COLPACK BALLAN. DOPO LE TONSILLE ROMELE PRONTO AL DEBUTTO DOMANI, AL GIRO DEL BELVEDERE

DILETTANTI | 17/04/2022 | 08:15
di Valerio Zeccato

Non è stato un inizio di 2022 fortunato per il campione italiano degli Juniores Alessandro Romele. Il bergamasco di Lovere dalla Ciclistica Trevigliese, con la quale ha vinto nel 2021 il tricolore a Darfo Boario Terme nel Bresciano, è passato quest’anno alla formazione orobica Team Colpack Ballan, una delle migliori in assoluto tra le Continental. Alessandro a inizio anno è stato costretto a bloccare la preparazione e sottoporsi all’intervento chirurgico per asportargli le tonsille. Lo abbiamo ritrovato domenica alla partenza della corsa per juniores “Trofeo Città di Treviglio”, dove aveva vinto nel 2021. E come ben si sa “l’assassino torna sempre sul luogo del delitto”.


Tutti dicono che è difficilissimo il salto dalla categoria juniores a quella under 23, per te lo è stato enormemente più complicato visto quello che ti è accaduto.


“Già come categoria il salto è importante, diciamo che già era un bel gradino da superare il salto dagli allievi agli juniores, il salto tra gli Under si è fatto sentire anche solo nella preparazione, ad essere sincero ho solo potuto intuire la differenza visto il problema che ho avuto”.

Ci spieghi bene quello che ti è successo e come hai risolto il problema?

“Verso i primi giorni di gennaio ho avuto un problema fisico dovuto alle tonsille, il medico ha poi scoperto che era da diverso tempo che erano messe male, forse anche da un anno circa. Ho provato a vedere se la situazione migliorava con degli antibiotici perché fare un’operazione non è mai bello, ma è stato inutile e sono stato così costretto all’intervento chirurgico operato dal dottor Davide Thomas Panciera all’ospedale di Seriate, sempre in provincia di Bergamo. E’ andato tutto bene e adesso va decisamente molto meglio”.

Quindi hai vinto il tricolore juniores lo scorso anno nel mese di luglio a Darfo Boario Terme con le tonsille…

“Probabilmente sì! Il dottore quando ha tolto le tonsille mi ha detto che erano veramente brutte brutte…”

Quando hai iniziato la preparazione vera e propria e quando ti rivedremo in gara?

“Dal 18 marzo ho ripreso ad allenarmi costantemente. Sposo naturalmente la filosofia dei miei direttori sportivi del Team Colpack Ballan, quindi facciamo le cose con calma e fatte bene, senza affrettare troppo il passo. Le gare sono dentro di me questo è innegabile, la voglia di mettere il numero c’è, sarebbe bello fare qualcosa verso fine mese, tanto per riprendere confidenza con le corse e riprendere quel ritmo che manca da tanto”.

La bella novità è arrivata con discreto anticipo in quanto il Team Colpack Ballan ha deciso di far esordire in stagione Romele, lunedì di Pasquetta, all’83° Giro del Belvedere a Villa di Villa, frazione di Cordignano nel Trevigiano.

Se ti conosciamo bene stare fermo tutto questo tempo per te è stata una grandissima sofferenza, cosa ti porti dentro alla prima bandierina a scacchi del 2022 nella nuova categoria: rabbia e voglia di rivalsa verso la sfiga che ti ha colpito?

“Certo assolutamente sento dentro queste cose. Facciamo uno sport dove sto capendo anno dopo anno che la testa conta molto, conta davvero moltissimo. Ne è una recente dimostrazione la vittoria del mio idolo, Van der Poel, al Giro delle Fiandre, la gara per eccellenza dove è stato dimostrato che la testa ha un’importanza fondamentale. Quindi torno in gara e la “cattiveria” sarà molta di più di quella che avevo dentro prima. Però non dimentico che sono Under del primo anno e ci sarà da imparare, faticare e stringere i denti”.

Testa sì, ma anche il cuore di tagliare il traguardo con la bici in braccio come hai fatto all’Italiano Juniores?

“Quello è un ricordo di Darfo, per ora è ancora lì. Speriamo che si ripeta…”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo le apprensioni degli organizzatori per la bufera di vento e pioggia del mattino scatenatasi nella zona, si è svolta regolarmente la 60^ Coppa Pietro Linari-Memorial Moreno Luchi, Silvano Cinelli e Poldo Rosellini, gara nazionale juniores organizzata dal Ciclistica Borgo...


Capolavoro della Jumbo Visma nella terza tappa del Giro di Danimarca, la Otterup-Herning di 239, 3 km: all'ultima curva Christophe Laporte ha pilotato talmente bene Olav Kooij al punto che i due hanno letteralmente fatto il vuoto in volata. Primo...


Diego Ulissi va a segno nella terza tappa del Tour du Limousin, la Donzenac - Malemort di 181, 7 km regolando allo sprint un gruppetto di attaccanti che hanno fatto la differenza nella prima tappa impegnativa della corsa francese. Tanti...


Ottimo secondo posto dell'azzurro Matteo De Monte in Ungheria. Il velocista del Borgo Molino Vigna Fiorita ha sfiorato infatti il succcesso nella prima tappa del One Belt One Road, da Nyíregyháza a Ibrány, prova della Nations Cup per la categoria...


Un campionato del Mondo su strada, una Vuelta, quattro Liege-Bastogne-Liege, cinque Flèche Wallonne, sedici vittorie nei Grandi Giri e molto altro ancora per un totale di centotrentatré vittorie in carriera. Lui è Alejandro Valverde, uno dei più carismatici campioni del...


Tutto è pronto per la Vuelta di Spagna e Primoz Roglic, super favorito per la vittoria finale, vuole essere cauto e punta il dito su Remco Evenepoel. «Remco non deve dimostrare niente a nessuno – ha detto Roglic –, è...


Il Covid 19 è un nemico subdolo e continua ad insinuarsi nelle nostre vite. Oggi, alla vigilia della Vuelta, ha colpito l'esperto spagnolo Angel Madrazo che è risultato positivo e, pur non presentando alcun sintomo ed essendo in perfetta salute,...


E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i...


«Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS), tornerò al calendario delle gare a fine stagione». Con un comunicato stringato Nairo Quintana annuncia la decisione presa in extremis di...


Il 26enne scalatore belga lascerà a fine stagione la Lotto Soudal per accasarsi alla TotalEnergies. «Sono veramente felice perché sin dai primi contatti con lo staff tecnico della TotalEnergies ho sentito la loro fiducia e mi hanno presentato un ottimo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach