HOME | EDIZIONE DIGITALE | SQUADRE | ATLETI | CALENDARIO PROF. 2017 | OSCAR | RIVISTA | TUTTOBICITECH |  
 
IL SITO DI RIFERIMENTO DEL CICLISMO ITALIANO

SOFFI AL CUORE. NESSUNO TOCCHI GIMONDI

... e nemmeno i grandi corridori fiamminghi

 
STORIA | Di un ciclismo da ricordare, per quel che ci resta, guai a chi ci tocca Gimondi ed i fiamminghi.
E Gimondi, Felice Gimondi, ci ha donato l' altro giorno - lui non lo sa, ma nei pressi pure del nostro compleanno - una emozione inattesa, e perciò più preziosa ancora.
Felice ha preso per mano sulle strade sue, infatti, il nostro passato remoto e recente - insieme in fondo al suo - e li ha portati ad inventarsi ancora una fantasia, in un tempo in cui la fantasia è avara come ogni bella stagione.

Gimondi ha preso per mano, su una Bianchi, il nostro olandese ultimo, Steven Kruijswijk, a scandirgli il dettato, e lo ha destinato da par suo ad un futuro esaltante. "Se io ho vinto su una Bianchi il 50. Giro d' Italia, nel '67, auguro oggi a Kruijswijk, il ragazzo olandese così sfortunato nella edizione scorsa, di vincere su una Bianchi ancora il Giro prossimo, quello n. 100...», o giù di lì.

Ed in questo auspicio, che senza timore di lesa italianità ci carichiamo sulle spalle, tanto nessuno ci ama, Gimondi ci illumina ancora una memoria platonica.
Di quando nel '78, su una Bianchi sempre, ed è il colore che del ciclismo rievoca la fiaba, scortò a vincere il Giro Johan De Muynck, il corridore belga che due anni prima, vittima di una caduta qualche giorno prima dalla conclusione della corsa, proprio a lui aveva ceduto le insegne del comando.

Era stato il '76, e noi che ci siamo ancora ma in difetto di amore oggi ricordiamo come Felice Gimondi conquistasse allora, senza colpa nella malasorte di De Muynck, un luogotenente di De Vlaeminck rimasto pure senza squadra al fianco, il suo terzo ed ultimo Giro.

Ma nel nostro sentimento, per delega morale, gli attribuiamo anche come quarto il Giro ' 78 di De Muynck, di cui sarebbe stato appunto stratega e consigliere in corsa.
E gli auguriamo così di buon cuore il quinto, noi che guai a chi ci tocca Gimondi ed i fiamminghi - belgi o olandesi che siano, è la stessa letteratura -, con Kruijswijk.

Gian Paolo Porreca
 
11 Gennaio 2017 | 07:28
 
Copyright © TBW
 

Per poter commentare i post devi esser registrato.
Se sei giá nostro utente esegui il login altrimenti registrati.
 
Username:Password: 
 
Hai dimenticato i tuoi dati? Clicca qui
 
 
I PIU' LETTI
 
DA NON PERDERE
RITRATTI DALLA A ALLA Z
+ Tutti i ritratti
ALBI D'ORO
+ Albi d'oro
OSCAR TUTTOBICI
+ Oscar tuttoBICI
I NOSTRI LIBRI

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy