HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2016 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 

IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

 
 
1 Gennaio 1970 | 01:00
 
Copyright © TBW
 
COMMENTI
Pensiamo
Mercoledì 15/7/2015    maicol
Pensiamo a noi in italia invece che pensare male dei corridori stranieri.. Alla fine le figure di c...a le facciamo sempre noi
 
e adesso
Mercoledì 15/7/2015    prcorsomisto
Aspettiamo i nomi poi ridiamo.... sperando che qualcuno non sia recidivo
 
senza epo....
Mercoledì 15/7/2015    raymond
se l'ha assunto ora, figuriamoci da dilettante .....
A LAVORARE!!
Da radiare dallo sport!!
 
l'altro?
Mercoledì 15/7/2015    raymond
attendiamo l'altro nome
 
ahahah
Mercoledì 15/7/2015    luigino
Avevano ragione e hanno visto lungo a non dargli la medaglia d'argento. C'era puzza di bruciato in quel podio. Ora sentiremo le bugie che inventeranno gli addetti ai lavori. Comunque meglio che si nascondino tutti.
 
DENUNCIA
Mercoledì 15/7/2015    alessandro
Mi aspetto la denuncia...... Secondo me questo è veramente un idiota!
Non ha capito niente della vita. E' un fallito e basta
Radiazione a tutti quelli che vengono trovati positivi all'antidoping senza appelli. Basta con queste persone. Non valgono niente ne come atleti (?) ne come persone
 
REDA LEGGI QUI PER FAVORE
Mercoledì 15/7/2015    FrancoPersico
Mi chiedo se sei capace di intendere e volere. Perchè me lo chiedo? Perchè se confermato tutto quanto ti rendi conto della tua stupidità ? Ma credi che le scorciatoie non vengano scoperte ? Capisco tutto e tutti ma spero tu possa vergognarti perchè (ripeto, se confermato) sei un danno per lo sport. Hai avuto dei precedenti ho letto per cui cosa hai imparato ??? Se fosse vero spero di incontrarti per sputarti in faccia . E lo farò cos' mi conoscerai di persona. Vergogna !!!!
 
Scusate
Mercoledì 15/7/2015    SERMONETAN
ma il ciclismo non sta cambiando?ma se anche i parraccari si dopano .e reggeteve forte x il prossimo
 
Una mezza figura come Reda...
Mercoledì 15/7/2015    Bartoli64
… che finisce sul podio del Campionato Italiano tra gente che si chiama Nibali e Ulissi?
Ma per favore… NON CI CREDEVA NEPPURE CACCAMO!!
Ed è finalmente giunta l'ora che vai anche tu a lavorare fenomeno!

E scordati pure di andare a “riciclare” te e la tua mer(beep!) tra gli amatori, che di mer(beep!) tra le loro file ne hanno ancora in quantità tale da concimarci intere praterie.

Bartoli64

P.S. nota di merito per lo spirito d’osservazione di Limatore: in effetti quel colorito smaccatamente rosso paonazzo da beone di cantina faceva già presagire che il suo sangue fosse stato mooolto arricchito… ma non di vino.
 
Secondo nome
Mercoledì 15/7/2015    Ruggero
Francamente mi spaventa un pochino questo ritardo nel comunicare il nome del secondo atleta positivo.
 
Due molecole
Mercoledì 15/7/2015    LampoJet
Le molecole in questione sono 2 e cioè la classica eritropoietina e la darbopoietina. Secondo me i controlli cominciano a scovare le microdosi, perchè sono d'accordo che Reda non sia un luminare della fisica quantistica però nemmeno uno scellerato che si butta sotto un treno in corsa....
 
Premesso che non ho nulla
Mercoledì 15/7/2015    Fra74
contro chi si professa o si erige a "GIUSTIZIALISTA", pertanto, nel caso di specie, se fossero confermate le contro-analisi, ben venga la RADIAZIONE nei confronti del Sig. Francesco Reda: ora, quello che a mio parere "COZZA" un poco in tutta questa vicenda, è che ci sono FIGLI & FIGLIASTRI nel Mondo del DOPING e delle, eventuali, SQUALIFICHE.
Non me ne vogliate, ma se fino a qualche giorno fa, qualcuno, e facciamo subito i nomi e cognomi, ops, no, solo lo pseudonimo, ossia, BARTOLI64 (e non solo), commentava testualmente, in merito alla vicenda del Sig. LUCA PAOLINI:"I contorni di questa vicenda sono ancora troppo nebulosi, per cui eviterò di fare mie personali valutazioni su aspetti che riguardano il doping.", ora, mi domando, serenamente, perchè nei confronti del Sig.FRANCESCO REDA, invece, questo TRATTAMENTO e tutti questi commenti?!?

Scusate, mi scusi Sig. Bartoli64, ma se entrambi fossero squalificati, vi sarebbero DUE squalifiche DIVERSE?!? Una perchè si chiama Francesco Reda, e l'altra perchè si chiama LUCA PAOLINI? E lasciamo perdere, per favore, la sostanza ritrovata, le modalità, le condizioni, io SCRIVO di CHIAREZZA, TRASPARENZA ed OBIETTIVITA' in merito a due PRESUNTE-PROSSIME squalifiche, senza entrare nel merito delle sostanze, della modalità di assunzione, degli effetti e di quant'altro verrà fuori; parto dal DATO di FATTO INIZIALE, la vicenda che riguarda i due atleti che sono stati sottoposti ai controlli durante una competizione sportiva.
Non vorrei che, come qualche giornalista, ci sia CHI STA DA UNA PARTE e CHI CONDANNA A SPADA TRATTA IL DOPING ed i CONTROLLI: suvvia, cerchiamo di essere CHIARI, TRASPARENTI NOI STESSI PER PRIMI, diamo il BUONO ESEMPIO, non esistono SQUALIFICHE e SQUALIFICATI, semmai, di WT o categoria CONTINENTAL o PROFESSIONAL, magari sarà diversa la sostanza, la pena, ma il FATTO RIMANE, ed il CICLISMO non ha bisogno di coloro che, a qualsiasi TITOLO, sono stati squalificati.
Spero di essere stato chiaro e non polemico nel concetto.
Francesco Conti-Jesi (AN). "Io sto dalla parte della TRASPARENZA e CHIAREZZA-SQUALIFICA=RADIAZIONE". Punto.Stop.
 
Ritardo
Mercoledì 15/7/2015    gass53
Ruggero
Francamente mi spaventa un pochino questo ritardo nel comunicare il nome del secondo atleta positivo.
Si effettivamente preoccupa e molto..........Perchè(se è vero) che hanno controllato solo 2 Atleti.................
 
Compiaciuto per l'osservazione di Fra74
Mercoledì 15/7/2015    ruotone
Carissimo Sig. Fra74,
lei si ricorderà che qualche tempo addietro criticai un suo post.
La base di quella mia critica trova spunto dalla stessa tipologia di osservazione che lei ha fatto oggi.
Aldilà della replica specifica mi sento di ringraziarla per lo sviluppo del suo pensiero e come lei, debbo purtroppo ammettere, che l'unica soluzione è la radiazione alla prima infrazione. In caso di errori o abusi del sistema antidoping (non escludibili) ci sarà semmai la giustizia ordinaria.

Delle claque dell'antidoping a comando, dei professionisti del pubblico ludibrio dobbiamo liberarci come dei dopati.
Grazie Fra74
 
NON E' POSSIBILE!
Mercoledì 15/7/2015    Bastiano
Ma come è possibile che si faccia prendere come un pivello un ciclista di una Continental, pur avendo il vantaggio di correre senza doversi sottoporre ai controlli del Passaporto Biologico? Io questa categoria la sottometterei alle stesse regole degli altri e pazienza se avremo qualche Continental in meno ma almeno, eviteremo di dare la possibilità a tanti bari di potersi dopare liberamente, lontani dalle gare.
Detto questo, un citazione andrebbe fatta per il team, che ha voluto prendere un corridore che era chiacchieratissimo nel settore, ma siete così convinti che serva mettere dentro questi personaggi per migliorare il vostro palmares?
L'ultimo messaggio va a quelli che lo santificavano appena dopo il Campionato Italiano, sappiate che il ciclismo non ha bisogno di questi soggetti e voi smettete di rimpiangerli!!!!!!!!!!!!!!
 
Concordo
Mercoledì 15/7/2015    mdesanctis
Radiazione subito alla prima infrazione, che siano juniores o professionisti e attenzione che se si cominciano a scoprire le micro dosi la faccenda si complica per molti... Italiani e stranieri.
E in tutto questo qualcuno ha ripreso a frullare come 2 anni fa.
Ricordo quel professionista che anni fa diceva: un anno si tira il fiato, l'anno dopo ci si carica. Casualmente l'anno in cui ci si carica scade il contratto e, se tutto fila liscio, arriva il rinnovo... Altri tempi???!!!
mdesanctis
 
sospetti
Mercoledì 15/7/2015    insella
C'e un secondo nome , adesso tutta l'attenzione sarà riposta su Reda e subito
si dimentica tutto . C'E UN SECONDO NOME!!!!!!!!!!!!!!!
 
Dove è quel fenomeno
Mercoledì 15/7/2015    jimmy56
Rispondo a quel fenomeno che mi ha risposto la volta scorsa che non mi conosce devi stare zitto forse anche lui ha mangiato le caramelle della nonna ciao bello vai a lavorareeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!
 
ORA CADONO TUTTI DAL PERO
Mercoledì 15/7/2015    ewiwa
L'ho scritto subito che avevamo un campione formidabile e nessuno se ne era accorto.....se qualcuno vuole può leggere...ma come poteva essere possibile che un corridore modestissimo da sempre improvvisamente diventava campione irresistibile tanto che Nibali si è dovuto impegnare e molto per contenerlo.
E questo nonostante i salamelecchi imbarazzanti di tutto l'ambiente (come facevano con Armstrong e questa massoneria dei mediocri di mascalzoni il vizio di incensare e proteggere mica lo perde )il discorso vale anche per Froome.
Io me lo ricordo benissimo ad un giro dell'Emilia bloccarsi sul San Luca dopo uno scattino ..perchè allora non mulinava le gambette? e perchè quando per alcuni anni nella squadra con Corti era un mediocre corridore?...poi all'improvviso il miracolo!!!!!!!!!!!!Qualcuno me lo può spiegare?
Ora arriviamo al paradosso incredibile infatti senti senti... si è meravigliato pure Armstrong e in quel contesto è un vero luminare e se ne intende molto bene.....
Il ciclismo va male e non è credibile per colpa dell'ipocrisia e le protezioni di organizzazioni di mascalzoni nelle istituzioni.
 
Degano
Mercoledì 15/7/2015    jimmy56
Degano ma come mai non ti fai sentire
 
A maggio dovrebbe tornare a correre
Mercoledì 15/7/2015    Monti1970
Gli sono stati inflitti ingiustamente 14 mesi di sospensione, questa è quindi la prima infrazione e gli dovrebbero dare 24 mesi,meno i 14 che non doveva scontare, quindi tra 10 mesi tornerà a correre. In fondo non gli va così male
 
a maggio dovrebbe tornare a correre...
Giovedì 16/7/2015    mdesanctis
... se qualcuno lo ingaggia.
Se il ciclismo fosse uno sport di persone serie, il signor Reda, da ieri, dovrebbe cominciare a zappare la terra per guadagnarsi da vivere.
mdesanctis
 
Zappare la terra?
Giovedì 16/7/2015    Monti1970
A zappare la terra ci dovrebbero andare chi fa' le gran fondo e chi li paga per fare quelle pseudo gare. Non chi arriva secondo al campionato italiano
 
Fra74, lo strumentalizzatore delle Marche
Giovedì 16/7/2015    Bartoli64
Caro Fra74,
vedo che il vizietto di fare il bastian contrario sui post del sottoscritto, in fondo, non l’hai mai perso; così come noto pure una tua evidente strumentalizzazione sul mio pensiero a riguardo della triste vicenda-Paolini.

Dunque tu stai tacciando me di parzialità? Ma per favore! Vatti un po’ a rileggere (possibilmente senza intenti smaccatamente strumentali) cosa ho veramente scritto sulla positività del corridore della Katusha e poi, in caso, ti concedo replica.

Vedi, se tu fossi veramente dentro a questi problemi avresti capito da solo - senza fare il “pierino” della situazione - che un conto è assumere della XXXXXXXX (magari durante una serata “brava” tra amici e ad alcuni gg. prima dell’inizio del Tour), mentre tutt’altro conto è il fare una “cura” a base di EPO e NESP (mancava solo l’ARANESP e Reda aveva fatto bingo)!

Non a caso, infatti, la positività alla coca riscontrata fuori competizione NON determina squalifiche (caso Boonen docet).

Ad ogni modo era già tutto scritto sul mio post riguardante il caso in questione, ma su cui TU, unitamente a quel derelitto, frustrato (ma compiaciuto) dal doppio nick (Ruotone/Romario), ora faziosamente tiri fuori una singola frase da un contesto che ben più ampio. Ma che bravo!

In ogni caso Paolini per primo sa già che la sua positività - giacché correlata ad un problema che non mi sembra proprio aver a che fare con il doping - determinerà la fine ingloriosa della sua bellissima carriera, e non sarà certo lui (e tantomeno il sottoscritto) a piangere sulla “ingiustizia” delle regole.

Idem per il fatto che NON esitano positivi di serie A o di serie B, ma se tu non arrivi proprio a capire la reale portata di un così grave problema personale, e nemmeno a fare uno straccio di confronto tra i “precedenti” in carriera dei due corridori, mi spieghi cosa scrivi a fare?

Sai come si dice a Napoli? E’ figur emmérd le tieni per applausi!

Stai proprio bene così…

Bartoli64
 
Bene, pensavo male....
Giovedì 16/7/2015    Fra74
nel senso che non replicassi Bartoli64: invece, faccio mea culpa, mi sbagliavo, non hai perso il VIZIO di sederti sopra il piedistallo, il trono del Sacro Mondo che è il Ciclismo. Bene. Premesso ciò, mi sono riletto attentamente il Tuo post sul Sig. Luca Paolini, e non ho bisogno di replicarTi: ognuno è libero, W la DEMOCRAZIA, di pensarla ed interpretarla come crede più opportuno, così come coloro che ci leggono, vedi RUOTONE che ringrazio non per le parole ma per aver colto il senso del CONCETTO. A differenza Tua, non cerco applausi o figure di Tronista in questo Mondo del Ciclismo, mi piace solo poter dare un piccolo contributo ad una discussione. Stop. Punto.
Inoltre, riporto testualmente:"Vedi, se tu fossi veramente dentro a questi problemi avresti capito da solo - senza fare il “pierino” della situazione - che un conto è assumere della XXXXXXXX (magari durante una serata “brava” tra amici e ad alcuni gg. prima dell’inizio del Tour), mentre tutt’altro conto è il fare una “cura” a base di EPO e NESP (mancava solo l’ARANESP e Reda aveva fatto bingo)!", ora, le cose sono due, o TE sei un MAGO, che già conosci tutta la verità sul caso PAOLINI, oppure conosci cose che a noi sfuggono. Io mi limito solo alla presenza di XXXXXXXX in un controllo durante una competizione sportiva: a me non risulta, e non ho ancora letto di dichiarazioni personali del Sig.Luca Paolini a riguardo.
Pertanto, Sig. PSEUDONIMO, Medico-Legale, Esperto Farmacologico-Chimico e chi più nè ha nè metta, non si picchi per un POST, un commento che non gradisce, ma, invece, piuttosto, partecipi alla DISCUSSIONE, arricchendola di elementi.
Grazie.
Francesco Conti-Jesi (AN) - PSEUDONIMO:Fra74!!!!!!!!
 
Magaritas Ante Porcos
Giovedì 16/7/2015    Bartoli64
Caro “pierino” sai qual è il problema? E’ che se uno fra il provocatore o lo strumentalizzatore di mestiere NON dà nessun contributo a una discussione, proprio NESSUNO!

Sulla vicenda Paolini, infatti, (e non riempirti la bocca con la parola "democrazia" visto che non sai neppure di quel che parli), tu non hai fatto NESSUNA considerazione, bensì ti sei limitato al mero fatto di estrapolare da un contesto di discussione piuttosto ampio (che ho fatto IO e NON certo tu) una mia frase per poi strumentalizzarla a tuo piacimento, ovviamente ben accompagnato dal quel tapino dal doppio nick (Ruotone/Romario) ma che - benché gli stai grandemente sulle “balls”- ti dice bravo solo perché critichi un mio post (e pensa che bella coppia fate insieme).

Quanto alle mie conoscenze sulla vicenda Paolini, ti assicuro che so solo quello che si può apprendere dai giornali. Io però - a differenza tua - su queste positività alla coca ho cercato perlomeno di farmi una conoscenza adeguata, visto che si tratta di una sostanza a potenziale azione dopante ma che ha il brutto difetto di permanere nel fisico per troppi giorni (una vera jattura per i controlli), senza poi considerare il fatto che, se ti vuoi proprio dopare, esistono sostanze ben più efficaci (Reda docet).

Come vedi, caro Francesco Conti da Jesi, io cerco di vedere almeno un palmo più avanti del mio naso, mentre tu fermati pure alle prime apparenze che vai sicuramente bene!

Quanto ad eventuali altre dichiarazioni di Luca Paolini (oltre a quelle che ha già postato via Twitter), ti assicuro anche in questo: io NON ne ho.
Il corridore di Katusha ha già detto chiaramente che è pronto a collaborare con l’UCI, e personalmente sono certo che lo farà.

Però stai tranquillo… se lo incontro gli dico di aggiornarti, così potrai continuare a dare i tuoi contributi da pettegola del condominio.

Ma pensa te questo…

Bartoli64

P.S. nei miei post generalmente, oltre a esporre la mia posizione, fornisco sempre degli elementi o, quantomeno, degli spunti di riflessione, ma se blogger come te proprio non ci arrivano (o non ci vogliono arrivare) la colpa non è mia.

D’altro canto, come il Vangelo secondo Matteo ammonisce: “magaritas ante porcos” e devo dunque scontare la mia penitenza nel ribattere a gente come te.
 
Sulle balls?
Venerdì 17/7/2015    ruotone
Nessuno mi sta sulle balls, meno che mai Fra74 con il quale discussi molto civilmente, cosa impossibile con il gradasso lottomatico. :)
Neanche tu mi stai sulle balls, tengo troppo a loro per accostarvi certi insetti.
 
x Monti1970
Venerdì 17/7/2015    mdesanctis
Chi arriva secondo al Campionato italiano "dopato" deve andare a zappare la terra.
Cosa c'entrano i granfondisti o gli squalificati, riciclati nelle granfondo?
Sei parente di Reda?
mdesanctis
 
Bartoli64
Venerdì 17/7/2015    spaccabici
Sig. Bartoli, tralasciando il modo decisamente fastidioso che ha di bollare chiunque la pensi diversamente da lei come "strumentalizzatore", ignorante, pierino, rompiscatole ecc ecc se le informazioni di cui dispone sono, cito testualmente, SOLO quelle che si apprendono dai giornali, allora come tutti noi altri non ha elementi a sufficienza per sentenziare. In particolare, glielo posso garantire per esperienza personale, la coca nelle urine e nel sangue rimane molto poco tempo, per cui, per quanto rimaniamo nell'ambito della possibilità, e dal momento che non credo che abbiano fatto a Paolini il test per la ricerca dei metaboliti della coca nel capello, è difficile che Paolini abbia assunto coca solo prima del tour, ma è più verosimile che lo abbia fatto durante. Per cui le sue affermazioni sulla coca ("ha il brutto difetto di rimanere a lungo nel corpo") sono false. Non metto in dubbio che fosse in buona fede, ma le suggerisco di tenere conto del fatto che, dal momento che non possiamo fare altro che commentare senza avere tutte le informazioni a disposizione (quelle servono ai giudici), i nostri sono appunto solo commenti. Quello che dice su Reda assomiglia molto ad una sentenza, cosi' come quello che ha detto su Paolini, e non si offenda se le dico che le sue sentenze non hanno alcun valore. Se accetta un consiglio spassionato, che ha l'unico obiettivo di mantenere un clima sereno tra persone che a malapena si conoscono ma che amano lo stesso sport, torni a commentare, e lasci perdere le sentenze (soprattutto quelle sugli altri utenti).
Buona giornata a tutti
 
@Bartoli64
Venerdì 17/7/2015    Rinobat
Spari cazzolate a mitraglia.
La traccia di coca dura max 4/5 giorni. E Paolini la vigilia del tour era pulito come tutti gli altri partenti.
A cazzolaro che racconti: te le inventi.
Ma informati che é meglio: perché ultimamente straparli piè del solito.
 
Bastiano e Fra74
Venerdì 17/7/2015    Rinobat
Fra74 Dove hai letto che Reda é risultato positivo a due sostanze? Il comunicato ufficiale del CONI parla solo di una: Nesp (Darbepoetina α)....

Bastiano che colpa avrebbe la società attuale di Reda. Credo proprio nessuna o anche tu fai parte della categoria del cazzolaro.
Una società che ha colpe sicuramente é quella in cui Reda correva nel 2013 che non lo difese come doveva.

Ma siamo sicuri che la storia degli italiani sia finita qui?
Per ora si sa il risultato degli esami sui soli campioni di urina.
Quelli del sangue ancora non sono stati resi noti dal laboratorio di Roma.
 
Caro Spaccabici, Le dirò.
Venerdì 17/7/2015    Bartoli64
Egregio Spaccabici,
è la prima volta che leggo il Suo nick, quindi deduco che sia un blogger abbastanza “giovane” di questo stesso blog (attenzione, ho scritto “deduco” e non ho quindi emesso una sentenza).

E se Lei ha dunque poca esperienza degli “scontri” che normalmente avvengono qua sopra, mi pare evidente che Le manchino troppi elementi per dare dell’arrogante a me e delle vittime a chi non la pensa come me. Non trova?

Lei, infatti, non conosce troppi “precedenti” che ho con più di qualcuno su questa testata on-line: gente che puntualmente ti “becca” cercandoti su tutti gli articoli, che utilizza il blog per ripicche e vendette personali, che scrive solo partito preso e persino chi utilizza un doppio nick pur di aumentare il numero di quelli che mi danno addosso e dirsi quanto è bravo (ma che su altri blog verrebbero BANNATI senza appello).

Io però non me ne curo, porto avanti le mie idee ed i miei punti di vista e, se proprio lo vuol sapere, mi sono persino attaccato con gente che si chiama Stagi o Martinello (e che di certo non dibattono coi primi che capitano), ma l’ho sempre fatto a testa alta esponendo il mio punto di vista con i fatti prima ancora che con l’ironia (che qualcuno come Lei vede però come maleducazione).

Pazienza… me ne farò una ragione. D’altronde, da che mondo è mondo, se hai competenza e dici le cose fuori dai denti, è inevitabile che finisci sullo stomaco dei più, però debbo dire che proprio su questo blog alcuni dei commentatori più competenti sono spessissimo dalla mia parte, così come dalla mia parte sono tecnici del settore e giornalisti con cui ogni tanto ho la fortuna di conversare. Professionisti di un livello tale che probabilmente Lei non può neppure immaginare.

Quanto al discorso “sentenze” su Reda e Paolini non mi pare che io ne abbia emessa alcuna (probabilmente se lo è sognato Lei), mentre nulla dice su chi vorrebbe addirittura “sputargli in faccia”.
Ma che strano eh!? Tranquillo però… ci sono abituato (evidentemente colgo nel segno).

D’altro canto i brillanti “precedenti” di Reda già parlano molto a suo sfavore senza che il sottoscritto debba aggiungere altro, per non parlare poi del fantastico mix di ormoni peptidici che gli sono stati rintracciati nei campioni biologici, tutte cose che a Lei - e mi pare evidente - debbono proprio essere sfuggite.

Quanto all’altra mia presunta “sentenza” sul caso-Paolini, Le dico molto francamente che della Sua “esperienza personale” poco me ne importa; anche perché una falsità potrebbe benissimo averla detta Lei (e neppure in buona fede).

Però può anche darsi che la coca permanga nel sangue e nelle urine poco tempo come afferma, ma Lei sa quale tipo di esame anti-doping sia stato eseguito sul corridore della Katusha? Evidentemente no (però sta qui a menarla al sottoscritto).

In ogni caso (se il dato sarà mai diffuso) vedremo che tipo di controllo è stato eseguito e quanti metaboliti dello stupefacente gli sono stati rintracciati; ma se risultasse mai che quella sostanza è stata assunta a Tour ancora non iniziato che facciamo? Riappare su questo blog e fa pubblica ammenda? Vedremo anche questo…

In ogni caso vedo anche che sulla storia del corridore lombardo, sul fatto che per andar forte si possano utilizzare ben altre sostanze, su un più che possibile personalissimo problema del corridore nonché tutte le altre considerazioni che io ho esposto sull’utilizzo di quella maledetta sostanza non fa menzione alcuna, tutto preso com’è a fare il garante dei blogger (pettegoli, ignoranti e pure subdoli) oltraggiati dal Bartolaccio64.

Che sia dunque anche Lei un ipocrita? E’ più che probabile (d’altronde è già successo tantissime volte) ragion per la quale le Sue raccomandazioni rivolte al sottoscritto se le tenga pure per sé.

Bartoli64

P.S. x RUOTONE: ma tu sei davvero così sicuro di avercele? Ti consiglio di non guardare troppo sotto la tua “panza” perché potresti avere una brutta sorpresa.

Ri-PS x RINOBAT: e tu da dove salti fuori eh fenomeno!? Tu sai che controllo è stato eseguito su Paolini? E perché poi dici che le colpe sono della società con lo difese nel 2013 (e che bene fece visto le alterazioni che presentava sui valori del sangue nonché la “tana” che gli hanno fatto agli Italiani).

Di un po’, sarai mica paesano del nostro ex vicecampione italiano (fatto solo di darbopoietina però) oppure un collegato alla sua attuale società(!?)
Mi sa tanto che se qui c’è un “cazzolaro” quello sei proprio TU!!
 
B69 runner
Venerdì 17/7/2015    ruotone
L'ipotesi del personalissimo problema di Paolini è più che valida, il problema nasce dalle convinzioni "molto politiche" che lei trasforma proprio in certezze.
Da un punto di vista giuridico, oltre tutto, sembrerebbe che Paolini abbia ammesso la positività (tweet), mentre nulla ancora si sa del Reda per via delle controanalisi, e ovviamente parlo solo da un punto di vista meramente legale. Lei invece appare avere già delle conferme che noi umani costretti a leggere le poche certe informazioni ufficiali ancora non abbiamo.
Quale esame antidoping sarebbe stato fatto a Marco Paolini secondo lei che ha canali a livelli che noi umani non possiamo avere? Aspetto da lei mega-l8matico, con contatti "a livello" nell'Olimpo degli dei, delle delucidazioni.
Le risparmio le paranoie del complotto: io sono Ruotone-romario-dirigente federale trombato-rinopat-fra75 e ogni altro che si oppone strenuamente alle bombe mediatiche del santone antidoping, il Bombardiere di lungo raggio B69.
Ce l'hanno tutti con lei piccolo Beria.
 
Povero "omuncolo" :-[
Venerdì 17/7/2015    Bartoli64
Mah, a parte il fatto che Paolini fa di nome Luca e NON Marco e che il bombardiere B69 proprio non esiste (questo appena per far capire come stanno i tuoi neuroni), ma quello che devi comprendere che - pur risparmiando tutte le tesi complottistiche come raccomandi - TU, caro Ruotone/Romario, su questo blog godi di un’immunità tutta tua che su un’altro blog proprio NON ti avrebbero mai concesso (avere un doppio nick è una cosa scorrettissima punita con l’esclusione senza se e senza ma).

Tu però - da buon italiota senza un minimo di dignità - continui a scrivere stronz(beep!) senza vergogna, a te basta solo aver fatto sparire dai radar il tuo amico immaginario grande e forte che faceva il rugbista (Romario ricordi?) per lavarti la tua misera immagine già sputtan@ta sino all’inverosimile.

E pensa che sei talmente meschino e ridicolo che hai pure tentato di far indagare su di me un Organo di Polizia, che però ti ha risposto come meritavi (ovvero a pernacchie).

Ti ricordi poi tutte le tue insulse minacce? Dove sono finite? Ancora mi trema il braghino sai?

Sei proprio un “omuncolo” piccolo, piccolo… e mi fai sincera pena.

Bartoli64

Ovviamente ti risparmio domande sulle questioni politiche di cui vai cianciando e considerazioni sui mezzi d’analisi all’avanguardia di cui è dotato il laboratorio di Chatenay Malabry, perché, sai, le perle si posso anche dare ai porci ma non ad un NIENTE ASSOLUTO quale sei TU.
 
Al perlaiolo
Venerdì 17/7/2015    ruotone
Senza neuroni, io ho solo neutroni per te. Pronti per una bella detonazione nucleare caro mio l8matico.
Io non mi sono mai permesso di accusare le persone prima di avere certezze sulle controanalisi, valga per il celebre come per il più plebeo della categoria e valga anche per quei dirigenti che tu difendi e ...
Tu invece spari sentenze, sì proprio sentenze e presto o tardi ne renderai conto.

Che tu sia un penoso millantatore è più che evidente, ma anche ad un piccolissimissimo Beria come te non è permessa libertà di fango in eterno.

Legittimo aver dubbi su Froome, ma uno i dubbi se li tiene sino ad avere qualche straccio di prova o almeno si esprime in termini non perentori e forcaioli, senza fare proselitismo del peggiore tipo di gogna.
Poi è ovvio che in presenza di leccate pietose come quel post di baci e abbracci nel caso di Paolini si finisca col "puzzare" a chi ha un briciolo di intelligenza critica, memoria e coerenza nella lettura.

Quindi, se insisti, aspettati a breve che uno in Sky (con personale italiano) si stufi di vedere le tue diffamazioni.
E lo stesso vale per i team che diffami regolarmente, magari tirandoli in ballo come fatto prima, chiedendo all'utente Rinovat se era un "paesano" di Reda o un "collegato alla sua attuale società(!?)".
Pensare che le società, già danneggiate (in particolare le italiane) difendano i loro positivi o non negativi è semplicemente da squilibrato mentale senza collegamenti con la realtà, anzi a livelli che noi umani nemmeno immaginiamo. Nel caso di Reda, se non ricordo male è il primo caso che coinvolge quella squadra.

I team italiani non avranno certamente soldi da spendere per sTANAre un mascalzone mediatico come te, ma fai attenzione che una Sky ed una Astana i dindini li hanno.
Non biasimare i poveretti che vorrebbero sputare sul "dopato", pensa a te che fai molto di peggio con la tua pluriennale becera e vile propaganda.
Se invece sai qualcosa come millanti di sapere, allora vai in una Procura della Repubblica e denuncia come fanno i cittadini onesti.
Tutte le tue perle le conservo gelosamente certificate per tutti gli usi di legge.
Ah a proposito di perle, se proprio devi gettarle ai ... tienile per te (anche perché non esistono!).
 
Bartoli64
Martedì 21/7/2015    spaccabici
Sig. Bartoli, posso sapere da quale delle parole del mio post si evince chiaramente che:

1 - le ho dato dell'arrogante millantatore;
2 - le ho dato del maleducato;
3 - sono un neofita del ciclismo che non può "neanche immaginare" le conoscenze che lei ha nel settore;
4 - sono dalla parte di chi vuole sputare sui ciclisti;
5 - Sono dalla parte di Reda e contro Paolini;
6 - Ho mentito sulle mie esperienze personali riguardo ai test;
7 - non conosco quali test sono stati fatti a Paolini;

Lei sostiene che tutte queste cose siano emerse da quello che ho scritto, e di conseguenza sentenzia, cito testualmente, che sono un ipocrita.
Non mi sono espresso su Paolini, non mi sono espresso su Reda, mi sono semplicemente limitato a chiederle il favore di non mettere sempre tutto in termini di sfide personali con qualcuno. Non metto in dubbio che su questo blog scrivano persone incompetenti, ne tanto meno che qualcuno ce l'abbia con lei. Dico semplicemente che si tratta di un blog di ciclismo, e l'unica cosa che possiamo fare è commentare le notizie. A nessuno interessa chi conosce chi, ne tanto meno quanti professionisti la pensino come qualcuno piuttosto che come qualcun altro. Lasci che gli idioti facciano gli idioti.

Ora tornando alle notizie:
Anche a me dispiace molto per Paolini. Ho avuto modo di conoscerlo e anch'io credo che abbia avuto dei problemi l'uomo Paolini e non il ciclista. So benissimo che se uno vuole andare più forte non usa la coca. Certo so anche che potrei sbagliarmi, e che potrebbe essere un tossico con la faccia di bronzo, per cui non ci metto la mano sul fuoco.

Sono stato sottoposto più volte a una grande varietà di test per la ricerca degli stupefacenti e so per certo che i metaboliti della XXXXXXXX non rimangono nelle urine e nel sangue per più di un paio di giorni, 4 al massimo. Infatti per verificare se una persona fa uso di XXXXXXXX si ricorre alla ricerca dei metaboliti nel capello, dove permangono fino a sei mesi. Il fatto che su questo microargomento ne sappia più di lei (questo almeno me lo conceda) non fa di me un genio, ne tanto meno fa di lei uno scemo.

Reda è stato trovato positivo all'epo. Questa è la notizia. Aspetteremo il processo e se sarà squalificato non lo vedremo più gareggiare. Amen. Non sento il bisogno di denigrarlo. So che ha avuto dei precedenti, e non mi fa nessuna pietà. Ma come con Paolini non posso escludere che abbia dei problemi l'uomo Reda. Di questi problemi me ne frego, di Paolini mi dispiace un pò di più.

Chi dice di voler sputare sui ciclisti per me non è degno neanche di essere commentato.

Penso che si possano commentare le notizie e discutere anche animatamente senza per forza fare commenti su chi commenta.
 
Martedì 21/7/2015    alexreda
cari signori, il problema a mio avviso non è reda dopato reda non dopato ! il problema è il sistema ! Reda è stato beccato perchè privo di un equipe medica che lo seguisse ! non giustifico il doping anzi! ma il problema non è Reda o paolini o basso o di luca ! Il problema e che se fanno corse da 150-200 km ogni giorno il doping diventa necessario ! tu pensi che al tricolore solo reda fosse dopato ? senza doping chi sarebbe arrivato insieme a reda ? perchè non prendiamo i valori ematici di tutti ? e controlliamo?
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy