HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2017 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

UFFICIALE L'UNIONE TRA NIPPO FANTINI E GM EUROPA OVINI

Nasce un gruppo che avrà un team professionistico e uno Under

 
MERCATO | Doppia novità in casa NIPPO Vini Fantini in vista del 2018. Il team cresce e si rafforza con la costruzione della prima filiera italiana che dagli Under23 arriverà ai professionisti. Europa Ovini, attualmente main sponsor dell’omonimo team Continental abruzzese, diventerà terzo sponsor sulla maglia del team NIPPO Vini Fantini dalla stagione 2018, andando così a rafforzare il nucleo abruzzese dei main-sponsor della squadra. Al contempo, non si tratta solo di un'operazione di sponsorizzazione, bensì una grande novità in particolare in Italia, sarà la nascita di un vero e proprio vivaio #OrangeBlue, con l’attuale struttura del team Continental di  Ezio Panzeri e Gabriele Marchesani (nella foto da sinistra insieme a Valentino Sciotti e Francesco Pelosi) che diventerà il team Under23 di riferimento del team Professional, polmone di crescita, per i giovani talenti italiani e pronto ad accogliere le giovani promesse nipponiche, a supporto del progetto Professional Italo-Giapponese.
 
Un ruolo chiave nello sviluppo del team e nel coordinamento tra le squadre lo svolgerà Maurizio Formichetti incaricato della gestione dei rapporti sinergici tra i team.

LE DICHIARAZIONI DEL TEAM. Queste le parole del General Manager del team NIPPO Vini Fantini, Francesco Pelosi: “L'unione fa la forza e in un ciclismo sempre più competitivo e complicato, avere la capacità di unire le forze è il più bel segnale da offrire all'ambiente, per dare seguito a progetti sempre più importanti e condivisi. L'unione con Europa Ovini, con la nascita del team Under 23 e l'ingresso del brand di Gabriele Marchesani come nuovo importante sponsor nella squadra professionistica, ci permetterà di unire le forze e andare a creare qualcosa di inedito nel panorama Professional italiano e internazionale.”

LE DICHIARAZIONI DEGLI SPONSOR.
Il Presidente onorario del team e CEO Vini Fantini, Valentino Sciotti, esprime tutta la sua soddisfazione per questa nuova partnership dal forte sapore abruzzese: “Questa partnership, di forte matrice Abruzzese, è qualcosa di cui si è parlato per anni con Gabriele Marchesani, anch'egli imprenditore del territorio, e che finalmente si concretizza. Una bella novità a livello tecnico, per avere un team competitivo nel presente a livello Professional, e proiettata al futuro con il team Under23.”

Queste le parole di Gabriele Marchesani presidente del GM Europa Ovini e CEO dell'azienda main sponsor Europa Ovini: “Era un disegno che si pensava da qualche anno insieme a Valentino Sciotti, per il bene del ciclismo abruzzese e italiano. Sarà una vera filiera di giovani talenti con un team Under23 e un team Juniores a supporto del team Professional NIPPO Vini Fantini, nel quale entriamo come terzo sponsor andando a rafforzarne la matrice abruzzese della squadra. Crediamo nella crescita del vivaio e dei ragazzi e crediamo che questo possa essere il miglior modo per sostenere il ciclismo, tanto quello abruzzese quanto il movimento italiano.”

LE NOVITÀ. Le novità annunciate sono quindi molte e importanti. Il team Professional Italo-Giapponese rafforzato da un nuovo importante partner e da una struttura giovanile forte e collaudata, che rimarrà sotto la preziosa guida dell'ex prof Dmitri Nikandrov oggi DS del team Continental. Contestualmente l’approdo nel team NIPPO Vini Fantini del DS Alessandro Donati, nella stagione in corso DS del team Gm Europa Ovini, così come di un corridore attualmente in forza al team Continental e pronto al “salto di categoria”, il cui nome sarà presto annunciato.
 
21 Settembre 2017 | 08:32
 
Copyright © TBW
 
COMMENTI
Due punti di vista
Giovedì 21/9/2017    geo
Da un lato si vede la formazione di una squadra forte con ambizioni, dall'altra la crisi con due squadre che si uniscono per fare la stagione impoverendo il numero dei team italiani.
In ogni modo in bocca al lupo e l'augurio di tanti successi
 
Giovedì 21/9/2017    geom54
concordo anche se amaramente con "geo".
 
A me non sembra buona cosa
Giovedì 21/9/2017    Bastiano02
Ma secondo me non è un gran bel colpo anzi credo sia una mega bocciatura Nippo l'anno prossimo non farà il giro dunque questa fusione mi PUZZA TANTO DI MANCANZA DI SGHEI... ma magari mi sbaglio... Bastiano che dice? %uD83D%uDE02%uD83D%uDE02%uD83D%uDE02
 
Bastiano02
Giovedì 21/9/2017    Bastiano
Io credo che meno squadre Continental significano un ciclismo migliore, vorrei 3/4 Professional in più al posto delle Continental attuali. Avremmo più equità nelle gare perchè tutti correrebbero con Passaporto Biologico e le Continental dovrebbero essere riservate solo agli Under23 e non come oggi che per correre con Professional e Continental, si deve pagare in quasi tutti i team. Tu Bastiano02, la conosci questa problematica?
 
Ma non mi piace proprio
Giovedì 21/9/2017    discesaesalita
Non è ne carne ne pesce , due team alla deriva, senza una vera struttura costruttiva, nessuno di peso, senza Giro , non c'è significato fare squadre progetti, mi sa che non arriveranno tanto lontano.
 
Scelta obbligata
Giovedì 21/9/2017    Cicli
Una continental in Italia non ha un identità, cioè non sei prof, non sei dilettante, colpa di chi? Regolamenti, tasse non chiari, tanto vale essere una squadra under di riferimento.
Per il giro d'Italia la gazzetta dovrebbe invitare le squadre italiane... dovrebbe
 
di quali talenti stiamo parlando?
Venerdì 22/9/2017    Bastiano3
Signor Bastiano,
Mi sono chiesto vedendo i suoi commenti (a quanto pare pro Nippo) e seguendo il ciclomercato, se la fusione può migliorare una situazione divenuta abbastanza ridicola per la squadra e soprattutto dove siano questi giovani talenti che in Nippo dovrebbero approdare.
Attualmente i corridori giapponesi del team hanno un livello e dei piazzamenti i quali sono oggettivamente mediocri anche nel calendario Asiatico, mentre la parte italiana del team si divide tra corridori normalissimi e velocisti che si sprintano contro l'uno con l'altro.
tra i nuovi acquisti, per citarne uno, Imerio Cima, ha collezionato quest'anno se non sbaglio soltanto 4 vittorie le quali mi sembrano un po' scarse per un velocista in un panorama dilettantistico carente di uomini da volata e vista anche la ricchezza di circuiti da volata nel calendario U23-elite.
Detto questo, mi chiedo se la Nippo Vini Fantini non esageri un po' (soprattutto visti i risultati) ad aggettivare i suoi corridori a "giovani talenti cristallini" in ogni suo comunicato stampa. Cosa dovrebbe fare allora la sky con un corridore come Moscon? usare 15 righe per lodarlo?
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
SONDAGGIO
Vota il diesse italiano dell'anno
 
 
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy