SAGAN: DEDICATO A MICHELE E A MIA MOGLIE

PROFESSIONISTI | 24/09/2017 | 16:56
Non è solo un campione in sella, Peter Sagan, ma lo è anche giù di sella e lo confermano le sue prime parole da tricampione del mondo: «Non è stato facile vincere oggi, ero rimasto nel secondo gruppetto e c'è stato un momento complicato. Poi sono riuscito a risalire, a prendere la posizione e a dare tutto in volata. Chiedo scusa a Kristoff l'ho battuto proprio davanti alla sua gente, ma lo sport è così... E voglio dedicare questa vittoria ad un grande amico come Michele Scarponi, che domani avrebbe compiuto gli anni. Era un grande campione e sono vicino a sua moglie e ai suoi cari. E una dedica anche a mia moglie Kataryna che aspetta il nostro primo bambino».

a cura della redazione di tuttobiciweb
Copyright © TBW
COMMENTI
Sergio53
24 settembre 2017 17:29 Sergio53
Bravo Sagan,e anche questo mondiale niente medaglie,ma Viviani Ulissi dove erano,troppi bla bla Cassani.

Eccoci..
24 settembre 2017 17:54 Berna71
Quindi alla fine come doveva essere e\' stato ...grande nazionale fino al punto di inutilita\' poi al nocciolo della questione Niente e si che ci avevano detto che era la squadra piu\' forte di sempre%uD83D%uDE31%uD83D%uDE48..conseguenze x me Cassani a casa dopo ennesimo flop Di rocco non parliamone che e\' meglio poi diranno che non abbiamo i campioni ma insomma si credeva che Sagan manco in corsa fosse e invece ha fatto 200 mt e ha vinto alla grande....numero uno resto del mondo imbarazzante zero attacchi zero di tutto troppo comodo vincere a crono e poi sparire

Volata..........
24 settembre 2017 17:58 9colli
Logico che aspetti la volata, sei sconfitto in partenza !!! Con la squadra che avevamo, andava fatto un altro tipo di corsa, molto più dura, ma Cassani non è all'altezza !!! Cmq anche senza Sagan NON avremmo vinto!

Teste
24 settembre 2017 19:52 Calibano
Come al solito quando si perde tutti a chiedere la testa di qualcuno. Cassani è stato bravissimo. Ha messo Moscon (poi squalificato, ma non importa) nell'unico tentativo serio della giornata e portato Trentin (bravo Bettiol) a giocarsi la volata al meglio. Aspettarsi che Ulissi o Colbrelli potessero fare la differenza quando non ci sono riusciti corridori come Kwiatkowski, Alaphilippe o Van Avermaet mi sembra un po' pretenzioso. Avevamo una squadra in forma e abbiamo fatto bene, nei limiti delle nostre possibilità. Con una corsa più dura saremmo stati noi ad andare a fondo, mica Sagan.

Si è fatto tutto il possibile...bravi!
25 settembre 2017 09:49 AleC
Finiamo un Mondiale senza rimpianti.
Trentin ha reso al meglio, in una volata di gruppetto abbastanza folto ha perso solo dal migliore di questo decennio e da due velocisti di rango, ma mettendosene dietro altri.
Bravissimo Bettiol a chiudere buchi e tirare la volata.
Gli altri: Ulissi si è sacrificato nel tentativo di far selezione, Colbrelli ha avuto l\'onestà di non nascondere la sua reale condizione e di mettersi al servizio degli altri.
Su Viviani: era una carta da portarsi e giocare in caso di svolgimento soporifero. Se fossero arrivati in 50 invece che 26, e poteva succedere, ci saremmo mangiati le mani di non averlo portato a Bergen.
Secondo me da questa stagione il nostro movimento esce in crescita. Ci vorrà ancora un po\' ma i vari Trentin, Moscon, Bettiol, anche Colbrelli stanno salendo di livello, Viviani fuori dalla Sky potrá esplorare i suoi limiti, io ci metto anche Aru maglia gialla (ce ne siamo giá scordati?) e un Nibali ancora competitivo seppure in lieve calo.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Gravissimo lutto nel ciclismo bresciano, regionale e nazionale: è scomparso all’età di 86 anni vittima del covid-19 Sandro Sellari, storico dirigente di ciclismo e grande organizzatore di eventi internazionali. Nato il 27 febbraio del 1934 a...


Lo scorso 23 marzo ha compiuto ventun anni, Andrea Bagioli è sicuramente uno dei più attesi tra i volti nuovi del ciclismo professionistico italiano. Valtellinese di Lanzada, in Valmalenco, da questa stagione è approdato nella Deceuninck-Quick Step, lo squadrone di...


Quella di Dario Cataldo è una quarantena un po’ differente rispetto a quella che stiamo vivendo in Italia. Abbiamo infatti raggiunto telefonicamente a Balerna, nel Canton Ticino, il portacolori del Team Movistar che ha raccontato a tuttobiciweb le sue giornate,...


  Il 29 maggio 2016, 50 anni dopo la vittoria al Giro d’Italia, Gianni Motta organizzò una festa per raccontarsi e farsi raccontare. Corridori, direttori sportivi, giornalisti. E storie, avventure, retroscena. Molto era rimasto nei miei appunti. Eccolo qua. LA...


I divieti sono sempre difficili da osservare e ogni tanto qualcuno cerca di sfuggirvi. Nonostante un decreto governativo vieti di svolgere l’attività sportiva in bicicletta all’aperto, c’è sempre qualcuno che ci prova. È successo anche ieri a Otranto, con uno...


A pochi chilometri di distanza dalla celebre Università di Oxford, c’è quella che possiamo considerare una sor­ta di Università, oppure un Master, del ciclismo: la Holdsworth-Zappi. Siamo abituati a vederla in tutti gli appuntamenti dilettantistici più importanti in Italia, dal...


Volete conoscere le curiosità più interessanti, gli aneddoti più simpatici ed i segreti più nascosti delle grandi campionesse del ciclismo in rosa? Le appassionanti dirette Facebook del team Alè - BTC Ljubljana sono in rampa di lancio! Cinque imperdibili appuntamenti...


Davide Dapporto è un ragazzo romagnolo, un ragazzo del 2001. Si accorge di avere dei numeri da corridore quando in famiglia il nonno Giovanni e il papà Diego, entrambi ex dilettanti di stampo buono, gli parlano di ciclismo. La sua...


Diciamolo, anche se sottovoce, a tutti noi piacerebbero bici molto leggere, sempre. Per farlo servono telai leggeri, ruote leggere ma anche tante piccole accortezze come suggerito dal vasto catalogo di Carbon-Ti. Perni passanti, viteria, corone, collarini, dischi, insomma, l’elenco è lungo...


Una triste notizia in questa ultima domenica del mese di marzo. E’ morto a Prato (risiedeva nella frazione di Iolo) all’età di 80 anni, Giordano Paolini personaggio conosciutissimo nel ciclismo non solo toscano. Qualche giorno fa sottoposto al tampone per...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155