TRICOLORI. ELEONORA GASPARRINI CONQUISTA IL TITOLO ITALIANO

DONNE JUNIORES | 28/07/2019 | 12:43
di Danilo Viganò

Eleonora Camilla Gasparrini è la nuova campionessa italiana su strada delle Juniores. La torinese di San Dalmazzo, 17 anni della Vo2 Team Pink, ha conquistato il titolo a Notaresco, nel Teramano, battendo in volata la compagna di fuga Lucrezia Noemi Eremita (Ciclismo Insieme). Completa il podio Lara Crestanello anch'essa del team Ciclismo Insieme. Per la Gasparrini è il secondo titolo dopo quello a cronometro conquistato a giugno in Toscana.

Arriva dal Piemonte la nuova campionessa italiana di ciclismo su strada per la categoria juniores. Il suo nome è Eleonora Camilla Gasparrini ed è in forze al team VO2 Pink con la guida dell’olimpionico di Atlanta 1996 Andrea Colinelli. In casa Vomano Bike Marta Bastianelli e sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, sul traguardo di Castellalto in provincia di Teramo, ha preceduto in uno sprint deciso la compagna di fuga Noemi Lucrezia Eremita (Ciclismo Insieme), chiudendo gli 89,2 km di gara alla media di 37,149 km/h, in 2 ore 24’ e 04” due delle quali passate sotto un diluvio incessante che ha avuto il solo beneficio di rinfrescare l’aria. Il gruppo è stato regolato da Lara Crestanello (idem). Per la Gasparrini si tratta di una storica doppietta: il mese scorso ha vinto anche la maglia tricolore a cronometro, a Corsanico Terme.

Un successo di classe, quello della Gasparrini, che giunge dopo un poderoso contrattacco solitario sferrato sul finire del penultimo giro, quando era stata appena ripresa la fuga che ha animato la maggior parte della corsa. Raggiunta in seguito dalla Eremita, le due hanno proseguito di comune accordo nella difficile impresa di tenere a bada il gruppo, indietro di soli 15-20 secondi. E si è trattato in effetti di un ultimo giro tutto al cardiopalma, l’unico tra l’altro asciutto in una gara bagnatissima (diluviava ininterrottamente dalle 8 del mattino). La cronaca dello speaker ufficiale Ivan Cecchini ha scandito l’avvicinamento incalzante verso lo striscione di arrivo, ma nemmeno le ultime rampe della salita verso l’Abbazia di San Clemente sono state favorevoli alle inseguitrici. Anzi, hanno dato quello spunto giusto alle fuggitive per giocarsi tutto in volata.

LA FUGA DI GIORNATA NON PREMIA – Nella fuga che ha animato la maggior parte della gara erano in tre (dopo un tentativo iniziale di 5, poi rientrato, in cui figuravano l’abruzzese Realini e la stessa Eremita): Cristina Tonetti, Martina Sgrisleri e Maria Pia Chiatto, con quest’ultima che ha anche conquistato il Gran Premio della Montagna collocato al penultimo passaggio presso l’abbazia di San Clemente al Vomano. Non appena sono state riprese (vantaggio massimo 1’38” al terzo passaggio) è partita in contropiede la Gasparrini, come un siluro che fiondava l’acqua fluente sul rettilineo d’arrivo. Ottimo il gioco di squadra in casa VO2 Pink, con tutte le ragazze a coprire la compagna in fuga, un legame speciale manifestato anche nella festa corale durante le premiazioni.

LE DICHIARAZIONI DELLA GASPERRINI: «All’ultimo km ho capito di potercela fare, il gruppo ci vedeva e sino all’ultimo non abbiamo potuto smettere di fare ritmo perché rischiavamo che rientrassero da dietro. Entrati nei 200 metri mi sono alzata sui pedali e ho dato tutto quello che era rimasto per conquistare questo titolo. Non è facile gestire le energie mentali in una situazione così tirata, occorre crederci sino alla fine senza deconcentrarsi, perché può accadere qualsiasi cosa anche negli ultimi metri. Questa maglia è per il mio presidente Gian Luca che non ci fa mai mancare nulla ed è sempre pronto a darci tutto quello che ci serve».

UNA PREDESTINATA - Classe 2002, quindi al primo anno nella categoria, la Gasparrini ha il palmares della predestinata: quest’anno si è laureata Campionessa europea su pista (Omnium e Quartetto) alla rassegna di Gand. E quella conquistata a Castellalto è la nona maglia tricolore della sua giovane carriera, tra strada e pista. Cresciuta ciclisticamente nella Rodman Pink Power, squadra della sua città San Dalmazzo di None, si è trasferita quest’anno alla VO2 Pink con il suo direttore sportivo Stefano Pairetti. Fa festa la squadra di patron Gian Luca Andrina, perché detiene un record singolare: nell’anno solare 2019 è andata a medaglie in tutte le rassegne tricolori a cui ha preso parte.

Ordine d'arrivo

km 89 in 2h 24'04 media/h 37,149

1 GASPARRINI Eleonora Camilla Vo2 Team Pink

2 EREMITA Noemi Lucrezia Ciclismo Insieme

3 CRESTANELLO Lara Ciclismo Insieme a 9"

4 MASETTI Gaia Team Wilier Breganze

5 GIULIANI Giulia Ciclismo Insieme

6 COLLINELLI Sofia Vo2 Team Pink

7 CATARZI Giorgia Ciclismo Insieme

8 PATUELLI Alessia Breganze Wilier Team

9 SAVI Prisca Scv Bike Cadorago

10 TEBALDI Greta Eurotarget Bianchi Vittoria

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

«Di una cosa sono certo: peggio di quest’anno non faremo». A Bruno Reverberi non ha mai fatto difetto l’ironia e la franchezza è la sua cifra distintiva. Quello che ha da dire, lo dice. A maggior ragione adesso, alla soglia...


Un modo diverso, un modo nuovo di raccontare lo sport e i suoi campioni. E un racconto affidato ai social network, nuovo punto di incontro e di confronto, di sviliuppo e di discussione.Segafredo Zanetti crede fortemente nei valori positivi e...


Matteo Cervellin, medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, ci spiega come ridurre il rischio di infortunio. L’attività fisica è considerata uno dei maggiori fattori di protezione da patologie cardio-circolatorie e degenerative, per questo viene fortemente sostenuta la pratica come...


"Qui Laigueglia Slow Holydays" vuole tornare a pedalare e si rivolge alle squadre ciclistiche con un progetto tutto nuovo per l'anno 2020: riportare nella città ligure il ritiro collegiale dei gruppi sportivi ciclistici che parteciperanno al Trofeo Laigueglia tradizionale classica di...


Ad un anno dal terribile incidente di cui è stato protagonista in allenamento, Samuele Manfredi continua la sua lunga risalita e, soprattutto, continua a sentirsi un corridore. Lo ha spiegato molto bene in una intervista concessa a Francesco Pancani di...


«L’obiettivo principale per noi è continuare a vincere - spiega il direttore tecnico Matt White -, come sempre avremo i grandi giri nel mirino e abbiamo la squadra giusta per puntare ai massimi risultati». Ben 24 (sui 25 del 2019)...


L'Unione Ciclistica Internazionale ha diramato la lista delle squadre che sono ammesse alla massima categoria ottenendo la licenza World Tour fino al 2023: Alé - BTC Ljubljana sarà l'unico team che avrà l'onore di rappresentare l'Italia nel gotha del ciclismo mondiale....


La Wanty Gobert cambierà nome nel 2020 e diventerà Circus - Wanty Gobert dal 1° gennaio. Circus, consociata del gruppo belga Gaming1, è attiva in casinò, sale da gioco e nel settore delle scommesse sportive: già partner del team dal...


  La Tropicale Amissa Bongo sarà una delle prime gare del 2020: in programma dal 20 al 26 gennaio, la competizione africana impegnerà gli atleti in sette frazioni attraverso cinque provincie del Gabon - con uno sconfinamento anche in Camerun....


Della serie "non fatelo a casa" o meglio in bici. In realtà chi è stato ciclista probabilmente in carriera si è lanciato nella scia di un camion tenendo un'alta velocità per molti chilometri. Un gesto che per i più esperti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy