NADO ITALIA. SPEAK UP E IL RISCHIO DELLA DELAZIONE

LETTERA APERTA | 08/12/2019 | 07:15
di Fiorenzo Alessi

Caro Direttore,

avendo ormai doppiato la boa degli... anta, non foss’altro perché mi sovviene che al capello bianco sono riservati rispetto e benevolenza, esprimo senza peli sulla lingua ciò che penso di una abominevole “creatura” proposta in queste ore dal C.O.N.I. .

Mi riferisco a quella vera e propria esasperazione regolamentare, di nuovo conio, che reca un nome di per sé già significativo: SPEAK UP. Andatevi a vedere il sito del C.O.N.I., alle voci “attività istituzionali“ e poi antidoping, e alla data 5 dicembre 2019 potrete avere contezza di quanto scrivo.

Se può convenirsi sulle finalità, ovvero di incrementare la cosiddetta lotta al doping, si è creato un “canale” al quale CHIUNQUE - addetti ai lavori, atleti, e anche semplici appassionati - sia a conoscenza di condotte che possano costituire violazioni della normativa antidoping può FARE DENUNCIA con, udite udite, “GARANZIA DELL’ANONIMATO”.

Ad avviso del sottoscritto tale ardita trovata, che definire giuridica sarebbe peggio di una bestemmia alla presenza del Santo Padre, è un vero e proprio ELOGIO della più bieca e spregevole DELAZIONE. Con buona pace di basilari principi di diritto che anche quella che viene definita, a volte affatto fuor di luogo, Giustizia Sportiva dovrebbe porre a fondamento del proprio agire e di ogni conseguente determinazione. Che, non dimentichiamocelo mai, riguarda le PERSONE, donne e uomini che hanno scelto di fare dello Sport la loro professione ed insieme ragione di vita.

Chi mi è coetaneo, o giù di lì, ricorderà che uno dei fumetti più in voga negli anni della nostra gioventù era “CAPITAN MIKI”, ambientato nel mitico Far West. Per chi non ne abbia conoscenza, questo baldo e invincibile tutore della legge aveva due collaboratori inseparabili e, a modo loro, preziosi: uno si chiamava SALASSO, un vecchio medico fallito, e l’altro DOPPIO RUM, arzillo pistolero la cui primaria passione è nel nome stesso che si portava appresso.

Non la tiro troppo per le lunghe: quando ho letto e riletto quanto il sito ufficiale del C.O.N.I. riportava di questa trovata di nome SPEAK UP, la mente è corsa immediatamente proprio a SALASSO e DOPPIO RUM. Neanche due simili personaggi di pura fantasia avrebbero potuto escogitare un’idea così. Ho detto tutto.

Cordialità

E siccome non voglio alcuna garanzia di ANONIMATO mi firmo con il mio vero nome:

FIORENZO ALESSI, avvocato

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Per garantire la sicurezza a tutta la squadra e alle persone che lavorano nel Giro d’Italia, l’Astana Pro Team, ha deciso di sostituire Yuriy Natarov e Vadim Pronskiy nella formazione per la corsa rosa. I due kazaki, che avrebbero fatto...


Lo spagnolo Oier Lazkano, portacolori della Caja Rural Seguros RGA ha vinto la terza tappa della Volta a Portugal che h aportato il gruppo da Felgueiras a Viseu. Il ventunenne Lazkano ha percorso tutto solo gli ultimi 40 chilometri e...


Avevano sperato fino alla fine di poter dare il via alla loro gara più importante, ma lunedì il Governo olandese ha rafforzato le misure di sicurezza, così gli organizzatori dell’Amstel Gold Race sono stati costretti ad annullare la corsa. I...


Marc Hirschi, è lui la stella che brilla sul Muro di Huy, è lui il re della Freccia Vallone, dopo ben 202 km. Il 22enne svizzero del Team Sunweb - vincitore di una tappa al Tour (la Chauvigny-Sarran ndr) e...


È reduce da un mondiale di grande successo, c'è il Giro che incalza, poi la questione Lega, le elezioni federali, il 2021 agonistico da programmare...: sono giorni davvero intensi per il presidente federale Renato Di Rocco. «Partiamo dalla grande soddisfazione...


Non ha rivali, in questo momento, Anna van der Breggen, tanto più se si arriva sul Muro di Huy. La campionessa del mondo ha vinto per la sesta volta in carriera la Freccia Vallone confermandosi autentica dominatrice della stagione e...


Lo ha fatto a malincuore, perché il ruolo gli calzava a pennello e, soprattutto, perché gli piaceva un sacco essendo un ciclista praticante. Enzo Ghigo ha rassegnato le dimissioni da presidente della Lega del Ciclismo Professionistico, carica che ricopriva dal...


Una grande novità a pochi giorni dal via del Giro d'Italia per il team diretto da Angelo Citracca. Brado S.p.A. - azienda di Valdobbiadene (Treviso), produttrice di sedute da ufficio e per il Contract - diventa infatti secondo sponsor della...


Grazie all’intervento dei Carabinieri allertati da un dirigente del comitato regionale campano le otto biciclette da pista sottratte nella notte di lunedì dal deposito del Velodromo di Marcianise sono state recuperate. Secondo quanto riporta la testata locale CasertaNews i militari...


Con ancora negli occhi le immagini del successo al Tour de France, l’UAE Team Emirates focalizzerà la sua attenzione sul prossimo capitolo della stagione, ovvero il Giro d’Italia, in programma dal 3 al 25 ottobre. La corsa prenderà il via...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155