PINARELLO E I FINTI PERBENISTI

SOCIETA' | 22/11/2017 | 17:17
Non so se abbia preparato tutto a tavolino, se la cosa sia stata voluta, penso di no, ma l’effetto del lancio della sua “Nytro” è stato a dir poco esplosivo.

Una campagna pubblicitaria, un lancio stampa in grande stile sui siti e i social anche di lingua inglese. E per i Paesi anglofoni le parole usate da Fausto Pinarello per lanciare “Nytro”, la sua nuova creatura elettrica, hanno scatenato un autentico putiferio.

Razzista e misogino, ecco come hanno fatto passare Fausto Pinarello. Questo il passo incriminato: «…un target ampio, da quello che non ha tempo per allenarsi ma che non salterà mai un weekend con gli amici, alle donne che vorrebbero seguire facilmente il passo degli uomini…».

I social si scatenano. La notizia diventa virale e “topica”.
Io, francamente, resto basito. Con quello che vedo, leggo e sento in questi giorni mi sembra di sognare. Non mi pare che si manchi di rispetto nel dire, in maniera molto generica, che una donna non allenata potrebbe uscire facilmente in bicicletta con il proprio uomo. È chiaro che Elisa Longo Borghini, sulla sua Colnago (per par condicio), vada di gran lunga più forte di Ciro, il suo fidanzato. E che la ossolana abbia tutte le qualità per poter pedalare in allenamento con Nibali, per più chilometri. Ma non penso che Elisa, piuttosto che Letizia Paternoster (sulla sua Wilier), Elisa Balsamo (Pinarello), oppure Marta Bastianelli (Cipollini), si sentano sminuite e offese se diciamo che non possono correre il Fiandre degli uomini, perché di fatto lo corrono solo in parte. Le distanze sono diverse, perché piaccia o no ai “british”, le differenze ci sono e sono evidenti.

Cambiano le distanze, cambiano i tracciati, anche tra le donne di prima fascia che il ciclismo lo fanno ad altissimo livello, non percorrono i chilometri dei loro colleghi maschi. Questa non è discriminazione di genere, ma rispetto per un genere che è, al momento, meno forte e competitivo dei loro colleghi maschi, anche se in netta crescita e miglioramento. Vorrei che le donne fossero piuttosto trattate in egual modo, e pagate come meritato. Premiate come i Nibali e i Peter Sagan, questo sì. Ma il Fiandre e le Strade Bianche, così come il Giro d’Italia femminile, sono coniugati in maniera differente, perché delle differenze fisiologiche ci sono e sono evidenti a tutti. Fausto Pinarello ha forse commesso solo un errore: chiedere scusa.       

pas

ARTICOLI CORRELATI

https://www.bicycling.com/culture/pinarello-sexist-nytro-e-bike-ad

http://www.cyclingnews.com/news/pinarello-apologises-over-sexist-advert/
Copyright © TBW
COMMENTI
Nytro.....
22 novembre 2017 19:15 geo
Nome troppo simile ad un modello della Podium-Carrera..... il resto è pubblicità....

Provata e approvata!
22 novembre 2017 22:13 lele
Sono un ciclista incallito ed ero titubante all'idea di vedere una Pinarello a pedalata assistita.
L'ho provata lunedi e son rimasto a dir poco incantato.
Non entra a gamba tesa sull'ego del ciclista bensì si propone come valido aiuto senza però dimenticare che in bici si deve sudare.
Motore sopraffino e ruota libera senza attriti in modalità off.
In discesa super.
Per il resto che se ne parli bene o male, l'importante è che se ne parli.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ecco le squadre che rappresenteranno l'Italia ai Mondiali giornalisti che si disputeranno a Roeselare (Belgio) dal 23 al 26 agosto. M1Vincenzo MorettiMassimiliano MuraroGiancarlo Perazzi M2Rinaldo BernardiCarlo BrenaAlessandro FulloniGian Paolo GrossiMauro MerliLeonardo OlmiAntonio VendittoAlfredo Zini M3Giovanni NizzeroPaolo Aresi Sono state anche...


Un altro tassello importante per la Continuum Sports, che il prossimo anno avrà CCC come sponsor principale: si tratta del rinnovo di contratto per il neozelandese Patrick Bevin. Il General Manager Jim Ochowicz spiega così la scelta: «Negli otto mesi trascorsi...


Vi sono molte probabilità che il Giro d’Italia 2019, il 102esimo della serie, si concluda a Verona. L’ufficialità potrà esserci solo al momento della presentazione della corsa (di solito tra ottobre e novembre), da parte di Rcs, la società organizzatrice,...


La Astana Pro Team ha tesserato per il 2019 il giovane colombiano Rodrigo Contreras. Si tratta di un ritorno nel WolrdTour per il 24enne talento che nel 2016 aveva vestito la maglia dell’allora Etixx Quick Step ma che poi avev...


Con la Jonzac-Cognac di 182 km scatta oggi l’edizione 2018 del Tour du Poitou Charentes. Si corre in uno splendido angolo di Francia, cinque tappe che propongono diversi andamenti, una crono e poi il traguardo finale nel capoluogo Poitiers. Tanta...


Elia Viviani rende ancora più bella la sua straordinaria stagione e aumenta il vantaggio nella classifica generale dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Vittoria. Il veronese della Quick Step, già a quota 15 successi (più una cronosquadre), allunga ancora e scava un...


Si annuncia spettacolare la prima edizione del nuovo corso del Deutschland Tour: al via ci saranno tra gli altri il vincitore del Tour de France Geraint Thomas, il secondo classificato Tom Dumoulin e Romain Bardet e poi gli eroi locali...


Il successo conquistato domenica a Scomigo (Tv) rappresenta l'ennesima conferma dell'ottimo lavoro svolto in questa stagione dalla General Store bottoli: una vera e propria annata trionfale, quella dei ragazzi del presidente Diego Beghini, nel corso della quale il sodalizio giallo-nero-verde...


Richie Porte è pronto per fare il suo ritorno alle corse sabato nella Vuelta a España. Il direttore sportivo Jackson Stewart spiega che Porte sarà affiancato da una squadra che vanta una grande esperienza e talento: «Per Porte questa è...


C’è poco spazio per rifiatare per la Bardiani-CSF impegnata in Francia. Archiviato il Tour du Limousin con il successo di Luca Wackermann nella seconda tappa, il #GreenTeam affronta ancora una prova a tappe, il Tour du Poitou-Charentes (UCI 2.1). Il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy