La dottoressa Spazzoli: «PalaMapei? Non è in programma»

La stima e l'amicizia con Mosole è decennale, ma non c'è di più
 
PISTA | La notizia di un nuovo velodromo coperto a Spresiano (Treviso) merita considerazione e attenzione. La notizia che il velodromo potrebbe anche chiamarsi PalaMapei è una ragione in più e un buon motivo per festeggiare l'evento, conoscendo la passione per la bicicletta di Remo Mosole e tutta la sua famiglia, così come per la famiglia Squinzi. A tale proposito tuttobiciweb.it ha contattato la dottoressa Adriana Spazzoli, moglie di Giorgio Squinzi e responsabile marketing e comunicazione del Gruppo Mapei, per saperne di più.
«Siamo i primi ad essere sorpresi da quantoè stato scritto oggi su alcuni siti e organi di informazione tradizionali (come la Gazzetta dello Sport, ndr) - ci ha spiegato la dottoressa Spazzoli -. È di dominio pubblico l'amicizia che da sempre ci lega a Remo e alla sua famiglia, ma nel caso specifico del velodromo posso confermare che il progetto di un PalaMapei non rientra nei nostri piani».
 
30 Gennaio 2014 | 12:52
 
Copyright © TBW
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
L'ARENA
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI