappa del Giro Rosa Iccrea ha premiato le attaccanti e ha finalmente tinto d'azzurro la corsa a tappe più importante del panorama femminile internazionale. 

A festeggiare in particolare è Letizia Borghesi che regala alla Aromitalia Basso Bikes Vaiano un successo tanto inatteso quanto emozionante. «Sto vivendo un'emozione incredibile, è stato fantastico, questa giornata è la ricompensa a tanti sacrifici e la prova che nei momenti difficili non bisogna mollare. Devo dire grazie a chi mi ha supportato, in particolare alla mia squadra. Quando siamo partite pensavo ci avrebbero controllato, quando ho visto che i minuti crescevano e i chilometri diminuivano ho iniziato a crederci. Alla fine c'era tanto nervosismo, era difficile collaborare, ci stavamo giocando tutte e tre una grandissima occasione. Sono contentissima di averla colta io» racconta la 20enne trentina di Ville D'Anaunia mentre mamma Lara riprende fiato dopo aver corso l'ultimo chilometro per raggiungerla e papà Giuseppe sta cercando parcheggio per il camper, che a tante corse ha portato e porterà Letizia e la sorella Giada, che corre tra le junior.

Piazzata in Belgio alla Freccia del Brabante (7a), al Gp Plumelec (10a),  alla Liegi (nelle 30 al debutto), Letizia si gode il primo successo tra le grandi. «Questo risultato mi dà spinta e coraggio. Siamo una squadra con un budget decisamente inferiore rispetto alle prime ma molto unite, lavoriamo insieme e ci vogliamo bene, questo fa la differenza. Sogno una carriera come quella delle cannibali Vos e Van Vleuten, ma ho tanta strada davanti a me. Questo è solo un punto di inizio».

foto Flaviano Ossola / Giro Rosa Iccrea

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Oggi i ciclocrossisti hanno disputato la prova del Master Smp internazionale a Saccolongo (Padova). Sui prati e sentieri padovani il miglior risultato tra gli alfieri Selle Italia – Guerciotti – Elite l’ha ottenuto Francesca Baroni, toscana della Versilia, seconda nella...


Non serve aggiungere nulla al messaggio postato poco fa da Alessandro De Marchi sui suoi profili social. L'episodio che racconta il friulano del Team CCC purtroppo è la quotidianità con cui si interfaccia chi pedala sulle nostre strade, rischiando ogni...


Cinque su cinque. Mathieu Van Der Poel (Corendon Circus) è imbattuto da quando ha iniziato la sua stagione di Ciclocross. Dopo le vittorie a Ruddervoorde (Superprestige), al Campionato Europeo di Silvelle, allo Jaarmarktcross di Niel e, ieri, nella prova di...


Matteo Busato chiude la sua avventura alla Androni Sidermec e in occasione della festa din fine stagione organizzata da l suo Fans Club annuncia che nel 2020 tornerà... da dove era venuto, vestendo quindi i colori della Neri Sottoli di...


A distanza di 24 ore dal trionfo in Coppa del Mondo a Tabor, nella Repubblica Ceca, Annemarie Worst concede il bis al Flandriesscross di Hamme (Belgio) seconda prova del DVV Trofeo per donne elite. Protagonista per tutta la gara, assieme...


Anche in Svizzera fa festa il team Corendon Circus. Il tedesco Marcel Meisen si è aggiudicato infatti la seconda prova dell'EKZ Cross Tour che si è svolto a Hittnau. Meisen ha preceduto di 37" il compagno di squadra David Van...


Mauro Santambrogio ancora sotto i riflettori e soprattutto alle prese con la giustizia sportiva. Il corridore comasco, che oggi ha 35 anni, è stato condannato dalla Procura Federale a tre mesi di squalifica e 500 euro di multa perchè «aveva...


E' un tweet ironico e amaro quello del Team Manager della Deuceuninck Quick Step che commenta il fatturato dei top team del mondo del calcio. La graduatoria pubblicata dal giornalista Marco Iaria vede al primo posto il Barcellona calcio con...


Un anno fa si domandava: cosa devo fare per passare? Ora ha un contratto. Simone Ravanelli è l'emblema di come la vita può cambiare in 12 mesi. Con la sua testa dura e tenacia è riuscito a realizzare il sogno...


Samuele Rubino lascia la Kometa per il Sud Africa. Il promettente corridore piemontese, che nel 2018 ha vinto il Campionato Italiano su strada della categoria Juniores, passerà al Team NTT nuova denominazione della sudafricana Dimension Data. Rubino farà parte del...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy