TOUR DE SUISSE WOMEN. DOPPIETTA DELLA CANYON // SRAM: VINCE BRADBURY DAVANTI A NIEWIADOMA

DONNE | 17/06/2024 | 16:56
di Bibi Ajraghi

Grande impresa delle ragazze della Canyon // SRAM nella terza tappa - la Vevey - Champagne di 125,6 km - del Tour de Suisse Women. Splendida azione di squadra e arrivo in parata per Kasia Niewiadoma e Neve Bradbury con il successo dell’australiana, al primo trionfo nella massima categoria.


Alle loro spalle, staccate di 1’56” l’olandese De Vries e l’australiana Spratt, a loro volta seguite da un quartetto composto da Longo Borghini, Vollering, Realini e Cadzow, giunte a 2’11”.


L'azione decisiva è nara sin dai primi chilometri quando le due atlete della Canyon sono scattate insieme ad Amanda Spratt (Lidl Trek), Femke De Vries (Visma Lease a Bike) ed Elena Pirrone Roland). Poi sull'ultima salita di giornata, l'affondo di Niewiadoma e Bradbury che se ne sono andate da sole verso il trionfo.

Vollering conserva la maglia oro di leader della classifica generale, mentre Bradbury risale la classifica generale e si porta al secondo posto facendo scivolare al terzo Elisa Longo Borghini.

ORDINE D'ARRIVO

1. Bradbury Neve    CANYON//SRAM Racing in 03:16:36
2. Niewiadoma Kasja    CANYON//SRAM Racing
3. de Vries Femke    Team Visma | Lease a Bike + 01:55
4. Spratt Amanda    Lidl-Trek
5. Longo Borghini Elisa    Lidl-Trek + 02:11
6. Vollering Demi    Team SD Worx-Protime
7. Realini Gaia    Lidl-Trek
8. Cadzow Kim    EF Education-Cannondale
9. Pirrone Elena    Roland + 02:49
10. Chapman Brodie    Lidl-Trek + 02:53
11. Trinca Colonel Monica    BePink-Bongioanni
12. Muzic Evita    FDJ-SUEZ
13. Kastelijn Yara    Fenix-Deceuninck

CLASSIFICA GENERALE

1. Vollering Demi    Team SD Worx-Protime in 05:45:34
2. Bradbury Neve    CANYON//SRAM Racing    + 01:22
3. Longo Borghini Elisa    Lidl-Trek    + 01:26
4. Realini Gaia    Lidl-Trek    + 01:28
5. Cadzow Kim    EF Education-Cannondale    + 01:39

Copyright © TBW
COMMENTI
Trek
17 giugno 2024 18:48 alpi31
Qualcuno mi può spiegare come ha corso la trek oggi. Per me inguardabile

La Trek
17 giugno 2024 20:54 JeanRobic
Che tattiaca deve usare? O mandi la Realini in fuga o se no stai a ruota, ma forse la Canyon faceva paura per il podio.

Mancano ancora DS
18 giugno 2024 09:03 mimandapicone
Ma certo , quella della Trek ieri, un suicidio, i ciclismo femminile sta crescendo ma a livello di Tecnici lascia un po' desiderare, incredibile quello successo ieri . Come stiamo da tempo criticando i DS della UAE , inesistente anche ieri , il tea che da tre anni investe di più e va sempre in calando , seppure con ottime atlete.

I DS fino a un certo punto
18 giugno 2024 21:03 JeanRobic
IN UAE mancano le gambe delle cicliste, non si vede la crescita graduale di anno in anno che altre formazioni con le loro atlete hanno. Evidentemente sbagliano qualcosa, anche a livello di preparazione.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Le lacrime e il lungo abbraccio con la moglie Trine: questa è l’immagine di Jonas Vingegaard dopo il traguardo a Isola 2000. Il danese che il Tour lo ha vinto già due volte, nella diciannovesima tappa si è arreso, ammettendo...


Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


L'ultima tappa in linea della Grande Boucle numero 111 ha caratteristiche che ricordano quelle di ieri - chilometraggio contenuto e ben quattro gpm - anche se non si toccano i picchi altimetri del Vars e del Col de la Bonette....


Raffica di statistiche sulla diciannovesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 15: POGACAR EGUAGLIA CAVENDISH E SUPERA MERCKX Con la 15ª vittoria di tappa, Tadej Pogacar raggiunge Freddy Maertens al 12º posto della...


Due ore dopo le donne, sabato 27 luglio sullo stesso identico percorso verranno assegnate le medaglie della crono individuale maschile. Ricordiamo che il tracciato misura 32, 4 chilometri, parte e termina nel cuore di Parigi ed è completamente pianeggiante, destinato...


Sarà la prima medaglia in assoluto per il ciclismo ai Giochi Olimpici di Parigi 2024: la cronometro su strada femminile aprirà la corsa all'oro per il mondo delle due ruote. L'appuntamento è fissato per sabato 27 luglio alle 14.30: per...


Chi pensava o sognava l’impresa impossibile, affermando che il Tour era ancora aperto è servito. Che oggi Tadej Pogacar arrivasse solo era una sentenza già scritta. Infermabile. Imbattibile. Però sentiamo se anche Mario Cipollini è dello stesso parere. Cipo, che...


La Status 2 di Specialized non è una bici comune. Anche se riceve lo stesso livello di ingegneria delle nostre Stumpjumper o Epic,  la differenza sta nella sua intenzione. Progettata per essere semplice e pronta a tutto, la Status 2 offre prestazioni eccezionali...


Dopo il terzo posto conquistato ieri da Rachele Barbieri al termine della prima tappa in linea, le atlete italiane continuano ad essere protagoniste del Baloise Ladies Tour. Sul traguardo di Zulte, dove si è conclusa la tappa odierna, Sara Fiorin...


Matteo Jorgenson e Wilco Kelderman hanno avuto il via libera dalla squadra per andare a conquistare la tappa, ma di fronte ad uno straordinario Tadej Pogacar, i loro piani sono saltati nel finale. Lo statunitense della Visma-Lease a Bike fino...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi