C'È DEL MARCIO IN IRLANDA? FORSE NO, MA FATECI CAPIRE

APPROFONDIMENTI | 18/08/2022 | 12:01
di Pier Augusto Stagi

E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i loro compagni di viaggio, i consiglieri federali, che è giusto che sappiano, non tanto per loro che possono anche accontentarsi di qualche favola, ma per noi, per il mondo del ciclismo, per la grande famiglia delle due ruote.


E quindi, vorrei capire. O per dirla con il compianto Candido Cannavò, fatemi capire. Oggi Andrea Fin, direttore responsabile del sito ciclismoweb.net ha vergato un pezzo di politica sportiva che parla di finanze. Quelle della Federciclismo. Di contratti stipulati con una società specializzata in raccolta pubblicitaria con sede in Irlanda. In ballo ci sarebbero 106 mila euro di provigioni da corrispondere alla Reiwa Management Limited, tra i soci della quale c'è Claudio Tessera, una vecchia conoscenza del ciclismo italiano, già finito nelle carte della Procura di Padova nel 2014 per essere stato il legale rappresentante della “T&F Sport Management” con sede a Montecarlo. Di questa società faceva parte, tra gli altri, anche Roberto Amadio, attuale Team Manager FCI, ma da quanto ci risulta, quella storia è finita in una bolla di sapone, con un nulla di fatto: per tutti.


E quindi, siamo davanti al disastro? Personalmente credo e penso che una Federazione per procacciare sponsor possa affidarsi a chi meglio crede. Ritengo che non ci sia niente di male affidarsi ai servizi offerti da professionisti del settore. Il problema, se di problema si tratta, è la chiarezza. La trasparenza. L’etica, che per un ente pubblico non è solo una bella parola, ma una dottrina da perseguire con impegno e rigore.

Se ci fosse un contratto con questa società irlandese, se si esplicitassero i nomi che compongono questa società, se si dicesse senza tanti giri di parole supercazzole o reticenze a chi finiscono questi 106 mila euro e per quale ragione, non ci sarebbe problema alcuno. Norma Gimondi, figlia di due grandi genitori come la signora Tiziana e un papà che per me non è stato solo un grande corridore, e sorella di una sorella discreta e riservata come tutta la famiglia Gimondi, da avvocato e vicepresidente nonché componente in Giunta Coni chiede chiarezza. Ha chiesto di capire. E per questo non deve essere tacciata di essere una ribelle, ma queste domande dovrebbe porsele anche il resto della allegra compagnia di giro.

Probabilmente quello che a primo acchito pare essere uno scandalo, non lo è assolutamente. Non c’è nulla di marcio né in Danimarca né tantomeno in Irlanda, ma occorrono risponde: semplici e chiare. Lo stesso dovrebbe fare anche Roberto Amadio, che potrebbe anche dire: ma io con questa società non c'entro assolutamente. Io con quei 106 mila euro non ho nulla a che fare. Io per quello che ho fatto o farò produrrò regolare fattura per fare saldare le mie spettanze. Insomma, quello che deve essere ben chiaro a tutti è che nella sostanza è probabile che qui non si annidi alcun reato, ma siamo di fronte ad un aspetto di forma che è sostanziale. In poche parole, fateci capire.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
e l'entrata???
18 agosto 2022 13:01 paciacca
....... visto che di norma la % delle agenzie di pubblicità è il 15%.....l'entrata si dovrebbe notare ...... quindi che questa Reiwa ha portato degli sponsor ci dovrebbe essere traccia ( contratti)............ quindi è giusto che un vicepresidente chieda lumi......

Premi
18 agosto 2022 14:05 frakie
Certo che questo presidente ne offre di spunti per le "chiacchere". Per quanto ne so, questo tipo di società lavorano sulle provvigioni: ti procuro 10 euro di sponsor, mi dai il 2/3/4 % sulla cifra ottenuta. Comunque, essendo un industriale, magari ha fatto scelte migliori. Certo che quando si prendono certe decisioni, è tassativamente obbligatorio, passare per un consiglio d'amministrazione, e la maggioranza dei voti dello stesso. Puoi essere bravo finchè vuoi, ma non decidi da solo. Così alimenti solo le "chiacchere". Forse non è il suo ruolo. E' sempre in mezzo ai premi. Vabbè, aspettiamo gli sviluppi. Alla signora Gimondi una preghiera: non molli l'osso. Come del resto faceva suo papà quando correva.

Bravo Stagi
18 agosto 2022 14:06 Plinio di Lato
Questo è giornalismo e, per cortesia, continuate a indagare. Grazie

@frakie
18 agosto 2022 17:29 daminao90
condivido ogni tua riga.

L' impressione
18 agosto 2022 19:02 lupin3
É che Dagnoni sia allergico alla trasparenza. Basta chiarire se non c'é niente da nascondere

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’anno magico di Remco Evenepoel ancora non è finito e dopo la festa sulla Grand-Place di Bruxelles, sabato prossimo il neo campione del mondo sposerà la sua Oumi. «Spero che sia tutto pronto – a detto Remco – io non...


È il gran giorno della Coppa Bernocchi, giunta alla sua edizione numero 103. Partenza e arrivo nel cuore di Legnano per una corsa che ha richiamato al via grandi campioni e che lo scorso hanno è stata scenario per una...


  L’ Italia esprime grande qualità nel ciclismo femminile e tra le atlete che in tempi brevi possono decollare c’è sicuramente Valentina Basilico, passista veloce della BePink. Valentina ha 19 anni e nella sua prima stagione tra le elite ha...


“Quando oggi, su per le terribili strade dell’Izoard, vedemmo Bartali che da solo inseguiva a rabbiose pedalate, tutto lordo di fango, gli angoli della bocca piegati in giù per la sofferenza dell’anima e del corpo – e Coppi era già...


Le giornate si accorciano e per continuare ad allenarsi nel pomeriggio faranno sempre più comodo le luci posteriori,  anche se a dirla tutta, in modalità lampeggiante dovrebbero essere sulle vostre bici anche di giorno. Quelle di MagicShine sono un concentrato di potenza...


Presentazione libro MORENA TARTAGNI   VOLEVO FARE LA CORRIDORA è il titolo del libro firmato da Gianluca Alzati che narra con piacevole scorrevolezza le vicende sportive e pure di vita di Morena Tartagni, atleta e personaggio di pieno rilievo del...


L'ex campione d'Asia Hayato Okamoto (Aisan Racing Team) ha vinto la prima tappa del Tour of Taiwan sul circuito di Taipei City con un tempo di 1:44:46, portando a casa la sua seconda vittoria di tappa a Taipei dopo quattro...


L'australiano Ben Dyball mette a segno il colpo grosso nella seconda tappa del Tour of Taiwan. Nella Taoyuan City-Jiobanshan Park di 120, 6 km, il portacolori della giapponese Team Ukyo ha vinto per dstacco conquistando anche la maglia di leader...


Promesso e realizzato. L’incontro pubblico sulla sicurezza nel settore amatoriale, voluto dal’ACSI ciclismo della provincia di Ravenna, con la collaborazione del Gs Progetti Scorta, è andato regolarmente in scena presso l’aula magna della scuola elementare di San Zaccaria, piccola frazione...


La firma del tricolore Filippo Cettolin sulla classica Sarnano-Recanati prova dell'Oscar TuttoBici allievi. Il giovane veneto, del Velo Club San Vendemiano, conquista la 33a edizione della corsa marchigiana allo sprint sul romagnolo Enea Sambinello della Polisportiva Fiumicinese FAIT Adriatica che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach