HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2018 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

CANTÙ ASPETTA VINCENZO NIBALI

Martedì 20 lo Squalo protagonista di una giornata a tutta bici

 
PROFESSIONISTI | Un intenso programma nel territorio comasco attende Vincenzo Nibali nel pomeriggio e nella serata di martedì 20 febbraio e che, in origine, era previsto per il giorno 8 febbraio e mutato per il cambiamento dei programmi agonistici di Nibali in seguito all’indisposizione accusata alla vigilia della Vuelta a San Luis, in Argentina, “dirottandolo” poi sul Dubai Tour.

L’articolato incontro è organizzato da CentoCantù, Riva 1920 e il Club Ciclistico Canturino per celebrare, fra le molte altre, le vittorie in solitaria dello “squalo dello stretto” nei Giri di Lombardia conclusi a Como nel 2015 e nel 2017. Due autentiche “perle” che impreziosiscono la grande collana di vittorie del popolare e amato campione.

Questa volta i tradizionali incontri che oramai da qualche anno Paolo Frigerio e i suoi collaboratori di CentoCantù e del blasonato C.C. Canturino del quale, fra l’altro, è recentemente diventato presidente, grazie anche alla collaborazione di Riva Industria Mobili-Riva 1920, nell’ambientazione del suggestivo show-room con Museo del Legno, in via Milano 110, a Cantù, nome che è simbolo di mobili a livello internazionale.

Per una volta gli incontri lasciano le abituali e suggestive ambientazioni dello Yacht Club o della vicina Canottieri Lario, sulle panoramiche sponde del lago, vicino al lungolago che è oramai il simbolo spettacolare e panoramico della conclusione dei Giri di Lombardia a Como, per un luogo emblematico e rappresentativo dell’attività di Cantù.

E ci sarà un interessante “prologo” all’incontro di Cantù, previsto alle 20,30 e condotto da Edoardo Ceriani, capo redattore dei servizi sportivi del quotidiano “La Provincia di Como” con altri vari apporti. Infatti, nel pomeriggio, precisamente alle ore 17, con un anticipo di mezzora rispetto a quanto previsto originariamente, al colle del Ghisallo, Nibali effettuerà la consegna della sua maglia al Museo della Bicicletta, con il Santuario accanto, in un’ambiente di unico significato e valenza per tutti gli appassionati delle due ruote di rilevanza mondiale.

Sono luoghi che Vincenzo Nibali conosce bene e percorsi sia in gara, sia in allenamento, perché da diversi anni vive con la famiglia nella vicina Lugano.
E’ un incontro molto atteso e pregustato dagli appassionati delle due ruote, di varia estrazione, del comasco e dei dintorni.
 
14 Febbraio 2018 | 07:22
 
Copyright © TBW
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy