TOUR. ALPI, CI SIAMO. SEGUI IL LIVE

PROFESSIONISTI | 19/07/2017 | 06:53
Oggi il Galibier, domani l’Izoard: saranno i mostri sacri a scrivere le pagine più attese del Tour de France 2017. Ci aspetta una due giorni alpina davvero durissima. Sulla strada verso Serre Chevalier, si comincerà a salire già in avvio con il Col d'Ornon, 5,1 km al 6.7%, un seconda categoria per scaldare l’ambiente.

Poi l’interminabile Croix de Fer, 24 km di salita al 5,2%, quindi il Col du Télégraphe, 11,9 km al 7.1% e infine il Col du Galibier, che vale per il Souvenir Henri Desgrange con i suoi 2642 metri di quota. Da qui, la picchiata verso il traguardo di Serre Chevalier in una giornata nella quale la discesa avrà tanta importanza quanto la salita.

E come sempre le corse nella corsa renderanno ancora tutto più appassionante: la Sunweb cercherà ancora di mettere in difficoltà Kittel in vista del traguardo volante, in tanti cercheranno la fuga sin dalle prime rampe, Contador può far esplodere la corsa inseguendo il successo di tappa, Barguil vorrà magari impreziosire la sua maglia a pois cercando di passare primo al Galibier, gli Sky proveranno a tenere la corsa chiusa, Landa inseguirà il podio, Daniel Martin punterà al riscatto, Aru e Bardet sono in posizione di sparo sotto lo sguardo fi un Uran mai così attento...

Per seguire la cronaca diretta della tappa CLICCA QUI
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si è tenuta oggi a Vo’ (PD) la presentazione della pedalata Codogno - Vo’, passando per Cremona, volta ad unire i territori simbolo del Covid. La data fissata è quella di sabato 11 luglio. Alla conferenza è intervenuto il Sindaco...


Pronte per inseguire i traguardi più importanti nel mondo del triathlon. Sono le nuove T-5 Air di Sidi, le scarpe pensate per i campioni della tripla specialità A testarle prima del lancio ufficiale è stato Alessandro Fabian, uno dei più...


Quando ci si trova a parlare di decreti o ordinanze, leggi o disposizioni è sempre bene provare a fare sintesi, per semplificare, che è poi quello che cerchiamo di fare noi per rendere tutto più comprensibile, ma è quello che...


Brutta avventura per Sergio Samitier il corridore della Movistar, classe 1995, è caduto lunedì mentre si allenava nei pressi di Llanos del Hospital, sui Pirenei. Procedeva a 60-70 km/h e all'uscita di un tunnel non si è accorto di un...


Si avvicina la soluzione del caso “rientro in Europa” anche per i professionisti ecuadoriani: Richard Carapaz e Jhonathan Narvaez potranno partire alla volta della Spagna il prossimo 15 luglio e si uniranno ai loro compagni del Team Ineos in vista...


Aria di Tour de france anche in campo femminile con Aso che ha ufficializzato l'elenco delle formazoni che saranno a Nizza il 29 agosto per prendere parte a La Course By Le Tour, l'ormai tradizionale appuntamento che vede le campionesse...


Alla data 30 giugno l'UCI ha interrotto il suo rapporto con Jean Christophe Pèraud. Negli anni non sono mai stati trovati casi di frode nel mondo dei professionisti (sono stati scoperti solo una giovane Junior e un cicloamatore).  Peraud si...


«Si rende noto che, a seguito di segnalazioni pervenute, la Procura Federale della Federciclismo ha aperto, in data 30.06.2020, un fascicolo di indagine riguardante la partecipazione di tesserati FCI a gare svoltesi durante il periodo di emergenza sanitaria e di,...


«Il lancio di Egan Bernal e il salvataggio del team (dopo la vicenda Venezuela ndr) sono state tra le soddisfazioni più significative della mia carriera», Gianni Savio si è espresso così durante la diretta di Lello Ferrara 3.0 parlando della...


Una caduta con lo scooter e purtroppo per Matteo Lapo Bozicevich la diagnosi non è delle più belle: frattura di due vertebre e lo schiacciamento di una terza. E' successo lunedì pomeriggio verso le 18.30 quando, a seguito di una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155