AMATORI E SICUREZZA. L’ATTENZIONE DEGLI ORGANIZZATORI E LO SCARSO INTERESSE DEI PRATICANTI

NEWS | 03/10/2022 | 07:52
di Silvano Antonelli

Promesso e realizzato. L’incontro pubblico sulla sicurezza nel settore amatoriale, voluto dal’ACSI ciclismo della provincia di Ravenna, con la collaborazione del Gs Progetti Scorta, è andato regolarmente in scena presso l’aula magna della scuola elementare di San Zaccaria, piccola frazione del Comune di Ravenna.


Presenti una quarantina di persone, in rappresentanza di società ACSI del ravennate, forlivesi e riminesi, diversi organizzatori, staffette del Team Scorta e una sparuta rappresentanza di società FCI e UISP.


Assenti completamente i cicloamatori praticanti che, ancora una volta, nonostante la loro passione, il voler “verificare i propri limiti”, parlare di risultati, mettere su internet le tabelle dei loro allenamenti e le performance delle loro prestazioni, scarsa attenzione sembrano prestare invece alla necessità di comprendere come viene allestita e gestita la sicurezza nelle varie gare o manifestazioni. In loro, prevale la cultura della sicurezza del giorno dopo, quella del lamentarsi che non sia stato fatto quanto era necessario o fare causa contro tutti per i danni subiti in una caduta. Si pensi che, da indagine fatta, solo il 33% dei cicloamatori che partecipano alle granfondo sanno dell’esistenza dell’ordinanza di sospensione temporanea del traffico e quindi dello spazio riservato alla competizione, così come il 54% ignora il ruolo delle le scorte tecniche ed il 65% quello degli ASA.

Molto interesse invece da parte degli organizzatori che, grazie alla relazione di Silvano Antonelli, presidente del Gs Progetti Scorta, l’intervento del comandante della Polizia Locale di Ravenna, Dott. Andrea Giacomini e quello dell’Ispettore di Polizia Stradale Massimiliano Curci, hanno potuto recuperare un quadro piuttosto completo di ciò che occorre acquisire e applicare in termini di autorizzazioni, ordinanze, nuovo disciplinare, nonché sapersi relazionare con Enti, Amministrazioni e Forze di Polizia.

Intenso il dibattito che, oltre all’esame della complessa questione delle granfondo, si è per larga parte incentrato sulle manifestazioni cicloturistiche che, seppure pedalate da parte dei ciclisti nel rispetto delle ordinarie norme del codice della strada, determinano comunque molta incertezza sul come gli organizzatori debbano relazionarsi con i vari Enti, questure, ecc., che spesso chiedono cose e garanzie come invece fossero manifestazioni competitive. Fermo restando che, in primo luogo, spetta sempre agli organizzatori rispettare rigorosamente i presupposti di una manifestazione non competitiva, senza equivoci di sorta, avendo cura di considerare in ogni caso l’impatto sulla viabilità ordinaria, l’ordine pubblico e l’occupazione dei luoghi di ritrovo, dandone sempre preventiva comunicazione al Questore secondo l’art. 18 del TULPS.

Tutto sommato una serata molto utile, di cui dare pieno merito al responsabile provinciale ACSI ciclismo, Enrico Monti, che l’ha voluta e che si associa alla disponibilità sua e di Silvano Antonelli di andare anche presso le singole società, per in contrare dirigenti e soci pedalatori, per coltivare insieme i valori di sicurezza, consapevolezza e responsabilità.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
perchè
3 ottobre 2022 16:37 tralepieghe
per una gran fondo le ordinanze prevedono anche un'ora di blocco stradale con relativi casini, bestemmie e quant'altro da parte di ignari automobilisti che sfortunatamente incrociano la strada della competizione, ed invece per una gara su strada anche internazionale le ordinanze prevedono tempi minori

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il dramma di Davide Rebellin sembra non voler trovare una conclusione: l'autopsia, inizialmente fissata dalla Procura di Vicenza per il 13 dicembre, è stata infatti spostata a lunedì 19. Ad eseguirla è stato chiamato il medico legale Vito Cirielli. Lo...


Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli spostamenti di tutti i giorni. Il commuter urbano avrebbe bisogno di una giacca versatile, calda, impermeabile, antivento e dotata anche...


È tutto finito. La B&B Hotels abbassa la saracinesca, non ci sarà una prossima stagione. Lo ha comunicato questa mattina Jerome Pineau, come riporta il quotidiano Le Telegramme. In una call conference durata due ore con tutti i corridori e...


Non era mai stato fermo così tanto tempo: Primoz Roglic ha ripreso a pedalare la settimana scorsa dopo uno stop di otto settimane a seguito dell'inervento chirurgico subito alla spalla, lesionata nella caduta della 16a tappa della Vuelta España. «L'intervento...


Nairo Quintana si è deciso al grande passo: dopo quattordici anni di vita in comune e due figli, il campione colombiano ha chiesto a Yeimy di sposarlo. E per farlo ha scelto di rispettare le tradizioni: proposta fatta in...


E’ nata il 6 dicembre Sofia Sangalli. E’ la primogenita di Giovanni Sangalli, il figlio dello storico cartografo delle corse rosa e altro ancora, Cesare Sangalli, i cui lavori sono distinti dalla celebre sigla “C.San.”, riconosciuto marchio di qualità, scomparso...


Non ha ancora un contratto per il 2023, ma da più di un mese Edward Ravasi è tornato ad allenarsi a buona intensità in vista della nuova stagione. Il 2022 è stata una di quelle annate da lasciarsi rapidamente alle...


Dopo i Beat Yesterday Awards di giovedì scorso, abbiamo raccolto qualche battuta da Filippo Ganna, reduce dall'intervento agli occhi che gli permetterà di affrontare il ritiro Ineos di Maiorca e tutto il resto della sua carriera e della sua vita...


La morte di Davide Rebellin approda al Parlamento Europeo. «Il 30 novembre scorso, l'ex campione di ciclismo Davide Rebellin, è morto investito da un camion durante un allenamento in bicicletta in provincia di Vicenza. Secondo le ricostruzioni della procura, l'investitore...


Gli olandesi Nki Terpstra e Yoeri Havik sono i primi leader della Sei Giorni di Rotterdam. Per i due tulipani ès tata una serata perfetta, la prima di gara, vistoc he hanno guadagnato un giro sugli avversari grazie ai 100...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach