SCIOTTI: «SE NON CI DARANNO IL GIRO, PERDERA' IL CICLISMO»

PROFESSIONISTI | 13/01/2018 | 00:07
Se da Rcs Sport non dovesse arrivare la tanto agognata “wild card” per partecipare al prossimo Giro d’Italia, Valentino Sciotti non si spaccherà di certo la testa contro il muro. Anche perché il 57 enne numero uno della Vini Fantini la testa se l’è già rotta scivolando sul molo di Ortona il 1° gennaio scorso, e poi perché come dice il diretto interessato «a perdere in questo caso sarebbe il ciclismo, non certo noi».

Valentino Sciotti è in forma, ma anche in forte recupero dopo la grande paura. «Poteva davvero andarmi molto peggio», spiega il manager abruzzese, che porta in giro i segni di una rovinosa caduta che le è costata 26 punti in testa e 3 al ginocchio. «L’ho vista davvero bruttissima – mi dice nella hall dell’albergo Dragonara di San Giovanni Teatino, dove la Nippo Vini Fantini Europa Ovini si è data appuntamento per la presentazione di questo pomeriggio al teatro Maruccino di Chieti -. La caduta è stata banalissima, una disattenzione, ma l’impatto violento come pochi. Pensavo davvero di morire».

In casa Nippo-Vini Fantini è tempo di programmi e buoni propositi. «Una cosa è certa: comunque vada io nel ciclismo ci resto ancora per un po’, fin quando questi ragazzi mi daranno la gioia di farlo – mi spiega -. Il nostro progetto guarda ai giovani attraverso qualche uomo esperto, e punta deciso verso l'Olimpiade di Tokyo 2020 come obbiettivo di crescita dei migliori talenti italiani e nipponici. Il leader della prossima stagione? Il vicentino Marco Canola. Un ragazzo di 28 anni, ambizioso e capace, che è cresciuto tantissimo nell’autostima e sono certo che saprà fare grandi cose. Nella sua carriera ha vinto una tappa al Giro 2014, e l’anno scorso ha portata a casa 7 vittorie, tra cui la Japan Cup, che per una squadra come la nostra vale davvero tantissimo, soprattutto per il nostro sponsor Nippo».

È positivo Valentino Sciotti, guarda avanti e vuole solo pensare positivo. «Io sento che la prossima settimana da Milano ci arriveranno buone notizie e poi questo sport ci sta dando grandi soddisfazioni. Il ritorno di visibilità è notevole, e le nostre 20 milioni di bottiglie vendute nel mondo (l’export è del 98%, mentre il fatturato è di 70 milioni, ndr) sono anche il risultato di un investimento che funziona. Di certo non fa male: come il vino».

da Chieti, Pier Augusto Stagi

Copyright © TBW
COMMENTI
Eccoci
14 gennaio 2018 00:18 Ruggero
Che lo spettacolo abbia inizio, le parole di Damiani, sante parole.........poveri noi

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

GSG, marchio d’abbigliamento “Made in Italy”, ha siglato una nuova prestigiosa collaborazione diventando partner della nuova corsa a tappe italiana: l’Adriatica Ionica Race. Per la prima edizione della corsa, che comincerà il prossimo 20 giugno, GSG firmerà le maglie dei...


Continua l’ascesa di Selle Italia alla conquista dei più importanti eventi ciclistici al mondo. Dopo la collaborazione con il Giro d’Italia, attiva da ben 18 anni e da poco confermata fino al 2020, l’azienda di Asolo si prepara oggi a...


Parla abruzzese, in queste prime settimane, l'Oscar tuttoBICI Gran Premio Androni Giocattoli: al comando tenta la fuga, infatti, Eleonora Ciabocco del Team Di Federico Pink, mentre al suo inseguimento si sono lanciate l'emiliana Giulia Raimondi, la toscana Beatrice Bertolini e...


In queste ore si va completando l’elenco degli iscritti al Campionato Italiano U23 in programma sabato a Taino (VA). Ad oggi all’8° Trofeo Corri per la Mamma e 8° Trofeo Giuseppe Giucolsi a.m. – 4° Coppa dei Laghi Trofeo Almar, che...


Va delineandosi in modo sempre più completo quello che sarà lo schieramento di partenza del 75° Tour de Pologne, corsa World Tour in programma dal 4 al 10 agosto. 22 squadre di 7 corridori ciascuna al via: le 18 formazioni...


Ci saranno anche i campioni del Sudamerica alla prossima edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale di Fiorenzuola (Piacenza), in programma dal 4 al 9 luglio (programma sul sito www.fiorenzuolatrack.it). I cileni Antonio Cabrera e Felipe Penaloza, freschi del trionfo...


Eleonora Gasparrini, che di Oscar se ne intende..., vola in testa alla classifica generale dell'Oscar tuttoBICI Gran premio Mapei: la piemontese guida davanti all'emiliana Patuelli, l'abruzzese Patuelli e la veneta Michieletto. La stagione ormai è entrata nel vivo e la...


Proprio al Tour de Savoie Mont Blanc, 12 mesi fa, Colin Stussi si mise in luce al grande pubblico del ciclismo professionistico, con una serrata battaglia con il fenomeno colombiano Egan Bernal, oggi al Team SKY e spalla fondamentale di...


L'avvocato Fiorenzo Alessi, ciclista praticante e appassionato, ci propone in questa lettera una simpatica riflessione sullo scontro tra l'automobilista che ha morso l'orecchio ad una automobilista. Riflessione che, ovviamente, non estingue il reato.. Caro Direttore, se non m'inganno, non ho...


Bernard Hinault non le ha mai mandate a dire e non lo fa nemmeno nell’intervista concessa al quotidiano bretone Ouest-France. Sul caso Froome, l’invito ai corridori è semplice quanto drastico: «Scioperate».«Per me - dice Hinault - Christopher Froome non dovrebbe...


VIDEO





DIGITAL EDITION
I PIU' LETTI
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy