LANGKAWI, PRIMA VITTORIA DA PROF PER SIMONE BEVILACQUA

PROFESSIONISTI | 12/04/2019 | 11:38
di Diego Barbera

Simone Bevilacqua conquista la sua prima vittoria da professionista grazie ad un eccellente colpo di mano che gli ha consentito di anticipare i velocisti sul traguardo della settima tappa del Tour de Langkawi. Il ventiduenne portacolori della Neri Sottoli ha preceduto il greco Kastrantas, il britannico Wiggins e poi gli italiani Bresciani (Bardiani Csf) e Pelucchi (Androni Sidermec). L'azione decisiva a circa 400 metri dalla fine della penultima tappa del giro malese con un'accelerazione poderosa e nel giusto momento, con poi la grande forza fisica e mentale di resistere al ritorno del gruppone. Non cambia la classifica generale quando siamo alla vigilia della tappa conclusiva.

Era la settima tappa del giro malese, finalmente su quell’isola di Langkawi che dona il nome alla competizione. Partenza e arrivo da Pantai Cenang per un totale di 106,8 km. Partenza tardiva oggi, alle 3 di pomeriggio dato che è venerdì ed è giorno di preghiera per i musulmani. 177 corridori hanno lasciato la partenza e subito si è formata la fuga di giornata con Raggio (Neri), Pessot (Bardiani), Zukowsky (Floyd's), Shtein (Vino), Lyons (Oliver's) e Sofian Nabil (Malaysia), con quest’ultimo che però è stato rimbalzato indietro poco dopo.

Due corridori ossia Eyob (TSG) e Freiberg (Sunshine) inseguivano a 10 secondi al km 10, ma il secondo si è rialzato poco dopo mentre il primo è stato supportato da Noble (Sunshine) e Iribe (Japan), che l’hanno raggiunto poco dopo, ma sono stati riassorbiti velocemente dal peloton. Ci ha riprovato ad agganciarsi tutto solo Davids della Oliver’s mentre si transitava sul primo gpm di giornata al km 22.1 con passaggi: 1. Lyons, 2. Shtein, 3. Zukowsky, 4. Pessot. Stessi passaggi anche al secondo gpm al km 61.4. Il primo sprint al km 59.2 ha visto: 1. Shtein, 2. Raggio, 3. Lyons, 4. Zukowsky. Il secondo al km 67,7: 1. Raggio, 2. Shtein, 3. Lyons, 4. Pessot.

Davids veniva raggiunto dal gruppo che riprendeva anche Grigoryi Shtein, vittima di una sfortunata foratura. Rimanevano così davanti in quattro. Al km 50 il gap era di 2’10’’, con il gruppo che ha accelerato per riprendere i fuggitivi portandosi a 1’50’’ al km 61 e precipitandosi ben sotto il minuto con ancora più di 20 km da percorrere. Se ne andava così da solo Zukowsky (Floyd's Cycling). Al terzo sprint al km 91.9: 1. Zukowsky, 2. Lyons, 3. Bisolti, 4. Muñoz. Gruppo compatto ai circa -5km con le squadre dei velocisti che si organizzavano, ma nessuno poteva prevedere il colpo a sorpresa di Bevilacqua che partiva fortissimo ai -400 metri anticipando tutti e sfruttando il momento di distrazione del gruppone visto un cane in mezzo alla strada.

E domani si chiude con l’ultima tappa, sempre a Langkawi.

(in aggiornamento)

ORDINE D'ARRIVO

1    Bevilacqua Simone    Neri Sottoli - Selle Italia - KTM    20    30    2:17:59
2    Kastrantas Charalampos    Brunei Continental Cycling Team    10    18    ,,
3    Wiggins Craig    St George Continental Cycling Team    5    12    ,,
4    Bresciani Michael    Bardiani - CSF        7    ,,
5    Pelucchi Matteo    Androni Giocattoli - Sidermec        4    ,,
6    Bogdanovics Maris    Interpro Cycling Academy        3    ,,
7    Reguigui Youcef    Terengganu Cycling Team        2    ,,
8    McCabe Travis    Floyd's Pro Cycling        1    ,,
9    Saleh Mohd Hariff    Terengganu Cycling Team            ,,
10    Stash Mamyr    Gazprom-RusVelo            ,,
11    Saleh Mohd Zamri    Terengganu Cycling Team            ,,
12    Benfatto Marco    Androni Giocattoli - Sidermec            ,,
13    Kulikov Vladislav    Gazprom-RusVelo            ,,
14    Setra Qaris Maxu Irwandi    Customs Cycling Team            ,,
15    Kulyk Andriy    Shenzhen Xidesheng Cycling Team            ,,

CLASSIFICA GENERALE

1    1    -    Dyball Benjamin    Team Sapura Cycling    5    26:58:11
2    2    -    Aguirre Hernán    Interpro Cycling Academy        0:27
3    3    -    Swirbul Keegan    Floyd's Pro Cycling        0:50
4    4    -    Pronskiy Vadim    Vino - Astana Motors        1:05
5    5    -    Masuda Nariyuki    Japan        1:29
6    6    -    Cherkasov Nikolay    Gazprom-RusVelo        1:40
7    7    -    Crome Sam    Team UKYO        2:06
8    8    -    Bisolti Alessandro    Androni Giocattoli - Sidermec        2:27
9    9    -    Ovett Freddy    Pro Racing Sunshine Coast        2:31
10    10    -    McCabe Travis    Floyd's Pro Cycling        2:36
11    11    -    Țvetcov Serghei    Floyd's Pro Cycling        2:42
12    12    -    Raggio Luca    Neri Sottoli - Selle Italia - KTM        3:04
13    13    -    Main Kent    ProTouch        3:26
14    14    -    Zukowsky Nicolas    Floyd's Pro Cycling        3:50
15    15    -    Ewart Jesse    Team Sapura Cycling        3:59

Copyright © TBW
COMMENTI
Neri al Giro?
12 aprile 2019 12:09 cicloscemo
Bella idea quella di lasciare fuori la Neri e invitare la Bardiani che non vede mai l'ordine d'arrivo. Chapeau Simone e tutta la squadra

Scusi Sig. CICLOSCEMO,
12 aprile 2019 16:09 Fra74
ma il GIRO 2019 inizia fra poco più di un mese, se non erro, ed il DUO "RCS" doveva attendere questa VITTORIA del ciclista BEVILACQUA al fine di INVITARE come WILD CARD la squadra del DUO di "SAN BARONTO"!?! Uhm, mi scusi, io sarò incompetente, frustrato, INVIDIOSO (di cosa, poi, non si sa bene!!!), ma credo che l'ordine di arrivo di questa tappa Lei lo possa bene leggere. A prescindere dal fatto che "CHI VINCE HA SEMPRE RAGIONE", ma non vedo grossi nomi sportivi nell'elenco - classifica di tappa. Però. Punto, Stop. Ecco.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Vittorie e vittorie
12 aprile 2019 16:46 piuomeno
Chissà se qualcuno avrà mai vinto non dico una Milano/S.Remo, ma un comune circuito tipo Poggio la Cavalla scappando da un cane?
Maurizio

Ci rirpovo,
12 aprile 2019 18:50 Fra74
Sig. CICLOSCEMO: mi scusi, ma Lei pensa che una VITTORIA a questo Tour, oggi, possa convincere a livello sportivo il DUO "RCS" per Eccellenza?! Non penso proprio, sopratutto dato che le WILD-CARD vengono concesse non ad un mese di distanza dall'inizio del Giro 2019, così come, presumo, senza nulla togliere al VINCITORE (che ha sempre ragione, ci mancherebbe altro!!!) che il VALORE SPORTIVO di queste corse sia sempre da valutare attentamente, vagliando bene l'ordine di arrivo. Comunque, penso sempre, che il DUO di "SAN BARONTO" starà festeggiando ancora, basta vedere i vari commenti sui SOCIAL di turno. Ma tanto mi daranno del frustrato, dello incompetente, dello INVIDIOSO (e perchè mai, per cosa?! Lo vorrei sapere!!!). Resta il fatto che, ancora oggi, mi domando come mai il Sig. LUCA SCINTO, tanto osannato a livello sportivo quale Direttore Sportivo per ECCELLENZA, non abbia ricevuto una qualche offerta per entrare nello STAFF di una Squadra WT, o forse l'ha ricevuta, ma l'ha declinata. Sarei curioso a riguardo.
Ecco. Punto. Sto. Stop.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Fra74
13 aprile 2019 07:55 blardone
Come si dice in toscana Chietati fai ridere .. dimmi le vittorie della Bardiani con tutto rispetto??????evita certi commenti . Non sembri tanto inteligente con queste uscite.Blardone Andrea

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il mondo è stato costretto a fermarsi a causa della pandemia mondiale causata dal coronavirus, ma l’attività dell’Associazione Internazionale dei Corridori non si è interrotta nemmeno per un istante. Gianni Bugno, Alessandra Cappellotto e i loro collaboratori hanno lavorato strenuamente...


Come tutti sanno il Governo sta incentivando l'acquisto di bici e di mezzi che consentano la mobilità sostenibile. A partire da ieri però,  su tutti i treni del servizio regionale di Trenord è sospesa la possibilità di trasportare di biciclette che non siano pieghevoli....


Il corso di laurea magistrale in Scienze dello sport e della prestazione fisica, erogato dall’ateneo scaligero in sinergia con l’università di Trento, si arricchisce di un’importante collaborazione. È stata infatti siglata una partnership tra l’ateneo di...


Nacer Bouhanni non sarà al via del Tour de France: lo sprinter della Arkea Samsic lo spiega dopo aver preso la decisione insieme al suo team.«Si tratta di una decisione collegiale, ci abbiamo riflettuto a lungo naturalmente. Mi ero già...


Ancora una tappa breve e veloce sulle strade della HTV Cup, la corsa vietnamita che ormai sta avviandosi verso la conclusione. Sul circuito di Da Lat - sviluppo di 5, 1 km da percorrere 10 volte - a firmare la...


Non vi è ancora l'ufficialità ma il Giro d'Italia 2020 dovrebbe partire da Palermo con una prova contro il tempo. Saltata la grande partenza ungherese la corsa rosa sta riprogettando le 3 tappe estere riposizionandole lungo lo stivale in un...


Lo avevamo annunciato proprio all’inizio della pandemia e oggi la Trek Segafredo ufficializza l’ingaggio di Pieter Weening per il resto della stagione 2020. L'esperto olandese di 39 anni, già vincitore di una tappa del Tour de France e di due...


Ieri pomeriggio, in una videoconferenza promossa da Federciclismo e Provincia di Parma, si è dibattuto di mobilità sostenibile e ciclabilità. L’evento dal titolo “Sviluppare gli spostamenti e le attività motorie con la bicicletta ed il turismo sportivo”, ha avuto come...


ASD Pedale Ossolano, società presente nel panorama ciclistico giovanile da quattro decenni, sollecitata dal proprio comitato regionale di appartenenza ad una riflessione in merito al delicato momento che anche il ciclismo giovanile sta attraversando a causa della pandemia in corso...


Giulio Ciccone è uno degli ospiti della dodicesima puntata di BlaBlaBike e nell'intervista che ci ha concesso regala tanti spunti di riflessione, a cominciare dalla cora rosa: «Il Giro d'Italia mi dà una grande motivazione e per me è davvero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155