SAN GEO. PRESENTATA L'EDIZIONE 2019 DEDICATA A GIANCARLO OTELLI

DILETTANTI | 08/02/2019 | 09:58
di Angiolino Massolini

Nello splendore di Palazzo Morani a Prevalle, realizzato nella prima metà del ‘700, è stato tolto il velo alla novantacinquesima edizione della Coppa San Geo-Giancarlo Otelli, corsa d’apertura del ciclismo dilettantistico organizzata dall’omonimo gruppo sportivo presieduto da Gianni Pozzani. Come si evince chiaramente dal titolo la corsa è dedicata al presidente del club saretino scomparso prematuramente il 3 gennaio scorso. La corsa è in programma il 23 febbraio con partenza dal piazzale dell’Ivar di Prevalle alle 12,30 e arrivo nella stessa località davanti all’azienda di Delio Gallina dopo 149,200 chilometri attorno alle 16. Per la quarta volta la prestigiosa corsa dilettantistica scatta da Prevalle, mentre si conclude invece per la sesta.

Il tracciato quantomai nervoso e spettacolare si divide in tre fasi distinte. La prima su un circuito da affrontare tre volte attorno a Prevalle. La seconda disegnata su un altro circuito da affrontare quattro volte con gli strappi di Soprazocco San Giacomo e Muscoline. Quindi la terza e ultima su un altro circuito comprendente le salitelle di Soprazocco San Giacomo, Muscoline, Passo Cavallino e Burago. Quest’ultima asperità è posta a cinque chilometri dallo striscione d’arrivo e costituisce certamente un trampolino di lancio per i papabili alla vittoria.

Il cast dei partecipanti a due settimane abbondanti dall’evento non è ancora completo. Hanno finora aderito una centuria e mezza di dilettanti italiani in rappresentanza dei migliori team in circolazione. Al via anche il campione uscente Filippo Tagliani passato dalla Delio Gallina Colosio Eurofeed alla Casillo-Maserati. Tar gli iscritti figurano pure Matteo Furlan e Samuele Zambelli nel 2018 rispettivamente terzo e quarto. Il castelmellese è passato dall’Iseo Serrature Rime Carnovali alla Tsa Beltrami, mentre Zambelli è ancora un punto fermo del club guidato da Calosso. Naturalmente Biesse Carrera Gavardo, Delio Gallina Colosio Eurofeed e Iseo Serrature Carnovali Rime sono pronte a lanciare il guanto di sfida alle numerose avversarie. Come la Biesse Carrera Gavardo, anche la Iseo Serrature Carnovali Rime da quest’anno figura nelle formazioni Continental. Difficile stilare un pronostico perché alcuni corridori hanno già disputato qualche corsa all’estero e non ci è dato sapere quali siano le loro reali condizioni. Sicuramente hanno più ritmo corsa degli avversari. E anche per quel che concerne gli stranieri è difficile stabilire chi è in grado di dare filo da torcere agli antagonisti. Sicuramente svizzeri, tedeschi, austriaci, francesi e un paio di formazioni dell’est sono destinati a controbattere le formazioni italiane, ininterrottamente sul gradino più alto del podio dal 2008. Per quel che concerne i nostri corridori, negli ultimi cinque anni a  Prevalle si sono affermati Alberto Tocchella nel 2014 e l’anno scorso Filippo Tagliani.

All’incontro promosso e organizzato alla grande dal Gianni Pozzani and company hanno presenziato il padrone di casa Amilcare Ziglioli, sindaco di Prevalle, insieme a Michele Gamba e Cordiano Dagnoni, rispettivamente vice-presidente nazionale e presidenmte regionale del’Fci, Filippo Tagliani (campione uscente), Jakub Mareczko, Fiorenzo Scalfi (vincitore nel 1978), i quali nel corso die loro interventi hanno sottolineato l’importanza di questo appuntamento, vanto della federciclo nazionale, bresciano in particolare. Ad un certo punto le vicende dello sport si sono intrecciate con quelli del sentimento e della vita: Gianni Pozzani ha consegnato a Laura Otelli figlia di Giancarlo un quadro che lo raffigura in una delle tante giornate radiose su un palco delle premiazioni.

 

 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

La calzatura Sidi Ergo 5 con una limited edition dedicata alla Corsa Rosa sarà la scarpa ufficiale del Giro d’Italia 2019. Si avvicina il grande appuntamento con “la corsa più dura del mondo nel paese più bello del mondo”: il Giro d’Italia. Saranno...


Del trittico di classiche che conclude la campagna del Nord, l’Amstel è la meno nobile: rispetto alla Freccia Vallone e ancor di più alla Liegi, la corsa d’Olanda ha meno tradizione, avendo da poco superato il mezzo secolo di vita....


L’elenco delle squadre che prenderanno parte all’ottantunesima edizione del Giro del Belvedere, in programma Lunedì 22 Aprile a Villa di Cordignano (Treviso), si arricchisce con un’altra realtà di riferimento del panorama internazionale U23. L’AG2R U23 Chambery CF, vivaio della compagine...


«La Vita è un dono sacro» afferma Ivano Fanini, tra l'altro anche fondatore e presidente della celeberrima squadra ciclistica Amore & Vita. In questa intervista che gentilmente ci ha rilasciato, ripercorre alcune tappe importanti della sua straordinaria carriera nel mondo...


Molte persone sottovalutano ancora l’importanza della colazione, anche se in realtà questo dovrebbe essere il pasto più importante della giornata. Non dimenticatelo ma durante il sonno il nostro corpo lavora e recupera, nel caso di uno sportivo, le scorte di...


La Seconda Granfondo e il Pat festival sono scivolati via non senza lasciare il segno. I segni della fatica, del sorriso e del futuro, innanzitutto. Per far sì che tutto funzionasse nei migliori dei modi oltre 200 volontari hanno sorvegliato...


Un vecchio adagio recita “non c’è due senza tre” e Lunedì 22 Aprile da Kufstein (Austria), Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) inizierà la caccia al suo terzo Tour of the Alps (22-26 Aprile),...


Saranno 6 giorni di gare intensi e ricchi di spunti di interesse quelli che attendono gli alfieri della Zalf Euromobil Désirée Fior a partire dal fine settimana di Pasqua. Oggi le casacche bianco-rosso-verdi ritorneranno in gruppo a Castel d'Ario (Mn),...


Esiste l’integratore perfetto? Non lo so, ma sono certo che Super Dextrin sia innovativo e completo sotto tutti i punti di vista, un prodotto che ha conquistato molti appassionati ed è stato anche finalista per l’Alimentazione & Integrazione all’Innovation &...


L'olandese Arvid De Kleijn (Metec-TKH p/b Mantel) ha vinto la terza tappa del Tour du Loir-et-Cher (2.2), disputata sui 210 chilometri che separano Mer da Vendôme. Secondo  posto per Jan Barta (Elkov-Author) e terzo per James Shaw (SwiftCarbon Pro Cycling)....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy