GIRO U23. IL DIARIO DELLA COLPACK: IL CICLISMO È COME LA VITA...

DILETTANTI | 18/06/2019 | 07:42
di Rossella Dileo

 

Ieri siamo partiti da Buonconvento che è la patria del ciclismo amatoriale e la patria dell’Eroica da anni e come vi avevo anticipato ieri, prima della partenza c’è stata la premiazione della maglia nera, il nostro Giulio Masotto, che però a fine tappa ha... nettamente perso.

Allora che cosa vi racconto della quarta tappa? Volete prima le cose belle o quelle brutte? Mah… facciamo cosi iniziamo subito con quelle brutte così, come si dice dal dentista , via il dente e via il dolore, anche se questo non è proprio un dolore, ma un fatto che caratterizza di non poco la parte finale del nostro Giro Under 23.

E se dobbiamo proprio dirla tutta, dobbiamo fare un passo indietro e partire dalla tappa di domenica, perché Bagioli ha terminato la tappa con un ritardo di 4 minuti, ma già subito dopo la gara aveva delle brutte sensazioni, nausea, brividi, mal di testa. A sera non era del tutto ok e ieri mattina addirittura non è riuscito a mangiare nulla. È partito, ci ha provato, ha tentato di rimanere nel gruppetto degli ultimi ma non ce l’ha fatta ed ha dovuto abbandonare il Giro.

Ora, è vero che guardando sempre al peggio, non è successo nulla di grave, ma Bagio stava preparando questo Giro da mesi e senza nascondere nulla, aveva delle grosse ambizioni di classifica, visto che aveva appena vinto la Ronde De L’Isard e la condizione fisica c’era.

Ora si ritorna a casa e ci si concentra in primis sulla guarigione e poi sugli altri obbiettivi dell’anno che sono tanti.

Per Botta poi, che domenica ha messo i punti, speriamo che tutto vada per il meglio ed il giorno di riposo possa farlo recuperare, ma andando a far vedere la ferita al braccio, si spera che non faccia infezione perché è profonda. Quindi signora sfiga hai già avuto abbastanza da inizio Giro e te ne puoi andare anche un po’ in ferie, no?

Lo so che volete sapere cosa è successo di bello ieri, ma so anche che lo sapete già ed io ve la dico a bassa voce... sssssssssssssssss... Covi si è classificato in quarta posizione ed alla fine della tappa si trova a 18 secondi dalla maglia rosa. Una gara molto bella la sua e quando è passato davanti a me a 6 km dall’ arrivo l’ho visto solo all’ultimo momento perché era circondato da tre colombiani che in salita vanno a tutta. Lui comunque non è stato da meno e direi che ci ha regalato, come spesso fa, delle grosse emozioni.

Sapete popolo che pedala, queste tappe sono molto belle ma non sono tecnologiche, nel senso che in molti punti, soprattutto sugli arrivi in montagna, le linee telefoniche non funzionano e quindi bisogna aspettare che radiocorsa si avvicini a dove sei posizionato per poter sentire la situazione.

Quindi il bello ed il brutto di questa quarta giornata che ci vede sorridere per metà, ma solamente perché ci dispiace molto per Bagioli che aveva investito molto su questo Giro Under 23 e che era molto adatto alle sue caratteristiche di scalatore.

Io personalmente voglio ringraziare poi tutte le persone che seguono le mie dirette quando le posso fare, qua no, non se puede e poi quelli che seguono il diario e mi incontrato al villaggio di partenza e mi salutano... Grazie a tutti popolo del ciclismo!

Oggi giornata di riposo e per non farci mancare nulla ci trasferiamo a Salsomaggiore e sono 340 km di viaggio che fortunatamente è in auto e... domani è un altro giorno!

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Festa grande ieri a casa di Pippo Pozzato: mamma Vittoria ha dato infatti alla luce Giacomo. E papà su Instagram ha scritto queste righe per presentare il suo primogenito al mondo: «Senza dubbio il giorno più bello della nostra vita....


Qualcuno ha notizie di Carapaz? Dice niente questo nome? Per chi faticasse a ricordare, confermo che si tratta dell’ultimo vincitore a casa nostra, al Gi­ro d’Italia. È passato un me­se, poco più, ma sembra già di parlare dei Gutemberg e...


Il Tour riparte dopo il secondo giorno di riposo con quella che, sulla carta è la tappa più semplice. Sono 177 i chilometri da percorrere con partenza e arrivo a Nimes, un lungo giro da affrontare sulle strade dellaProvenza, un...


Un applauso. Lo merita Romain Bardet per l’onestà con cui analizza il suo Tour de France, per come ci ha messo la faccia sulle strade e per come ce la metterà sicuramente nei prossimi giorni. «Non voglio essere solo spettatore...


L’ultima tappa pirenaica, vissuta ieri, consegna all’ultima settimana di corsa un Tour de France incerto e avvincente come non si vedeva da almeno trent’anni. Sei uomini sono ancora racchiusi in poco più di due minuti, con Alaphilippe che è riuscito...


Domenica scorsa ho avuto la fortuna (e la grinta) di scalare una salita mito come il Colle delle Finestre. Partecipando alla seconda edizione della Gran Fondo Sestriere insieme ad altri 2.000 ciclisti di ogni età e forma fisica mi sono messa alla prova,...


Il Tour de France è arrivato al secondo giorno di riposo prima di affrontare le Alpi e il gran finale verso Parigi. Ma la strada è ancora lunga. Fino ad ora le emozioni non sono mancate. Tra i protagonisti ci...


Jesus Herrada sarà il capitano della Cofidisalla Vuelta España che scatterà il 24 agosto. Accanto a lui altri due spagnoli: suo fratello José Herrada e Luis Angel Maté. Te anche i francesi: Nicolas Edet, Mathias Le Turnier e Damien...


È stata presentata ieri all’hotel Four Points Sheraton di Padova la collezione 2020 di Cicli Olympia, una gamma  diventata ancora più ricca grazie a nuovi modelli  ma anche grazie ad alcuni upgrade che rendono ancora più interessanti i modelli esistenti. Olympia...


Manca solo una settimana all’appuntamento clou della stagione per il ciclismo femminile italiano. Domenica prossima, 28 luglio, a Notaresco e Castellalto in provincia di Teramo, saranno assegnati i titoli nazionali su strada per le categorie Elite (professioniste) e juniores (classi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy