HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2018 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

L'ORA DEL PASTO. IL DIARIO DEL CICLISTA

Un libro da sfogliare, gustare e - soprattutto - riempire

 
STORIA | Hai mai partecipato all’Eroica? Hai mai pedalato sulle strade della Liegi-Bastogne-Liegi? Hai mai scalato l’Izoard?
Certe domande sono sogni, progetti, viaggi. Certe domande sono già risposte con un punto interrogativo invece che esclamativo. Certe domande corrono e si rincorrono come se avessero due ruote.

Hai mai pedalato in un velodromo? Hai mai posseduto più ruote del necessario? Hai mai nascosto al/alla tuo/tua partner una spesa folle?

Certe domande sono vaghe come nella fantasia o già precise come nella memoria. Certe domande sono fresche e brillanti come alla partenza o stanche e sudate come all’arrivo. Certe domande fanno comunque ordine, classifica, differenza.

Hai mai corso La Marmotte? Hai mai preso parte a una volata? Hai mai pedalato da Londra a Parigi?

Le 30 sfide imperdibili da affrontare una volta nella vita: è “Il diario del ciclista” (Ediciclo, 128 pagine, 16 euro), un’idea spiritosa e sentimentale, artistica e ciclistica, bellissima, di Eliza Southwood, illustratrice che abita a Londra e spazia sulle strade impaginate del mondo, da quelle a pavè della Roubaix a quelle ventose del Ventoux.

Hai mai scalato il Passo dello Stelvio? Hai mai pedalato sul Trouée d’Arenberg? Hai mai corso la Dragon Ride?
E’ un libro fatto di 30 domande-sfide, di 30 disegni-simboli, e di tante pagine bianche, tutte da riempire scrivendo o tutte da lasciare così come sono, ricche di silenzi e di emozioni. E’ un libro da sfogliare ma che non sfiorisce, un libro da custodire e da esibire, un libro da leggere nei disegni disegnati e anche nei disegni immaginati. E’ un libro che ha il suo perché, i suoi quando e i suoi quanto, anche se il quanto è l’ultima delle cose che contino.

PS E’ un libro che si personalizza, e che – sì, si può – si istituzionalizza. A me è stato regalato nella “Bike Night Edition”, l’edizione preparata dalla Witoor per promuovere o celebrare le sue cinque notti a pedali del 2017 (a Ferrara, Bolzano, Udine, Verona e Milano), cui nel 2018 se ne aggiungerà una sesta (nelle Marche).

PPS
A proposito: hai mai partecipato a una bike night?

Marco Pastonesi
 
22 Marzo 2018 | 07:53
 
Copyright © TBW
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
VIDEO
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy