LL SANCHEZ: «VOGLIO PARTIRE SUBITO FORTE»

PROFESSIONISTI | 05/12/2018 | 13:47

Luis León Sánchez sta già lavorando per preparare quella che sarà la sua sedicesima stagione da professionista, la quinta con la maglia della Astana.
Classe 1983, nel 2018 Sanchez ha conquistato tre vittorie e si è piazzato ben 28 volte in una top ten fin quando al Tour de France una caduta - con frattura del gomito sinistro e di quattro costole - ha mandato all’aria i suoi piani.

Fino al momento della caduta, la sua stagione era stata eccellente.
«La caduta del Tour, purtroppo, davvero non ci voleva. Speravo poter tornare competitivo per il finale di stagione, ma i tempi sono stati più lunghi del previsto. Ho voluoto rientrare in Cina, ma dopo la gara ho avuto ancora dei problemi all’articolazione. Tornato in patria ho fatto dei lavori specifici e le cose hanno cominciato a migliorare».

Come si è allenato?
«Sono rimasto senza bici solo per due settimane. Il tempo qui ad Andorra, anche se fa freddo al mattino, è ancora buono. E ho lavorato con un’idea fissa: iniziare forte la nuova stagione. Comunque a dicembre ci sarà il raduno della squadra ad Alicante e lì definiremo tutto».

Hai giù un'idea di quale sarà il tuo calendario?
«Sicuramente inizierò in Australia, al Tour Down Under, e in linea di principio il programma sarà come quello dell'anno scorso fino a Parigi-Nizza. I grandi ritorni sono in dubbio. Dipenderà comunque dalle scelte che lo staff tecnico farà per i nostri leader. Miguel Ángel López, per esempio, è arrivato terzo con me al Giro e terzo anche alla Vuelta a España, stavolta senza di me. Quindi è chiaro che il mio calendario non deve necessariamente essere come il suo.
Avremo due corridori spagnoli in più, con i fratelli Izagirre che si uniscono a Pello Bilbao, Omar Fraile e a me. La partenza di Valgren non è da sottovalutare, ma d'altra parte è sempre una gioia avere corridori del proprio paese in squadra».

Cosa si aspetta in sistesi dalla prossima stagione?
«Il mio ruolo sarà lo stesso di sempre. Voglio approfittare delle opportunità che avrò ed essere sempre vicino ai nostri leader nei grandi giri, sperando di avere la possibilità di vincere una tappa».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

"Le persone di diritto internazionale non sono tenute ad attenersi ad diritto dello stato se le norme non sono giuste". Marco Brazzo ( il ciclista trentino balzato agli onori delle cronache il 15 marzo), si rivela un ottimo oratore...


Mattia Frapporti, ventisei anni il prossimo 2 luglio, è un altro dei professionisti che vivono nella provincia di Brescia, una delle più colpite dalla pandemia Coronavirus. E’ passato tra i prof nel 2017 ed è sempre rimasto alla corte del...


  Immaginate di essere in un bar dello sport, fra vecchi della “parrocchia”, a raccontare storie di ciclismo. Qui, ritrovate nei miei cassetti, ce ne sono di meravigliose. “Quando trovava Eddy Merckx, Gino Bartali gli diceva: ‘Vieni qui, che ti...


Gabriel Fede è, nel suo genere, un corridore polivalente: forte su strada, ottimo nel ciclocross, bravo in pista. Diciasette anni tra pochi giorni (sabato 11 per la precisione, ndr), Gabriel è una giovane promessa che risiede nel cunese, a Santa...


Lo zampino dei pro serve sempre, soprattutto in casi come questo. È così che nasce Watt, la nuova sella per il triathlon di Selle Italia sviluppata insieme al campione Patrick Lange e al Team BMC-VIFIT. Ovviamente c’è il grande lavoro del reparto...


La Granfondo Squali - Trek di Cattolica e Gabicce Mare dà appuntamento a tutti al 14-15-16 maggio 2021. per leggere l'intero articolo vai su tuttobiciìtech.it


Le differenze non sono mai state un problema. Professionista o no, performance-oriented o meno, La Passione Cycling Couture ha creato le sue collezioni tenendo in considerazione tutte le possibili esigenze. Esperienza e ossessionata ricerca dell’innovazione a disposizione di qualsiasi tipologia...


Il Gc Michele Scarponi comunica l’annullamento definitivo dell’edizione 2020 della Granfondo Michele Scarponi - Strade Imbrecciate. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


Non solo dieci atlete Juniores pronte a dar battaglia nella categoria trampolino di lancio verso le “grandi” (Elite). Alle loro spalle, anagraficamente parlando, ci sono sedici “panterine” desiderose di crescere in sella e graffiare sui pedali in una stagione che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155