VIGORELLI, LA PISTA È SCORREVOLISSIMA
 

PISTA | 12/10/2017 | 07:28
Vigorelli, qual è la verità? Si può pedalare al velodromo oppure la pista è davvero rovinata come hanno affermato l'ultracycler Anna Mei e il suo staff, speigando ieri a La Gazzetta dello Sport di aver rinunciato al previsto tentativo di record del mondo sulle 12 ore a causa delle precarie condizioni dell'impianto?

La domanda l'abbiamo girata a Cordiano Dagnoni, presidente del Comitato Regionale Lombardo ma soprattutto uomo che è "nato" al Vigorelli e che la pista milanese ha sempre avuto nel cuore.

«Dopo aver letto l'articolo sulla Gazzetta, City Life si è preoccupata di chiedere a me e a mio fratello Cristian una verifica urgente dell’idoneità del Vigorelli. Ne ha approfittato subito Davide Viganò, campione europeo dietro derny 2012, per fare un allenamento di messa a punto in vista dell’ultima tappa della Red Hook Criterium, in programma a Milano sabato prossimo, e del campionato europeo stayer, che si disputerà a Berlino il 20 e 21 ottobre».

Com'è andata?
«Davide ha pedalato a lungo a ruota della moto e alla fine della sessione di allenamento Viganò ha ringraziato l’architetto Roberto Russo di City Life per aver riportato la “pista magica” alle condizioni di scorrevolezza di quando veniva scelta dai migliori specialisti per i tentativi dei record dell’ora. Dobbiamo anche sottolineare come il parere di chi ha ritenuto il Vigorelli non idoneo sia da ritenersi assolutamente non attendibile, in quanto non fondato su competenze e background ciclistici, in particolare per quanto riguarda i velodromi...».

a cura della redazione di tuttobiciweb

ARTICOLI CORRELATI

Red Hook, sabato gran finale a Milano


P.S.
Nei giorni scorsi mi sono occupato della delicata situazione del velodromo di Montichiari. In quella circostanza ho aperto un piccolissimo inciso sul Vigorelli e sulla sua inedeguatezza: 400 metri, impianto all'aperto e di consegenza difficoltà ad organizzare eventi di carattere internazionale, perché non a norma (le piste sono tutte di 250 metri). I veri protagonisti di questa scellerata scelta, per una volta, non sono i politici, ma coloro i quali hanno trattato con essi: i fenomenali promotori e amici del Vigorelli. Quella parte della società civile che voleva riportare la Sei Giorni dove nella sostanza non c'è mai stata. Il Comune si è fidato di pareri privi di competenza. City Life, che è stato chiamato a dirigere questo monumento dello sport italiano, è per così dire chiaramente parte lesa.                     p.a.s.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Dopo il successo ottenuto con il modello ASPIDE SUPERCOMFORT, Selle San Marco ha deciso di proporre ai propri clienti un altro modello SUPERCOMFORT, questa volta dedicato alla collezione MANTRA. per leggere tutto l'articolo CLICCA QUI


Elia Viviani si presenta all’Adriatica Ionica Race 2018 con il ricordo ancora fresco di uno strepitoso Giro d’Italia concluso con quattro vittorie e la maglia ciclamino. Dopo qualche giorno di scarico, l’alfiere della Quick-Step Floors è pronto a dare il...


Dopo le fatiche del Giro d'Italia Under 23 con i nostri giovani, la Biesse Carrera è pronta a tornare in sella in occasione di un altro degli appuntamenti più attesi della stagione: la prima edizione della Adriatica Ionica Race.  Da...


Un soddisfatto Moreno Argentin apre la conferenza stampa preludio dell'Adriatica Ionica Race 2018 coccolandosi con lo sguardo i quattro campioni pronti a sfidarsi sulle strade dal Veneto al Friuli. Alla vigilia della corsa hanno parlato l'olimpionico e plurivittorioso allo scorso...


Sprint spettacolare sul traguardo della classica belga Halle-Ingooigem e successo al fotofinish per l'olandese Danny Van Poppel. Il figlio d'arte è riuscito a spuntarla per pochi centimetri sul neoprofessionista, e connazionale, Fabio Jakobsen della Quick Step Floors. Completa il podio...


Scatta l’operazione Giochi del Mediterraneo per il ciclismo italiano. Alla 17^ edizione della manifestazione, che si svolgerà a Tarragona, in Spagna, il Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione dei CT Marino Amadori e Dino Salvoldi ha convocato i...


Si alza il sipario sulla 3 Giorni ciclistica bresciana. Giovedì 21 giugno alle ore 11 a Palazzo Broletto, sede dell'amministrazione provinciale, il comitato organizzatore con in testa patron Giancarlo Otelli, riveleranno tutti i particolari della corsa riservata alla categoria Juniores...


Arriva per la Sangemini MG.Kvis Olmo Vega il momento di correre l’inedita Adriatica Ionica Race, corsa a tappe del calendario Europa Tour di classe 2.1 in programma, dal 20 al 24 giugno. Chiuso un Giro di Slovenia più che soddisfacente,...


Stamattina è morto Andrea Barro. Ottantasei anni, era veneto di Scomigo di Conegliano, la stessa frazione dove era nato Teofilo Sanson, il figlio della postina, che poi si impose come industriale dei gelati e sponsor del ciclismo. Barro fu professionista...


Si è spento nella giornata di ieri Nino Solari, nato a Sulmona il 23 marzo del 1938, emigrato giovanissimo in Australia dove in breve divenne pistard di grande talento (raggiunse la fama nel 1959, a soli quattro anni dal suo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
I PIU' LETTI
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy