HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2017 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

BRESCIANI POSITIVO PER UN DIURETICO

«L'Uci studia il caso, sono stato negligente»

 
DOPING | Un diuretico, considerato sostanza coprente per i regolamenti antidoping, ha messo nei guai Michael Bresciani. Ventidue anni, bresciano, ingaggiato dalla Bardiani CSF a metà stagione, Bresciani tra i professionisti ha disputato il solo campionato italiano: il giorno dopo è stato sottoposto ad un controllo a sorpresa ed è risultato positivo, con la conferma arrivata anche dalle controanalisi.

«So di non aver fatto nulla di male - ha spiegato il corridore ex Zalf alla Gazzetta dello Sport -. Il problema è che mia madre prende il Lasix ai pasti. Nel dividere le pastiglie per forza ne deve essere finita qualche scheggia nel mio piatto. L'Uci sta studiando il caso, non credo di poter essere punito oltre la negligenza».

La tesi difensiva è la stessa invocata dalla tennista Sara Errani. Il corridore, naturalmente, è stato immediatamente sospeso dalla Bardiani CSF, società che si trova a dover affrontare un momento difficile visto che si tratta del terzo caso di positività nella stessa stagione.
 
20 Ottobre 2017 | 10:21
 
Copyright © TBW
 
COMMENTI
Se nel tennis..
Venerdì 20/10/2017    OldVintage
..accettano certe tesi, perché non provare anche nel ciclismo?
 
Venerdì 20/10/2017    tempesta
Bravo,la prossima fesseria solo che non ride piu nessuno.
 
QUESTIONE DI GUSTO.
Venerdì 20/10/2017    ZECCA
PRIMA L'IMPASTO NEI TORTELLINI POI IL LASIX NEL PIATTO. TEMPO FA LE CARAMMELLE DELLA NONNA.
 
come le caramelle della zia........
Venerdì 20/10/2017    insalita
Giustificazione ridicola............ di sicuro mi spiace per la madre per le problematiche di salute.... spero sia la verità....
 
vediamo se come la errani
Venerdì 20/10/2017    predaking
Verrà fuori che il diuretico é finito nel ripieno dei tortellini.
Tanto si sa che il doping c'è solo nel nostro sport, tutti gli altri sono puliti.
 
......rido già.....
Venerdì 20/10/2017    noccio
ma la smettiamo con ste scuse ridicole ogni volta (e neanche per la Errani ci credevo)...

I fatti sono due:.....o hai una mamma davvero sbadata che sbriciola pillole nei piatti.....o tu sei poco professionale a non stare attento a quello che mangi....quest'ultimo ovviamente è un eufemismo.......

poi se vogliamo credere all buona fede ci sto....e sto giusto vedendo passare un asino che vola........
 
Se vale per la Federtennis....
Venerdì 20/10/2017    Savo
Partendo dal presupposto che è una scusa ridicola è anche ridicola come si sia svolta a favore della Errani con tanto di compassione dei tecnici e della politica sportiva....e allora proviamo pure nel ciclismo...chissà che qualcuno non ci caschi
 
al di là delle spiegazioni da parte del Sig. Bresciani,
Venerdì 20/10/2017    Fra74
è giusto attendere la decisione finale ed il conseguente provvedimento: certo è che questa annata per la banda REVERBERI non è stata per nulla "positiva" (non è una battuta, nè sarcasmo, ma la semplice verità), dato che nel 2017, a mio modo di vedere, e mi sbaglierò, detto TEAM, con 3 "positività" accertate, eventualmente, da confermare ancora quella di Bresciani, si ritroverà a "stravolgere" il proprio calendario, dato che RCS non penso che farà sconti a riguardo di inviti per le corse da RCS, appunto, organizzate, e di ciò non ne traeranno beneficio sicuramente gli attuali e futuri compagni di squadra.
Francesco Conti-Jesi(AN).
 
Forse c'è qualcosa da cambiare.
Sabato 21/10/2017    Bastiano
Solo ieri mattina avevo scritto un post nel quale invitavo il Team a rivedere la politica dei controlli e subito dopo, è arrivata questa ulteriore bomba.
Smettiamola di inseguire i risultati a tutti i costi e lasciamo correre il Giro alle italiane, vedrete che queste notizie tragiche si ridurranno in modo netto e che, i ciclisti italiani torneranno a vincere le gare italiane, che oggi non possono vincere per dover fare i calcoli dei punti.
 
Bastiano Bastiano...
Sabato 21/10/2017    Bastiano3
Sig. Bastiano, fatico a credere che il caso di positività in questione sia legato alla rincorsa della qualifica al giro per la Bardiani. il giovane Bresciani è un semplice stagista ed è molto probabile che fosse dopato per avere risultati tra i dilettanti e quindi passare tra i prof.
Da come piange sempre tirando fuori questioni che non hanno a che fare con l'oggetto in questione mi chiedo se lei abbia 10 anni...
 
Bastiano
Sabato 21/10/2017    blardone
Mi dispiace tanto per questo ragazzo .io difendo sempre i corridori .Però se alla prima corsa da proff ti fanno un controllo a un signor nessuno vuol dire che sei già al centro del vortice e ti anno piombato . non c e da colpevolizzare l atleta ma il sistema più in alto di lui .... Questi sono solo cavie per giustificare che il lavoro viene fatto e invece paga il più deboli....... Si viene portati in queste condizioni
 
Bastiano3
Sabato 21/10/2017    Bastiano
Occorre smetterla di fare i tifosi, io ho scritto in generale ed ho spiegato che non si può pretendere di giudicare i team come si fa oggi per dargli un invito.
Se mi costringi a fare risultati, in presenza di due positivi, sono costretto a prendere subito un alternativa, senza controllarlo per bene e dicendogli che mi aspetto che faccia punti.
Se poi vedo che l'ha positività è storia vecchia di qualche mese ed il team ha fermato il ciclista ma, si è guardato bene dal pubblicizzare la cosa.
Non credo sia questa la strada giusta per costruirci un futuro. Quando un ciclista è positivo, lo si deve rendere subito noto e di debbono subito prendere le distanze, sia se è incidentale, sia se è intenzionale.
Se poi Bastiano 3 vuole un ciclismo che continui a farsi male ed a vivere di idioti che si dopano, faccia pure, resterà solo lui è pochi intimi a seguire questo sport.
 
Bastiano 3
Sabato 21/10/2017    Bastiano
Per sua informazione, Bresciani non era uno stagista, quelli possono correre da agosto in poi.
 
Sabato 21/10/2017    froome
Bresciani è passato dalla Zalf alla Bardiani, affinchè quest'ultima tornasse al numero minimo di tesserati per una squadra professional che è di 16 e che era venuto appunto a mancare causa le squalifiche di Ruffoni e Pirazzi. Non era di certo Bresciani il corridore che doveva far fare il salto di qualità.
Piuttosto visto che la sua positività è sortita al suo primo impatto con il professionismo, bisognerebbe andare a vedere come stavano le cose in precedenza.
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy