GUARISCHI. «OGGI I GIOCHI DEL MEDITERRANEO E POI... RITORNO IN PISTA»

DONNE | 02/07/2022 | 08:10
di Giorgia Monguzzi

 


Barbara Guarischi sta affrontando delle settimane incredibili, tra il terzo posto ai campionati italiani e i tanti piazzamenti in Gran Bretagna, sta dimostrando che i tanti mesi di preparazione stanno dando i suoi frutti. Domenica scorsa alla prova nazionale correva su un percorso che non era adattissimo alle sue caratteristiche, eppure è riuscita a combattere con le unghie e con i denti, nonostante fosse praticamente da sola in squadra. Ora è pronta a tornare in maglia azzurra e a competere nella prova in linea dei Giochi del Mediterraneo ad Orano, in Algeria, con le ragazze di Paolo Sangalli.


«Correre domenica non è stato facile in particolar modo per il clima - ci spiega Barbara Guarischi - il mese scorso ho corso tanto in Gran Bretagna e nel nord Europa, lì pioveva e faceva molto freddo, una volta tornata a casa non è stato facile adattarsi anche perché ero stanchissima. Ho cercato di acclimatarmi, allenarmi bene e misurare le energie per i prossimi appuntamenti. Correre da sola ai campionati nazionali non è mai semplice, ci si confronta con delle squadre meglio attrezzate che sicuramente fanno la differenza. Ho capito subito che saremmo arrivate in volata, mi sono mossa solo negli ultimi 20 chilometri perché una ragazza delle Fiamme Oro ed una delle Fiamme Azzurre avevano provato ad allungare. In volata continuavo a spostarmi tra le ruote della Balsamo e quelli della Barbieri, alla fine ho cercato di fare il mio meglio anche se mi sono ritrovata a percorrere la strada più difficile. È un podio che per me vale tantissimo, soprattutto vedendo le atlete con cui ho gareggiato.»

Oggi in Algeria sarà battaglia vera sugli 80 km di gara, la nazionale italiana schiera 6 atlete fortissime con cui si punta al bottino più importante di tutti. Maria Giulia Confalonieri, Elonora Gasparrini, Ilaria Sanguineti, Arianna Fidanza, Vittoria Guazzini e Barbara Guarischi ce la metteranno tutta per portare in patria un’importante vittoria ai Giochi del Mediterraneo.

«Indossare la maglia azzurra è sempre un’emozione gigantesca, l’anno scorso ai mondiali in Belgio ero riserva ed è stata una grande esperienza. Con Sangalli si ragiona in modo diverso, non si parte più con 8 punte, ma con due ragazze come capitane e il resto convocate appositamente per mettersi al servizio delle altre» ci spiega Barbara Guarischi confermandoci che con l’arrivo del nuovo ct tante cose sono cambiate. In Nazionale il clima è sereno e sulla carta la squadra azzurra è sicuramente la più quotata anche per molteplici soluzioni, dallo sprint finali, all’attacco da lontano, magari sfruttando le ottime doti da passista di Vittoria Guazzini che ha recentemente la maglia d’oro a cronometr oproprio dei giochi del Mediterraneo.

Dopo la prova dei Giochi del Mediterraneo Barbara Guarischi andrà per tre settimane a Livigno, prima per un periodo di stacco, poi per preparare i prossimi appuntamenti stagionali. In strada correrà ben poco, un programma c’è il Giro di Norvegia, mentre il resto del 2022 sarà orientato verso la pista. La lecchese del team Movistar ritorna nei velodromi dopo molti anni, l’ultima volta era stato tanto tempo fa quando era ancora under 23, ma un sogno più grande l’ha spinta a tornare. Tra due anni ci saranno le Olimpiadi a Parigi, il tempo c’è e quel progetto che fino a qualche tempo fa sembrava così impossibile, ora è incredibilmente vicino» ci dice Barbara spiegandoci il suo sogno. Nei prossimi mesi sarà impegnata in varie corse su pista, prima sul territorio italiano, poi cercando una convocazione ai mondiali. La lecchese ci spera e crede, intanto si allena pedalando a testa bassa per raggiungere i suoi obiettivi. Oggi intanto c’è da combattere ai Giochi del Mediterraneo e sicuramente la nazionale italiana farà di tutto per raggiungere il gradino più alto del podio.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il quartetto maschile - con il campione olimpico Francesco Lamon, il campione mondiale Liam Bertazzo e i giovani Davide Plebani e Manlio Moro - ha iniziato il torneo dell'inseguimento a squadre con il tempo di 3:55.920, che vale la terza...


Marianne Vos non si ferma più e sul traguardo Sarpsborg cala il tris al  Tour of Scandinavia 2022. La super-campionessa della Jumbo Visma, vestita con la maglia di leader della corsa, con una volata potente e sicura ha anticipato Cecilie Uttrup...


Pioggia, vento e temperature autunnali hanno caratterizzato la prima tappa della Arctic Race of Norway disputata oggi con partenza ed arrivo a Mo i Rana. Al termine dei 186 chilometri in programma a vincere è stato Axel Zingle, 23enne francese...


Successo del polacco Maciej Paterski nella terza tappa del Tour of Szeklerland (Romania) da Miercurea Ciuc a Sfântu Gheorghe di 117 chilometri. Il corridore della Voster ATS Team ha preceduto Nicolas Dalla Valle, della Giotti Victoria Savini Due, e Francesco...


La scelta della Movistar di rinunciare al Giro del Portogallo per disputare Tour de l'Ain e Arctic Race ha pagato: Antonio Pedrero ha infatti vinto oggi per distacco la terza e ultima tappa del Tour de l'Ain. Lo spagnolo ha...


Galvanizzato dalla notizia che sarà stagista della squadra World Tour BikeExchange Jayco, Anders Foldager si è aggiudicato la 39sima edizione del Gran Premio Sportivi di Briga Novarese classica nazionale degli elite e under 23 che oggi si è svolta sulle...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) comunica che il corridore italiano Michele Gazzoli è stato sanzionato con una squalifica di un anno per violazione non intenzionale del regolamento antidoping (ADRV). La questione nasce a seguito di un Adverse Analytical Finding (AAF)...


Anche la Vuelta ha deciso di applicare lo stesso protocollo Covid utilizzato al Tour de France. La notizia è stata data dall’UCI, che ha fatto presente quali saranno le regole Covid, applicate alla corsa spagnola che partirà da Utrecht, in...


L’UAE Team Emirates continua nell’opera di rafforzamento della propria rosa ingaggiando Domen Novak a partire dal 2023. Il ventisettenne originario di Dolenja Vas (Slovenia) si unisce ad altri corridori che vestiranno dalla prossima stagione la maglia della squadra emiratina, ovvero...


Il Team DSM continua il suo lavoro di scouting in campo femminile e ingaggia Eleonora Ciabocco, Maeve Plouffe ed Eglantine Rayer che firmano con la squadra fino alla stagione 2024. Proveniente dall'Italia, Ciabocco ha avuto una breve ma fortunata stagione...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach