SCIOTTI. «Caro Danilo, sei tu che devi chiedere scusa»

«Le tue parole sono una delusione»
 
DOPING | Valentino Sciotti - il signor Vini Fantini, per intenderci - ha deciso di intervenire sulla vicenda Di Luca postando un commento su tuttobiciweb, ma il suo intervento merita certamente una rilevanza maggiore. Ve lo proponiamo:

Che delusione! Con la massima tranquillità ed in un programma televisivo, oggi ci viene a dire che ci ha tradito e che tradisce appassionati, organizzatori, FCI, UCI e Sponsor del ciclismo?
No Danilo, non ci siamo, io ti ho dato aiuto umano, in uno dei momenti più neri della tua vita, dietro il giuramento, che tu con il doping non c'entravi nulla. Mi hai tradito dopandoti, lo hai rifatto, rifiutando di collaborare con gli enti preposti ed oggi ti sei ripetuto con un intervista (retribuita?) alla tv dove spari a zero verso un  settore che ti ha accolto, osannato, perdonato e che, non si è potuto difendere?
Ti ho perdonato tutto, anche il fatto che non hai sentito il bisogno di chiedermi scusa per il tradimento, per avermi lasciato solo in tv e sui giornali nel chiedere scusa a tutti quei tifosi che credevano in te e che tesserandoti ho contribuito a farti tradire. Ho chiesto scusa anche agli organizzatori del Giro che hai macchiato con i miei colori ma, è possibile che solo io abbia sentito il dovere di scusarmi?
E' possibile che tu non capisca il male che fai ogni volta che ti muovi?
La delusione è tanta e non credo sia giusto che ci siano tanti ragazzi che debbano pagare per le stupidaggini tue o di quelli che spero siano pochissimi altri che hanno scelto la tua strada.
E' ora che cominci tu a chiedere scusa, è il momento che tu taccia e che, se vuoi parlare, lo faccia con le persone giuste, per evitare che altri Danilo, intervengano a danneggiare uno sport meraviglioso, perchè malgrado tutto, io credo che il ciclismo possa essere pulito e portatore di messaggi etici per tutti quelli che lo amano, lo gestiscono e lo praticano.

Valentino Sciotti

 
21 Gennaio 2014 | 22:51
 
Copyright © TBW
 
COMMENTI
AMEN
Mercoledì 22/1/2014    ssss
Patron "parroco" Sciotti ha parlato... ma mi faccia un piacere!

Curioso leggere la "predica" di uno che paga gli organizzatori per permettere alla sua continental di correre...
 
Mercoledì 22/1/2014    geom54
Stim. SCIOTTI, LEI è un IMPRENDITORE che come tanti altri come LEI in minore o maggiore misura di impegno economico che si da a questo SPORT non ha e non si deve sentire bisogno alcuno di chiedere scusa, a nessuno;
gli errori degli atleti alla fine sono e restano un bagaglio personale.
 
X ssss
Mercoledì 22/1/2014    Farnese
Gentilissimo Signore, se lei non è un codardo, metta subito il suo nome e cognome e poi spiegherà ad un giudice come fa a parlare senza collegare il cervelllo.
Se non avrà il coraggio, la verrò a cercare con i mezzi che la legge ci da per perseguire i calunniatori ed i bugiardi. E' bene che lei sappia che in questo sport c'è anche chi dell'etica ne fa una bandiera, anche se non ha mai gestito alcuna squadra ciclistica.
 
Mercoledì 22/1/2014    enrico
La ringrazio Sign. Sciotti per quello che fa per il ciclismo, e continua a crederci investendo i propri soldi, e danno lavoro a tanti ragazzi, c'è ne fossero di persone come lei, per quanto riguarda il commento di "ssss" lascia perdere e passa ad altro e meglio.
 
x Sciotti
Mercoledì 22/1/2014    ssss
Gent.le sig. Sciotti,
le ho risposto con ironia, consideri la mia risposta come tale.

Rispetto la sua posizione ma ritengo di essere libero di esprimere il mio pensiero.

Per il nome non ho problemi a scriverlo, con amicizia

Libero Roberti
 
Al Signor Sciotti
Mercoledì 22/1/2014    marek79
Francamente condivido il suo pensiero signor Sciotti, e penso che lei abbia pagato colpe non sue e che abbia pagato caro il suo gesto " amichevole" ( mi permetta le virgolette ,visto come è stato ricambiato..)e penso che a questo punto sia il signor DiLuca a iniziare a chieder scusa a lei in primis e a tutti quelli che hanno creduto in lui, e hai tifosi del ciclismo in generale.
Spero che il suo progetto con il ciclismo possa continuare e le dia le soddisfazioni che merita!
 
Di Luca
Mercoledì 22/1/2014    FIEVEL
ripartire da zero e investire sui giovani è la soluzione migliore, dare pubblicità a elementi del genere non fa altro che allontanare gli stessi da questo meraviglioso sport. la radiazione penso sia stata la soluzione migliore, solo cosi finalmente si è potuto dare un segnale forte.
 
doping fin da piccoli
Mercoledì 22/1/2014    geo
Nelle gare di ciclismo dei giovanissimi c'è il controllo rapporti delle bici, ma comunque qualche genitore ogni tanto cerca di mettere al figlio un rapporto di qualche centimetro più lungo del consentito..... Secondo me qui inizia il doping. Lasciando perdere le varie Red Bull, vitamine ecc.
 
A XXXXXXXX, XXXXXXXX e mezzo
Mercoledì 22/1/2014    tonifrigo
Naturalmente il signor Roberti non è il signor Roberti e certe risposte sono facilmente attribuibili. Certo dev'essere una colpa gravissima - se provata - quella di Sciotti, se la parifichi alle tue, caro "Roberti". E' come se tu, accusato di rapina, rispondessi al giudice che tanto lui è XXXXXXXX.
Ma andiamo al sodo, ovvero alla polemica con Di Luca. Tu, Danilo, che ci hai presi tutti per il c... e ti sei fatto delle belle sganasciate su chi prendeva sole, pioggia, vento e neve per tifare per te, avresti dovuto avere il buongusto di tacere: le accuse di doping al mondo del ciclismo sono lecite e perfette se a farle è qualcuno dell'ambiente che ha la faccia pulita. Quando arrivano da uno beccato più volte, sanno tanto di scalciata rabbiosa e stentato a trovare ascolto. Se poi dici, in intervista, che il doping, se fatto bene, è anche una cosa buona, allora, benedetto ragazzo, devi rifare un po' di conti su te stesso... Forse è giunta l'ora
 
SSS
Mercoledì 22/1/2014    FIEVEL
sig. Roberti,
forse è meglio che si informi, ognuno è libero di effettuare i propri investimenti commerciali, visibile a tutti come in diverse manifestazioni oppure in tutti i vari siti, notiamo spesso publlicità di Team, ognuno è libero di publicizzare come meglio crede e la risposta del sig. Amici è stata fin troppo chiara.
Viceversa farei riflettere sul discorso continetal Italiane.....ragazzi ma il termine Professionisti lo conoscete?
 
Ben trovato Sig. Sciotti,
Mercoledì 22/1/2014    Fra74
mi permetto di dissentire dal suo pensiero, Lei pretende delle SCUSE dal Sig. DI LUCA, forse, giustamente, però, mi permetto, e se sbaglio, chiedo venia, Lei, personalmente, ha chiesto SCUSA in merito al fatto di aver dato una altra opportunità al Sig. Di Luca?!? Nel senso che, amando questo sport, sicuramente avrebbe fatto meglio a non tesserarlo. Poi, mi scusi, è possibile sapere se Lei, come sponsor, ha intrapreso una azione giudiziaria contro il duo DI LUCA & SANTAMBROGIO per i danni arrecati al nome del marchio da Lei rappresentato e gestito?!?
Grazie delle eventuali risposte.
Cordialità.
Francesco Conti-Jesi (AN).
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
L'ARENA
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Il Tourmalet mortificato, assassini!
di Pier Augusto StagiL’avevano già fatto con l’Izoard, la cima di questo Tour, inserendolo ad oltre > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Rogers da 10, Van Garderen non c'è più
di Pier Augusto StagiNella prima tappa pirenaica si muove un big, il nostro big, il numero uno, il punto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Bauer il migliore, Sagan dormiglione
di Pier Augusto StagiChiedano chi era Bitossi, per capire cosa significa gettare alle ortiche una grande > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Alessandro De Marchi il rosso del Tour
di Pier Augusto StagiOggi a Grenoble si è visto anche don Daniele Laghi, il prete dei ciclisti, che > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali sublime, Porte evapora
di Pier Augusto StagiIn Kazakistan amano alla follia l’Italia e gli italiani. Sanno tutto di noi, e > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali sicuro, Sagan senza santi
di Pier Augusto StagiDomani le Alpi, nel giorno dei 100 anni di Ginettaccio e dei 19 anni dalla tragica > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Talansky meglio di Gallopin
di Pier Augusto StagiTappe di trasferimento si definivano un tempo, sì andate a dirlo ad Andrew Talansky, > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali 9 in storia e 5 a chi non la sa
di Pier Augusto StagiIn pratica Vincenzo Nibali, dopo aver pedalato per un’ora e mezza (la maggior parte > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali e Scarponi da sogno, Kwiato crescerà
di Pier Augusto StagiCose da Tour. Cose che succedono, anche ai grandissimi come Alberto Contador, costretto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali perde la maglia ma non la testa
di Pier Augusto StagiPerde la maglia Vincenzo, ma non perde la testa. Con il cuore – basta vedere la > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Contador, punture di spillo. E l'Astana?
di Pier Augusto StagiBastano tre salite, ben messe e arcigne per far saltare il tappo alla bottiglia > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Trentin coglie l'attimo, Sagan lo butta via
di Pier Augusto StagiIl ciclismo ha memoria e non dimentica. Al km 174 di gara la corsa tocca il paese > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Kittel stecca, Greipel no. Voglio Petacchi
di Pier Augusto StagiNella terra dello Chamapagne tanta acqua. Ma anche vento, tanto vento. Il viaggio > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali da urlo, gli altri in silenzio
di Pier Augusto StagiChe tappa ragazzi, che spettacolo! Certo, lo diciamo perché Vincenzo ci ha fatto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Ci mandano il Tour al massacro
di Pier Augusto StagiTenetevi forte, ma non tantissimo, perché su quelle strade bisogna essere potenti > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Che bello se il Giro avesse una Nazione
di Pier Augusto StagiGood bye England, thank you so much. Grazie di cuore per lo spettacolo che ci avete > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali immenso, Contador e Froome no
di Pier Augusto StagiCi voleva davvero una giornata così. Un colpo di classe da autentico solista del > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. La corsa rosa arrossisce e Cav che fa?
Una marea di persone sulle strade. Chilometri e chilometri di entusiasmo senza soluzione di continuità. > >
 
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI