HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2018 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO
BARTOLI MICHELE
È nato a Pisa il 27 maggio 1970. Grande cacciatore di classiche, professionista dall’agosto 1992 al 2004, nella seconda metà degli Anni ’90 è stato il numero uno delle corse di un giorno. Corridore di classe cristallina in certe giornate era letteralmente incontenibile. Ha ottenuto in carriera complessivamente 57 vittorie, fra cui spiccano 7 prove di Coppa del Mondo: 2 Giri di Lombardia (2002 e 2003), 2 Liegi-Bastogne-Liegi (1997 e 1998), il Giro delle Fiandre 1996, il Campionato di Zurigo 1998 e l'Amstel Gold Race 2002. Al Giro d'Italia ha vinto due tappe (Lienz ’94 e Schio ’98). Due volte medaglia di bronzo al Mondiale (Lugano ’96 e Valkenburg ’98), Bartoli ha conquistato due volte la classifica finale della Coppa del Mondo (1997 e ’98) ed è stato numero uno della classifica mondiale tra l'autunno 1998 e l'estate ’99. Tra l'altro ha vinto anche il tricolore 2000 e il Giro del Lazio del 2003. Gli sgambetti della sorte, prima l'incidente avvenuto al Giro di Germania nel ’99 e poi la caduta al Giro d'Italia nel 2002, gli hanno impedito di sfruttare pienamente gli anni della maturità. Dopo aver indossato maglie di squadre fra le più importanti come Mercatone Uno, MG Technogym, Asics, Mapei-Quick Step, Fassa Bortolo, ha chiuso la carriera indossando la maglia della CSC non ottenendo nell'ultima stagione alcuna vittoria.
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy