1 Gennaio 1970 | 01:00
 
Copyright © TBW
 
COMMENTI
grande Yuri
Venerdì 27/3/2009    serbis69
Che soddisfazione. Queste sono le vittorie vere perchè fatte nell'assoluto rispetto dello sport pulito. Eri stato abbandonato da tutti e grazie ai Fanini, ora stai dimostrando al mondo che potresti vincere anche al Giro d'Italia. Vorrà dire che ti seguiremo sempre con grande interesse al Giro nel Giro. In bocca al lupo
 
complimenti ma......
Venerdì 27/3/2009    palmirobici
non era fanini che diceva che chi vinceva si dopava perché era impossibile vincere a pane e acqua con questo ciclismo?e mi sembra che anche il direttore sportivo di l'anno scorso lo sosteneva,gavazzi.e ora che il figlio a cominciato a vincere come la mettiamo?bisogna stare zitti......
 
palmiro
Venerdì 27/3/2009    serbis69
Io seguo da vicino le vicende dell'Amore & Vita e ti dico che una rondine non fà primavera. Se in una stagione ottieni una vittoria ogni tanto non hai certo bisogno di doparti, soprattutto se sei un velocista vero come Metlushenko. Fanini gli ha solo dato la possibilità di tornare a far vedere a tutti quanto sia forte.
 
Quando vince Fanini, esulto perchè "gode" un personaggio inimitabile
Venerdì 27/3/2009    renzobarde
Quando vince "Amore & Vita" sono tanto felice perchè penso alla gioia di Ivano che può dimenticare per qualche ora le offensive vigliacche che contro di lui( nemico degli imbroglioni !) scatenano i fautori, i praticanti e gli affezionati del doping nel ciclismo. Renzo Bardelli www.renzobardelli.it
 
mitico Metlushenko
Venerdì 27/3/2009    roger
Sei stato scoperto vincente nel 2002, sei quasi morto nel 2005 ed ora sei tornato vincente. Grazie Yuri e grazie Amore & Vita. Queste sono storie e fatti che contano nel ciclismo e dovrebbero sempre essere esaltati.
 
Complimenti a tutto il Team A&V
Venerdì 27/3/2009    lgtoscano
Complimenti a tutto il Team, ma un complimento speciale ad Ivano Fanini perchè sa trasmettere a tutti una grinta straordinaria, ti insegna ad non arrendersi mai anche contro i mulini a vento, e questa vittoria lo dimostra.
 
bravi
Venerdì 27/3/2009    supercar
vi seguo sempre con interesse perchè mi piacciono le battaglie ed i valori che protate nello sport. Sono contento per questa vittoria perchè equivale ad un titolo iridato. Quando Metlushenko aveva recuperato dal brutto incidente nessuna squadra si è degnata di ingaggiarlo. Questa vittoria che gli ha portato a mettere dietro una squadra da 15 milioni come la Katuscia e la Liquigas che ci si avvicina a questa cifra, e parliamo di velocisti come Chicchi (ex campione del mondo) e Napolitano già vinceti quest'anno, è una soddisfazione unica. Per una squadra come l'Amore & Vita che si deve senz'altro raccomandare con gli organizzatori e pagarsi le spese per andare alle corse, questa vittoria è un premio meritatissimo. Complimenti a Yuri ma soprattutto ai Fanini ed ai suoi sponsor
 
Bella sorpresa
Venerdì 27/3/2009    rufus
Devo fare parziale ammenda: nei giorni scorsi avevo scritto che l'Amore & Vita mi sembrava una squadra piuttosto povera tecnicamente, ed eccomi subito smentito. Felicemente smentito, direi, in quanto le vicissitudini di Metlushenko degli anni passati non gli hanno tolto la voglia di combattere e la vittoria di oggi ne è la testimonianza. Un bravo anche a Ivano Fanini e a tutto lo staff. Resto comunque dell'avviso che a questa squadra manchi qualche elemento di esperienza che possa supportare maggiormente i tanti giovani presenti.
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
L'ARENA
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. 10 a Nibali e alla Francia che ama il Tour
di Pier Augusto Stagi I Campi Elisi, l’Arco di Trionfo, la Torre Eiffeil, place de la Concorde… > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Martin e Ghirotto giganti. Valverde adieu
di Pier Augusto StagiGran bel corridore, oggi gran bel commentatore per le reti radiofoniche di Stato, > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Voto 2 a chi accusa senza guardare
di Pier Augusto StagiSe fanno i calcolatori non piacciono perché speculano e non danno spettacolo. Se > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Il Tourmalet mortificato, assassini!
di Pier Augusto StagiL’avevano già fatto con l’Izoard, la cima di questo Tour, inserendolo ad oltre > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Majka e Visconti i migliori, Valverde no
di Pier Augusto StagiQuando si dice: va in fuga perché lo lasciano andare. Cosa ci vuole? Sì sì, provateci. > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Rogers da 10, Van Garderen non c'è più
di Pier Augusto StagiNella prima tappa pirenaica si muove un big, il nostro big, il numero uno, il punto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Bauer il migliore, Sagan dormiglione
di Pier Augusto StagiChiedano chi era Bitossi, per capire cosa significa gettare alle ortiche una grande > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Alessandro De Marchi il rosso del Tour
di Pier Augusto StagiOggi a Grenoble si è visto anche don Daniele Laghi, il prete dei ciclisti, che > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali sublime, Porte evapora
di Pier Augusto StagiIn Kazakistan amano alla follia l’Italia e gli italiani. Sanno tutto di noi, e > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali sicuro, Sagan senza santi
di Pier Augusto StagiDomani le Alpi, nel giorno dei 100 anni di Ginettaccio e dei 19 anni dalla tragica > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Talansky meglio di Gallopin
di Pier Augusto StagiTappe di trasferimento si definivano un tempo, sì andate a dirlo ad Andrew Talansky, > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali 9 in storia e 5 a chi non la sa
di Pier Augusto StagiIn pratica Vincenzo Nibali, dopo aver pedalato per un’ora e mezza (la maggior parte > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali e Scarponi da sogno, Kwiato crescerà
di Pier Augusto StagiCose da Tour. Cose che succedono, anche ai grandissimi come Alberto Contador, costretto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali perde la maglia ma non la testa
di Pier Augusto StagiPerde la maglia Vincenzo, ma non perde la testa. Con il cuore – basta vedere la > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Contador, punture di spillo. E l'Astana?
di Pier Augusto StagiBastano tre salite, ben messe e arcigne per far saltare il tappo alla bottiglia > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Trentin coglie l'attimo, Sagan lo butta via
di Pier Augusto StagiIl ciclismo ha memoria e non dimentica. Al km 174 di gara la corsa tocca il paese > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Kittel stecca, Greipel no. Voglio Petacchi
di Pier Augusto StagiNella terra dello Chamapagne tanta acqua. Ma anche vento, tanto vento. Il viaggio > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali da urlo, gli altri in silenzio
di Pier Augusto StagiChe tappa ragazzi, che spettacolo! Certo, lo diciamo perché Vincenzo ci ha fatto > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Ci mandano il Tour al massacro
di Pier Augusto StagiTenetevi forte, ma non tantissimo, perché su quelle strade bisogna essere potenti > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Che bello se il Giro avesse una Nazione
di Pier Augusto StagiGood bye England, thank you so much. Grazie di cuore per lo spettacolo che ci avete > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. Nibali immenso, Contador e Froome no
di Pier Augusto StagiCi voleva davvero una giornata così. Un colpo di classe da autentico solista del > >
TOUR DE FRANCE
LE PAGELLE DI STAGI. La corsa rosa arrossisce e Cav che fa?
Una marea di persone sulle strade. Chilometri e chilometri di entusiasmo senza soluzione di continuità. > >
 
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI