GIRO NEXTGEN. MA CON CERTI DIRIGENTI COME SI PUO' PENSARE DI CAMBIARE?

APPROFONDIMENTI | 17/06/2023 | 13:49
di Pier Augusto Stagi

Adesso il problema è chi ha fatto i video e li ha postati, chi ha reso visibile anche al collegio di giuria ciò che non aveva visto, per proprie chiare colpe, diciamolo. Adesso il problema è individuare le me…, i delatori, che sono tanti, perché di video che circolano in rete e sui social ce n’è più d’uno. La cosa grave è che tra questi geni c’è un presidente regionale, uno che dovrebbe dirigere e capire cosa fare perché il nostro mondo cambi, cresca, si evolva.


La tiritera la conosciamo bene tutti: si è sempre fatto. Certo, verissimo, se è per questo ai tempi del ciclismo dei Giganti della Strada c’era chi prendeva anche il treno, saliva in macchina e ne faceva di ogni. C’erano anche le spinte, ma poi un giorno è stato deciso che non era più il caso. Il mondo muta, cambia e oggi le corse dei professionisti sono vivisezionate con dirette integrali che mostrano tutto a tutti. Oggi ci sono i social, i tifosi reporter che postano di tutto e di più, ma c’è chi si ostina a non capire, come il presidente Regionale Lombardo Stefano Pedrinazzi, che in un post in una chat di ex corridori, chiede chi è il genio che ha postato il video. Scrive testualmente: «Una curiosità riguardo il filmato sullo Stelvio, si sa chi è il fenomeno che l’ha fatto e pubblicato?». Un fenomeno non è chi ha fatto e postato il filmato, ma è il suddetto Pedrinazzi, che si ostina a non capire, non c’è.


Dimenticavo, invito il presidente Pedrinazzi a non sprecare energie per scoprire chi dei 110 ex corridori che animano la chat mi ha inviato lo screenshot del suo post. Perderebbe solo del tempo, perché l’ho ricevuto da chi è attiguo a questo gruppo e considera la sua posizione semplicemente imbarazzante, quindi faccia come quei ragazzi sullo Stelvio: si attacchi! Il filmino glielo facciamo dopo.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti DIRETTORE
17 giugno 2023 15:43 pianopianopocopoco
Le rubo il suggerimento espresso nelle sue ultime righe. Impegnamoci tutti a filmare il Pedrinazzi ogni volta che assiestiamo ad un suo intervento... li inviamo a alla redazione sa che BLOB viene fuori....

Incredibile
17 giugno 2023 15:56 runner
Non servirebbero ulteriori commenti. Semplicemente vergognoso. È ovvio che con dirigenti così "fenomenali" il ciclismo italiano ha davvero toccato il fondo...

Che tipo di articolo è?
17 giugno 2023 16:31 Ciccio pasticcio
Non ho capito questo articolo, sembra più il voler sputtanare una persona, come un far pagare qualcosa a qualcuno!! E anche l’ex corridore deve essere un bel frustato per fare uno screenshot del genere!! Hanno sbagliato si, ma leggetevi il post del buon sasha modolo, sono belle parole che spiegano il perché di quel atteggiamento sbagliato. Non ci sono solo fenomeni o buoni corridori nelle squadre under 23, ma anche ragazzi che corrono per passione e fanno fatica e sanno già che dopo 3/4 anni da under avranno un altro futuro. Però senza questi ragazzi il mondo under 23 sparisce veramente, voglio vedere a fare le corse con solo i 50 corridori “buoni”.

stampa
17 giugno 2023 17:02 siluro1946
Quello che più mi "stupisce" non sono tanto i ciclisti e i dirigenti certo criticabili, quanto i giornaloni nazionali che non pubblicano notizie di ciclismo per anni interi e si buttano su certe vicende "brutte" come degli animali necrofagi.

Che roba
17 giugno 2023 18:04 apprendista passista
Un dirigente...

?
17 giugno 2023 18:09 PIZZACICLISTA
caro direttore non capisco il senso, o meglio chi e cosa si deve incolpare se PEDRINAZZIè l'autore del video basta semplicemente dirlo...... comunque non capisco e perdoni la mia ignoranza

Ciccio pasticcio
17 giugno 2023 18:13 alerossi
Diciamo che modolo spesso le spara grosse. In effetti era un velocista...
Se corri per passione non ti fai trascinare sullo stelvio (accetti anche un otl), quelli lo hanno fatto per farsi il giro u23 e cercare un contratto da pro.

vergognati pedrinazzi
17 giugno 2023 18:26 Darkprince
ma cosa vuole insegnare questo signore? l omerta? il non testimoniare? vergogna si dimetta

Mediocre
17 giugno 2023 19:22 Nuovofans
Mediocre come corridore e peggio ancora come dirigente, triste verità.

La scena del traino
17 giugno 2023 21:10 titanium79
E' una vergogna vedere simili scampagnate, attaccati ad una ammiraglia. Che pena !

Pro PEDRINAZZI
17 giugno 2023 23:38 Rallentiamo
I panni sporchi si lavano in casa propria ...

Ci sono Direttori Sportivi scarsi, molto scarsi sia sportivamente che moralmente.

Trovare una squadra con 4 atleti su 5 squalificati per traino è clamoroso!
Inaccettabile!
Inqualificabile!
Evitabile!

Direttori Sportivi che trovandosi con una squadra oggettivamente non all'altezza cercano di giustificare la propria mediocrità con video inopportuni realizzati da chi era in corsa sulle ammiraglie !

I panni sporchi si lavano in casa propria Direttore...

Il ciclismo dilettantistico non aveva bisogno di una pagina della Gazzetta dello Sport come quella dei giorni scorsi con l'immagine di un Gruppo di ragazzi attaccati a grappolo ad un'ammiraglia.

Giustificare la propria incapacità manageriale infangando altri atleti : questa non si chiama professionalità: si chiama INFAMIA.

E si ricordi che l'infamia è stata deleteria per l'ultimo nostro grande campione ...

Era sufficiente lavare i panni sporchi in casa propria ... e non su un sito internet.

Era sufficiente che i giudici in gara (PAGATI) facessero il loro lavoro.

Direttore gli articoli ed i video di clamore... dovrebbero essere altri...
parliamo concretamente della sicurezza degli atleti in gara e fuori gara?

2023
18 giugno 2023 05:15 kristi
sul serio ? sul serio nel 2023 dove posso sapere con due click cosa mangia per colazione la sciura del terzo piano , con tanto di foto e faccine sorridenti , sbaciucchianti e compagnia cantante , ebbene c'è chi oggi , se ne esce offeso se i suoi comportamenti vengono pubblicamente "postati" , c'è chi (persino nei commenti) dice cose tipo : Era sufficiente lavare i panni sporchi in casa propria ... e non su un sito internet.........e no cari miei , il gioco ormai è questop , esposizione continua , nessuno scrupolo morale , piangere se colti (o meglio fotografati) in fallo , esultare se i "followers" crescono anche di poche unita ...eh no miei cari ....come dire : l hai voluta la bicicletta ?? e ora pedali .
p.s. su sasha modolo . e chissene "se lo fanno tutti" non è mai stata una giustificazione da persona adulta . che diamine

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Per Wout Van Aert oggi l’obiettivo principale era quello di vincere come squadra e grazie al successo di Jan Tratnik la Visma-Lease a Bike ha conquistato la prima Classica della stagione. Per il team olandese questo è il terzo successivo...


Brindano Jan Tratnik e la sua Visma – Lease a Bike all'Omloop het Nieuwsblad, la prima Classica belga dell’anno dominata dal team olandese sul traguardo di Ninove. Tratnik  in Belgio ha conquistato la vittoria più importante della sua carriera, andando...


Prima classica della stagione e subito le grandi del gruppo a darsi battaglia e a regalare spettacolo: basta leggere l'ordne d'arrivo della Omloop Het Nieuwsblad per capirlo... Primo posto per Marianne Vos, secondo per Lotte Kopecky, terzo per Elisa Longo...


Tutto come un anno fa: Jonas Vingegaard si esalta sulle strade della Galizia e vince anche la terza tappa del Gran Camino, staccando tutti gli avversari e mettendo il sigillo sulla seconda vittoria consecutiva nella corsa iberica. Sul traguardo della...


Christian Prudhomme è stato l'ospite d'onore della 37a edizione della Firenze-Empoli, la classica di apertura della stagione dilettantistica che ha dato idealmente il via al lungo cammino agonistico che porterà all'evento più atteso, la partenza del Tour de France da...


Gioventù al potere nell'edizione 2024 della Faun Ardèche Classic. Juan Ayuso, talento classe 2002 della UAE Team Emirates, ha sprintato davanti a Romain Grégoire, 21enne francese della Groupama - FDJ, e a Mattias Skjelmose, 23enne, in maglia Lidl Trek andando così a conquistare la quinta vittoria...


Bryan Olivo firma la 100sima Coppa San Geo-54sima Trofeo Caduti Soprazocco gara di apertura del calendario italiano degli Elite e Under 23. L'atleta del Cycling Team Friuli allo sprint ha regolato il giovane bresciano Davide Donati, un primo anno della...


Due brillanti protagonisti nella 37^ Firenze-Empoli nati lo stesso giorno, il 3 dicembre 2004. Il vincitore della gara, il friulano di Udine Alessio Menghini della General Store autore di una volata splendida che gli ha permesso di mettere dietro la...


La Israel Premier Tech fa festa nella settima e penultima tappa del Tour du Rwanda: Itamar Einhorn fa bis nella Rukomo – Kayonza (158 km) dopo il successo di lunedì a Kibeho, mentre il compagno di squadra Joseph Blackmore mantiene...


È l’uomo in verde, il re dei velocisti all’UAE Tour 2024 e Tim Merlier lo ha dimostrato anche oggi calando il tris e vincendo la sesta tappa della competizione al termine di 138 di gara. Il belga ha firmato la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi